WWW.BENEDUSI.IT

I MIEI POST PREFERITI

COMMENTI RECENTI

archivio

  • settembre 2018
  • agosto 2018
  • giugno 2018
  • aprile 2018
  • febbraio 2018
  • gennaio 2018
  • dicembre 2017
  • novembre 2017
  • settembre 2017
  • agosto 2017
  • luglio 2017
  • maggio 2017
  • aprile 2017
  • marzo 2017
  • febbraio 2017
  • dicembre 2016
  • novembre 2016
  • ottobre 2016
  • settembre 2016
  • luglio 2016
  • maggio 2016
  • aprile 2016
  • marzo 2016
  • febbraio 2016
  • gennaio 2016
  • dicembre 2015
  • novembre 2015
  • ottobre 2015
  • settembre 2015
  • agosto 2015
  • luglio 2015
  • giugno 2015
  • maggio 2015
  • aprile 2015
  • marzo 2015
  • febbraio 2015
  • gennaio 2015
  • dicembre 2014
  • novembre 2014
  • ottobre 2014
  • settembre 2014
  • agosto 2014
  • luglio 2014
  • giugno 2014
  • maggio 2014
  • aprile 2014
  • marzo 2014
  • febbraio 2014
  • gennaio 2014
  • dicembre 2013
  • novembre 2013
  • ottobre 2013
  • settembre 2013
  • agosto 2013
  • luglio 2013
  • giugno 2013
  • maggio 2013
  • aprile 2013
  • marzo 2013
  • febbraio 2013
  • gennaio 2013
  • dicembre 2012
  • novembre 2012
  • ottobre 2012
  • settembre 2012
  • agosto 2012
  • luglio 2012
  • giugno 2012
  • maggio 2012
  • aprile 2012
  • marzo 2012
  • febbraio 2012
  • gennaio 2012
  • dicembre 2011
  • novembre 2011
  • ottobre 2011
  • settembre 2011
  • agosto 2011
  • luglio 2011
  • giugno 2011
  • maggio 2011
  • aprile 2011
  • marzo 2011
  • febbraio 2011
  • gennaio 2011
  • dicembre 2010
  • novembre 2010
  • ottobre 2010
  • settembre 2010
  • agosto 2010
  • luglio 2010
  • giugno 2010
  • maggio 2010
  • aprile 2010
  • marzo 2010
  • febbraio 2010
  • gennaio 2010
  • dicembre 2009
  • novembre 2009
  • ottobre 2009
  • settembre 2009
  • agosto 2009
  • luglio 2009
  • giugno 2009
  • maggio 2009
  • aprile 2009
  • marzo 2009
  • febbraio 2009
  • gennaio 2009
  • dicembre 2008
  • novembre 2008
  • ottobre 2008
  • settembre 2008
  • agosto 2008
  • luglio 2008
  • giugno 2008
  • maggio 2008
  • aprile 2008
  • marzo 2008
  • febbraio 2008
  • gennaio 2008
  • dicembre 2007
  • novembre 2007
  • ottobre 2007
  • settembre 2007
  • agosto 2007
  • luglio 2007
  • giugno 2007
  • maggio 2007
  • aprile 2007
  • marzo 2007
  • febbraio 2007
  • gennaio 2007
  • dicembre 2006
  • novembre 2006
  • ottobre 2006
  • settembre 2006
  • agosto 2006
  • luglio 2006
  • giugno 2006
  • maggio 2006
  • aprile 2006
  • marzo 2006
  • febbraio 2006
  • gennaio 2006
  • dicembre 2005
  • novembre 2005
  • ottobre 2005
  • settembre 2005
  • agosto 2005
  • luglio 2005
  • giugno 2005
  • maggio 2005
  • aprile 2005
  • marzo 2005
  • febbraio 2005
  • gennaio 2005
  • dicembre 2004
  • novembre 2004
  • ottobre 2004
  • settembre 2004
  • agosto 2004
  • luglio 2004
  • giugno 2004
  • maggio 2004
  • aprile 2004
  • marzo 2004
  • febbraio 2004
  • gennaio 2004
  • dicembre 2003
  • novembre 2003
  • ottobre 2003
  • settembre 2003
  • agosto 2003
  • luglio 2003
  • giugno 2003
  • maggio 2003
  • aprile 2003
  • marzo 2003
  • 30 ottobre 2006

    south africa #05

    …erarolav a odnom led etrap artla’llad arocna onos

    4 Commenti »

    27 ottobre 2006

    south africa #04

    sono di corsa prima di scattare, ma questa volevo scriverla prima di dimenticarmi…che non è per niente male:
    sono con il mio gruppo di lavoro qui a cape town seduto in un ristorante all’aperto a pranzare.
    e passa questo tipo indementicabile.
    voglio dire, io di tipi strani ne ho visti, ma questo!
    avrei voluto il coraggio e la prontezza di fargli un scatto veloce con il telefonino ma purtroppo non l’ho fatto.
    allora, era così:
    maschio super macho, tutto tauato, maglietta senza maniche nera, pelato con barba lunga. jeans nero e stivale. muscoloso. diciamo un guidatore di harley davidson. o un guidatore di camion.
    assolutamente per nulla gay. e voglio dire io di gay me ne intendo…
    ok.
    sotto la maglietta dondolavano due enormi tette.
    della terza misura e senza reggiseno.
    insomma mi vedo passare davanti ‘sto scaricatore di porto maschio dotato di due enormi tette.
    giuro, così come la dico.
    ne vedo e ne ho viste di tutti i colori, ho visto addirittura le navi in fiamme al largo dei bastioni di orione, per dire, ma questa proprio mi mancava…

    Nessun Commento »

    27 ottobre 2006

    south africa #03_libri

    sempre in quel di cape town a lavorare…
    quando sono in giro per alberghi non accendo mai la televisione, neanche per un secondo.
    mai accesa nanche una volta da quando sono qui, non me frega niente delle cazzate della televisione.
    quello che invece mi tiene compagnia sono i libri.
    anzi, debbo proprio dire che una delle cose che mi rende felice quando debbo partire per qualche lavoro è la possibilità di leggere, cosa che a milano mi è più difficile.
    i primi giorni, forse già in aereo, ho finito “mare delle verità” di de carlo. diciamocelo, un bella cagata.
    poi sono passato a “cuore di tenebra” di conrad. bello, soprattutto perchè mi ha fatto così precisamente ricordare il grandissimo “apocalypse now”
    poi non so perchè ma all’aeroporto ho comprato e quindi letto “la scoperta dell’alba” di walter veltroni. molto carino. e bravo veltroni!
    ho trovato all’interno di questo libro una citazione di calvino che mi piace e che mi sembra anche avere più senso letta dall’altra parte del mondo, dove sono io.
    così scrive italo calvino: “lasciatemi così. ho fatto tutto il giro e ho capito. il mondo si legge all’incontario. adesso tutto è chiaro.”.
    finito veltroni mi sono poi buttato sulle allegrissime pagine dell’allegrissimo cioran.
    anche qui ho trovato delle righe che mi sembra siano perfettamente pertinenti a me e a queste quattro righette che ogni tanto butto giù su questa cosa che modernamente si chiama blog, ma che in altri tempi si sarebbe chiamata diario.
    così scrive cioran: “tenere un diario significa prendere abitudini da portinaia, notare delle inezie, soffermavisi, dare troppa importanza a quel che vi capita, trascurare l’essenziale, diventare uno scrittore nel peggior senso della parola…”

    Nessun Commento »

    26 ottobre 2006

    south africa #03

    nice day of shooting today here…
    photo by d.l.r

    Nessun Commento »

    24 ottobre 2006

    south africa #02

    e allora?
    qual’è la soluzione, quali sono le strade maestre o anche quelle secondarie per arrivare all’uscita?
    solo domande, solo ossessioni…
    il labirinto è la metafora della volontà di perdersi per poi ritrovarsi, niente è definitivo, niente è provvisorio.
    afferrare il vento, rincorrere le parole, poter esprimere la bellezza con l’intelligenza, la cultura con l’eleganza, il saper vivere solo morendo.
    morire non è scomparire, quando ci sarà la morte noi non ci saremo, morire è vivere senza portare a noi stessi la prova dell’esistenza stessa.
    non conta la tecnica, solo le emozioni.
    non conta la grammatica, solo le senzazioni.
    il labirinto ci porta a perderci, per avere il paicere di ritrovarci.
    cuore di tenebra mi ha rinnovato il godimento per apocalypse now.
    salire su per il fiume per uccidere quella parte di noi che ci fa paura.
    per farsi sedurre da quella parte di noi che ci affascina.
    il detto ebraico che dice “scegliti bene il tuo nemico, perchè è lui che tu diventerai”
    il cannibale che mangia il fegato del suo nemico per rubarne il coraggio.
    orrore.
    orrore.
    orrore…

    Nessun Commento »