WWW.BENEDUSI.IT

I MIEI POST PREFERITI

COMMENTI RECENTI

archive

  • Gennaio 2019
  • Novembre 2018
  • Settembre 2018
  • Agosto 2018
  • Giugno 2018
  • Aprile 2018
  • Febbraio 2018
  • Gennaio 2018
  • Dicembre 2017
  • Novembre 2017
  • Settembre 2017
  • Agosto 2017
  • Luglio 2017
  • Maggio 2017
  • Aprile 2017
  • Marzo 2017
  • Febbraio 2017
  • Dicembre 2016
  • Novembre 2016
  • Ottobre 2016
  • Settembre 2016
  • Luglio 2016
  • Maggio 2016
  • Aprile 2016
  • Marzo 2016
  • Febbraio 2016
  • Gennaio 2016
  • Dicembre 2015
  • Novembre 2015
  • Ottobre 2015
  • Settembre 2015
  • Agosto 2015
  • Luglio 2015
  • Giugno 2015
  • Maggio 2015
  • Aprile 2015
  • Marzo 2015
  • Febbraio 2015
  • Gennaio 2015
  • Dicembre 2014
  • Novembre 2014
  • Ottobre 2014
  • Settembre 2014
  • Agosto 2014
  • Luglio 2014
  • Giugno 2014
  • Maggio 2014
  • Aprile 2014
  • Marzo 2014
  • Febbraio 2014
  • Gennaio 2014
  • Dicembre 2013
  • Novembre 2013
  • Ottobre 2013
  • Settembre 2013
  • Agosto 2013
  • Luglio 2013
  • Giugno 2013
  • Maggio 2013
  • Aprile 2013
  • Marzo 2013
  • Febbraio 2013
  • Gennaio 2013
  • Dicembre 2012
  • Novembre 2012
  • Ottobre 2012
  • Settembre 2012
  • Agosto 2012
  • Luglio 2012
  • Giugno 2012
  • Maggio 2012
  • Aprile 2012
  • Marzo 2012
  • Febbraio 2012
  • Gennaio 2012
  • Dicembre 2011
  • Novembre 2011
  • Ottobre 2011
  • Settembre 2011
  • Agosto 2011
  • Luglio 2011
  • Giugno 2011
  • Maggio 2011
  • Aprile 2011
  • Marzo 2011
  • Febbraio 2011
  • Gennaio 2011
  • Dicembre 2010
  • Novembre 2010
  • Ottobre 2010
  • Settembre 2010
  • Agosto 2010
  • Luglio 2010
  • Giugno 2010
  • Maggio 2010
  • Aprile 2010
  • Marzo 2010
  • Febbraio 2010
  • Gennaio 2010
  • Dicembre 2009
  • Novembre 2009
  • Ottobre 2009
  • Settembre 2009
  • Agosto 2009
  • Luglio 2009
  • Giugno 2009
  • Maggio 2009
  • Aprile 2009
  • Marzo 2009
  • Febbraio 2009
  • Gennaio 2009
  • Dicembre 2008
  • Novembre 2008
  • Ottobre 2008
  • Settembre 2008
  • Agosto 2008
  • Luglio 2008
  • Giugno 2008
  • Maggio 2008
  • Aprile 2008
  • Marzo 2008
  • Febbraio 2008
  • Gennaio 2008
  • Dicembre 2007
  • Novembre 2007
  • Ottobre 2007
  • Settembre 2007
  • Agosto 2007
  • Luglio 2007
  • Giugno 2007
  • Maggio 2007
  • Aprile 2007
  • Marzo 2007
  • Febbraio 2007
  • Gennaio 2007
  • Dicembre 2006
  • Novembre 2006
  • Ottobre 2006
  • Settembre 2006
  • Agosto 2006
  • Luglio 2006
  • Giugno 2006
  • Maggio 2006
  • Aprile 2006
  • Marzo 2006
  • Febbraio 2006
  • Gennaio 2006
  • Dicembre 2005
  • Novembre 2005
  • Ottobre 2005
  • Settembre 2005
  • Agosto 2005
  • Luglio 2005
  • Giugno 2005
  • Maggio 2005
  • Aprile 2005
  • Marzo 2005
  • Febbraio 2005
  • Gennaio 2005
  • Dicembre 2004
  • Novembre 2004
  • Ottobre 2004
  • Settembre 2004
  • Agosto 2004
  • Luglio 2004
  • Giugno 2004
  • Maggio 2004
  • Aprile 2004
  • Marzo 2004
  • Febbraio 2004
  • Gennaio 2004
  • Dicembre 2003
  • Novembre 2003
  • Ottobre 2003
  • Settembre 2003
  • Agosto 2003
  • Luglio 2003
  • Giugno 2003
  • Maggio 2003
  • Aprile 2003
  • Marzo 2003
  • 7 Dicembre 2013

    12 FOTOGRAFI PER MARTINA

    Qualcuno si ricorderà il festival FOTOINCONTRI di San Felice sul Panaro di cui sono stato direttore artistico e che si è svolto lo scorso maggio.

    Il gran finale di quell’evento è stato quando, la domenica mattina, i 12 grandi fotografi hanno tutti fotografato Martina Colombari nella piazza davanti alla chiesa completamente distrutta dal terremoto.

    È stato un momento di umanità e fotografia straordinari!

    Le dodici immagini realizzate saranno esposte giovedì 12 dicembre in Via Forcella 13 a Milano all’interno delle celebrazioni dei 30 anni del mitico Superstudio.

    Sarà possibile comprare le 12 immagini in un cofanetto tirato in 100 copie: il ricavato andrà come sempre alla città di San Felice.

    Sarà una festa aperta a tutti e resa imperdibile dalla musica di Saturnino.

    Questo il mio testo che accompagnerà la mostra:

     

    A San Felice sul Panaro da tanti anni c’è un vivace festival di fotografia, organizzato da veri appassionati. Tantissimi grandi fotografi sono passati da lì, con mostre e incontri.

    Questo bellissimo paesino vicino Modena, due anni fa, è stato colpito dalla tragedia del terremoto: sarebbe stato lontano dallo spirito dei sanfeliciani abbattersi e non fare il Festival.

    Non solo l’hanno voluto fare, ma hanno voluto che fosse il più bello e ricco di sempre!

    E’ stato un enorme onore quando mi hanno chiesto di esserne direttore artistico.

    Non ho avuto nessuna difficoltà a coinvolgere i 12 maggiori fotografi italiani in questa avventura: tutti hanno aderito, completamente gratis, a quello che è diventato un grandissimo week-end di grandissima Fotografia.

    Abbiamo realizzato una mostra sui muri del Comune ferito dal terremoto, si sono svolti workshop e seminari. E infine, la domenica, abbiamo avuto la meravigliosa presenza di Martina Colombari, che con altrettanta generosità e intelligenza, si è offerta all’obiettivo di tutti i 12 fotografi, nella piazza della Chiesa di San Felice, completamente distrutta dal terremoto.

    Sei mesi dopo, al Superstudio di Milano, la casa della fotografia in Italia, finalmente presentiamo queste dodici immagini.

    Tutto questo non sarebbe stato possibile senza l’aiuto di: 

    -i dodici non solo grandi fotografi ma soprattutto grandi uomini: Gianni Berengo Gardin, Giovanni Cozzi, Chico De Luigi, Franco Fontana, Maurizio Galimberti, Giovanni Gastel, Guido Harari, Gabriele Rigon, Ferdinando Scianna, Toni Thorimbert, Oliviero Toscani.

    -Martina Colombari, straordinaria.

    -tutta San Felice sul Panaro, con il sindaco “primus inter pares” Alberto Silvestri.

    -tutti i ragazzi del photoclub EYES di San Felice, in particolar modo Luca Monelli e Roberto Gatti.

    -il mio braccio destro e coordinatore del Festival Paolo Ranzani, autore anche dei ritratti dei dodici fotografi.

    -Denis Curti, che è sempre in prima linea quando c’è la grande Fotografia.

    -Davide Mengacci, non solo appassionato fotografo ma grande professionista dello spettacolo.

    -Gianfranco Sacchi, sempre disponibile quando c’è da dare una mano per tutto.

    -la Rene’ Olivier Production, nelle persone di Rosanna Trinchese e Roberto Rosini per il trucco/capelli/styling delle modelle dei workshop.

    -Letizia Maestri per il trucco e capelli di Martina Colombari.

    -Sara Lando per il bellissimo workshop realizzato con i bambini di San Felice.

    -tutti i numerosissimi partecipanti ai workshop e agli eventi.

     

    Grazie di cuore, grazie a tutti.

     

    ed ecco le 12 immagini, in anteprima:

    gardin

    Gianni Berengo Gardin

    de_luigi

    Chico De Luigi

    fontana

    Franco Fontana

    cozzi

    Giovanni Cozzi

    galimberti

    Maurizio Galimberti

     

    gastel

    Giovanni Gastel

     

    harari

    Guido Harari

     

    rigon

    Gabriele Rigon

     

    scianna

    Ferdinando Scianna

    thorimbert

    Toni Thorimbert

     

     

    toscani

    Oliviero Toscani

     

     

    benedusi

    Settimio Benedusi

     

    PS: un dettaglio, che trovo interessante. quando ho avuto l’idea di far fotografare Martina da tutti i 12 fotografi, cominciando alla mattina intorno alle 11, mi è stato posto il problema che “chissà a che ora andremo a finire!”. io risposi di non preoccuparsi e di prenotare la tagliatella per pranzo. sapevo di aver a che fare non solo con dei grandi fotografi, ma soprattutto con dei professionisti. i professionisti hanno sempre le idee chiare. a pranzo eravamo tranquillamente seduti con le gambe sotto il tavolo e la tagliatella davanti…

    PS_02: un altro ricordo, che trovo altrettanto interessante. Oliviero Toscani organizzò la sua fotografia, mise tutti in “posa” e poi esclamò: “cazzo, non ho la macchina fotografica! chi me ne presta una?!?” per fortuna c’era lì vicino il mio assistente con la mia macchina, e con quella scattò.

    PS_03: Gianni Berengo Gardin e Toni Thorimbert hanno scattato in pellicola.

    PS_04: la piazza era stracolma di gente, io però la volevo deserta. ho fatto allora finta di finire, ho detto, “grazie a tutti è finita!” tutti, compresa Martina, se ne sono andati e a quel punto ho richiamato Martina per scattare la mia immagine.

    PS_05: mentre eravamo ancora lì e poco dopo il suo scatto, Giovanni Gastel si è presentato con la sua immagine scelta, ritoccata e stampata in A2

    GRAZIE VERAMENTE A TUTTI!

    1. maurizio ha detto:

      Quella di TT e’ bellissima…

    2. Marisa ha detto:

      …non c’è n’è una che non mi piaccia, davvero complimenti, c’è tanto da imparare nel guardare queste dodici personali interpretazioni !!!!!!!

    3. Mirko ha detto:

      Non si tratta di stabilire la più bella ma quella buona, quella valida. Secondo me questo lavoro è simile a un workshop e alcuni potevano impegnarsi di più, visto i nomi e il talento. La tua Settimio a me piace molto e si vede il tuo coinvolgimento, il tuo impegno, di alcune mi piacerebbe davvero conoscere il significato.

    4. ferro.27 ha detto:

      con i PS hai seppellito definitivamente tutti i forum di fotografia. tutti. 🙂

    5. Maxim ha detto:

      Ottima iniziativa
      sarebbe bello che di queste manifestazioni ve ne siano tante altre
      con tanta visibilita e partecipazione sopratutto per chi sta entrando nel mondo fotografico
      Per le fotografie mi sembrano piu aderenti quelle che interpretano Martina Colombari tra i muri e la case rovinate
      del momento tragico vissuto da San Felice sul Panaro

    6. medea teixeira ha detto:

      l’unica cosa che m vien da dire e’…. si ma? 12 fotografi per medea no?? a chi la devo dare per avere una tal fortuna? aahaha cmq bello vedere la diversita’ di voi fotografi,come interpretate l’immagine e vedete la stessa persona in maniera del tutto diversa… emozionante.

    7. Sergio Bovi Campeggi ha detto:

      Davvero divertente il tutto e molto importante il motivo di questo coinvolgimento… Bravi… Qualcuno di voi sono riuscito a rapirlo…. http://www.flickr.com/photos/sergiobovicampeggi/sets/72157633781495676/ 🙂

    8. Enzo Belloni ha detto:

      Buona sera Settimio io c’ero quel giorno quando i 12 maestri della fotografia erano a San Felice sul Panaro hanno fotografato la Martina, momenti irripetibili di gioia, stupore e puro divertimento fotografare assieme a voi è stata un’esperienza che non mi capiterà mai più, questi 12 scatti a cui ho partecipato non li avevo ancora visti, sono come sempre bellissimi e pieni di tutta la professionalità dei fotografi ma anche di Martina, persona veramente umile e fantastica, io faccio parte del Photoclub Eyes e da terremotato vi ringrazio per la vostra partecipazione e per aver portato tra di noi un momento di gioia e svago ancora grazie a tutti.

    9. Blu ha detto:

      Torimbert for president

    10. ATorelli ha detto:

      guido harari intensità 10+.

    11. Fabio ha detto:

      Buongiorno.

      12 esempi di Fotografia.
      Complimenti a tutti.

    12. Giiseppe ha detto:

      Settimioooo!!Sei un grande.Per me sono stati 2 giorni stupendi a contatto con la grandezza fatta normalità,simpatia,collaboraziine,informazione,vicinanza alle persone di San Felice così duramente colpite.E chissà per quanto ne avranno ancora.Chiedo di copiare lo scatto di Oliviero Toscani che mi vede in prima fila.Se gentilmente mi comunichi in merito.Lo pubblicherò su FB.Spero di esserci per la prossima edizione.Grazie

    13. Giuseppe ha detto:

      Io sono Giuseppe,non “Giiseppe”.
      Quanto mi danno fastidio gli errori di digitazione non si può immaginare.Thanks!!

    14. simone rozio ha detto:

      onore ai piu’ grandi fotografi italiani !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    15. Ettone ha detto:

      Non c’entra niente con la fotografia, ma Martina è una della donne italiane più belle che esistano.
      Fotograficamente parlando mi piace molto Rigon in tutta la sua produzione fotografia.

    16. Ivan ha detto:

      Acquistata copia 1/100… Spettacolo!!!
      Grande serata, complimenti per l’iniziativa…

    17. Angela ha detto:

      Ho impiegato un attimo a scegliere le mie tre preferite 🙂 Belle.

    18. Angela ha detto:

      Dimenticavo… Spettacolare lei.

    19. Corrado A. ha detto:

      ottima iniziativa
      …i miei limiti continuano a non farmi capire il talento artistico di Fontana e Galimberti.
      ciao

    20. Davide ha detto:

      Divina!!!

    21. IlariaMps Previati ha detto:

      Molto belle. Sono stata anch’io a san felice x un lavoro.
      Scenario straziante….

    22. Giuseppe ha detto:

      Ricordo quei giorni a SAN FELICE con nostalgia.Sono state giornate indimenticabili.Mi farebbe piacere riviverle.

    23. Chiara ha detto:

      tutte stupende, con personalità… in ognuna il marchio di fabbrica di chi l’ha scattata
      insegna di più questo confronto che tutti i corsi di fotografia che vengono proposti in giro

    24. christian ha detto:

      L’unica che mi sembra Interessante,personalmente parlando e’ la foto scattata da Harari,le altre mi sembrano banali,chiaramente è solo un parere personale

    25. christian ha detto:

      Tralasciando le storie che hanno i luoghi “devastati ” mi viene in mente una battuta di Benedusi, fare le foto con delle povere ragazze in fabbriche distrutte e abbandonate,
      La differenza sta nel chi le fa le foto (sempre tra virgolette) ,se le scatta un qualsiasi fotografo sono inutili ma se le scatta uno che ha un nome diventa una cosa da cui imparare

    26. settimio ha detto:

      @christian la differenza è sempre e solo tra storie che hanno senso e storie che non ne hanno: mi sembra che questo che abbiamo costruito in un paese devastato dal terremoto (dandogli visibilità, vita e anche denaro) un senso ce l’abbia, no?
      Queste Fotografie sono state utili, questo è l’unica cosa che conta.

    27. christian ha detto:

      Indubbiamente sono state utili,nessuno lo mette in dubbio,ma la realtà è che se a portare avanti in progetto nobile come quello in questione sono nomi “importanti ” ha un peso,se lo porto avanti io con pinco pallino e anonimo nessuno lo prende minimamente in considerazione. Per assurdo potevate anche vendere ciabatte con su le vostre migliori immagini che il risultato sarebbe stato uguale o perlomeno buono. Tutti quei fotoamatori (che brutto termine, parere personale) erano lì per vedere voi e non di certo per la giusta motivazione con cui eravate li voi.

    28. maxim ha detto:

      L’adesione di tanti personaggi, uomini prima che fotografi, dimostra che il problema era sentito
      Per I fotoamatori ,(meglio appassionati) direi sono pienamente assolti dal loro entusiasmo,
      avere 12 fotografi di quel calibro in contemporanea non è da tutti i giorni
      Non confonderei Il desiderio di misurarsi/confrontarsi fotograficamente con l’iniziativa in se
      Penso che nessuno diverso dai dodici si sia sentito sminuito per non aver contribuito
      Pensando forse a torto o a ragione di poter fare di meglio
      La notorieta ha i suoi vantaggi nell’ attrarre l’attenzione del pubblico

    29. christian ha detto:

      Abbiamo espresso lo stesso concetto gemello, quanto riguarda gli appassionati, in quel gregge di pecore bianche le sorelle nere saranno state relativamente poche,certe “manifestazioni” meriterebbero più visibilità e più seguito ma data la natura egoistica dell’uomo e del suo io sgorgante individualità questo non è una cosa, almeno per ora possibile.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *