MY BEST POST

COMMENTI RECENTI

  • aprile 2017
  • marzo 2017
  • febbraio 2017
  • dicembre 2016
  • novembre 2016
  • ottobre 2016
  • settembre 2016
  • luglio 2016
  • maggio 2016
  • aprile 2016
  • marzo 2016
  • febbraio 2016
  • gennaio 2016
  • dicembre 2015
  • novembre 2015
  • ottobre 2015
  • settembre 2015
  • agosto 2015
  • luglio 2015
  • giugno 2015
  • maggio 2015
  • aprile 2015
  • marzo 2015
  • febbraio 2015
  • gennaio 2015
  • dicembre 2014
  • novembre 2014
  • ottobre 2014
  • settembre 2014
  • agosto 2014
  • luglio 2014
  • giugno 2014
  • maggio 2014
  • aprile 2014
  • marzo 2014
  • febbraio 2014
  • gennaio 2014
  • dicembre 2013
  • novembre 2013
  • ottobre 2013
  • settembre 2013
  • agosto 2013
  • luglio 2013
  • giugno 2013
  • maggio 2013
  • aprile 2013
  • marzo 2013
  • febbraio 2013
  • gennaio 2013
  • dicembre 2012
  • novembre 2012
  • ottobre 2012
  • settembre 2012
  • agosto 2012
  • luglio 2012
  • giugno 2012
  • maggio 2012
  • aprile 2012
  • marzo 2012
  • febbraio 2012
  • gennaio 2012
  • dicembre 2011
  • novembre 2011
  • ottobre 2011
  • settembre 2011
  • agosto 2011
  • luglio 2011
  • giugno 2011
  • maggio 2011
  • aprile 2011
  • marzo 2011
  • febbraio 2011
  • gennaio 2011
  • dicembre 2010
  • novembre 2010
  • ottobre 2010
  • settembre 2010
  • agosto 2010
  • luglio 2010
  • giugno 2010
  • maggio 2010
  • aprile 2010
  • marzo 2010
  • febbraio 2010
  • gennaio 2010
  • dicembre 2009
  • novembre 2009
  • ottobre 2009
  • settembre 2009
  • agosto 2009
  • luglio 2009
  • giugno 2009
  • maggio 2009
  • aprile 2009
  • marzo 2009
  • febbraio 2009
  • gennaio 2009
  • dicembre 2008
  • novembre 2008
  • ottobre 2008
  • settembre 2008
  • agosto 2008
  • luglio 2008
  • giugno 2008
  • maggio 2008
  • aprile 2008
  • marzo 2008
  • febbraio 2008
  • gennaio 2008
  • dicembre 2007
  • novembre 2007
  • ottobre 2007
  • settembre 2007
  • agosto 2007
  • luglio 2007
  • giugno 2007
  • maggio 2007
  • aprile 2007
  • marzo 2007
  • febbraio 2007
  • gennaio 2007
  • dicembre 2006
  • novembre 2006
  • ottobre 2006
  • settembre 2006
  • agosto 2006
  • luglio 2006
  • giugno 2006
  • maggio 2006
  • aprile 2006
  • marzo 2006
  • febbraio 2006
  • gennaio 2006
  • dicembre 2005
  • novembre 2005
  • ottobre 2005
  • settembre 2005
  • agosto 2005
  • luglio 2005
  • giugno 2005
  • maggio 2005
  • aprile 2005
  • marzo 2005
  • febbraio 2005
  • gennaio 2005
  • dicembre 2004
  • novembre 2004
  • ottobre 2004
  • settembre 2004
  • agosto 2004
  • luglio 2004
  • giugno 2004
  • maggio 2004
  • aprile 2004
  • marzo 2004
  • febbraio 2004
  • gennaio 2004
  • dicembre 2003
  • novembre 2003
  • ottobre 2003
  • settembre 2003
  • agosto 2003
  • luglio 2003
  • giugno 2003
  • maggio 2003
  • aprile 2003
  • marzo 2003
  • 30 giugno 2007

    malesia #10

    della serie le sfighe che possono capitare a chi fa il fotografo di moda in malesia: oggi eravamo di nuovo a scattare sulla spiaggia fotografata qui sotto e che lambisce una foresta tropicale super selvaggia.
    piena di strani animali. tipo ad esempio dei lucertoloni lunghi tipo due metri che ogni tanto da lì escono e vanno a farsi un giretto sulla spiaggia, per la felicità delle coppiette in viaggio di nozze di busto arsizio.
    ma gli abitanti più numerosi, casinisti e rompicoglioni sono le scimmie, veramente in gran quantità.
    ogni tanto arrivano in massa cercando di rubacchiare, ovviamente soprattutto il cibo.
    oggi noi eravamo lì a scattare e improvvisamente è arrivato l’attacco delle simpatiche scimmiette.
    e a cosa mirano?
    alla borsa della stylist! piena di accessori tipo orecchini, collane e robe simili.
    rompono le borse di plastica e rubano tutto.
    tutto!
    tutti gli orecchini!
    tutte le collane!
    tutti i braccialetti!
    con gli anelli!
    giuro!
    hanno lasciato solo poche cose e di poco valore.
    adesso, cercate di immaginarvi la scena di un gruppo di fighetti occidentali che vede scappare delle scimmie con tutta ‘sta roba.
    magari erano scimmie femmine, chi lo sa.
    e quindi noi partiamo all’inseguimento delle scimmie…
    e le scimmie scappano sugli alberi e ci guardano da lassù con tutte le nostre “preziosissime” cose nelle loro manine pelose.
    a quel punto, devo dire, io mi sono disinteressato della cosa, lasciando a tutta la banda il gravoso compito di negoziazione con un gruppo di scimmie malesi.
    io mi sono messo sotto una palma e mi sono fatto un pisolino.
    siete anche voi in ansia come ero io sulle sorti degli importantissimi bijoux?
    sembra che, dopo estenuanti trattative, le scimmie abbiano mollato la refurtiva.
    si mormora, nelle retrovie di sport illustrated, solo però in cambio di una mega fornitura di banane…
    (l’ho un po’ romanzata, ma vi assicuro che è andato proprio così…)

    40 Commenti »

    29 giugno 2007

    malesia #09

    backstage…

    48 Commenti »

    28 giugno 2007

    malesia #08

    una parola è poca, due sono troppe:
    sport illustrated!

    28 Commenti »

    28 giugno 2007

    malesia #07

    una delle stanze…

    16 Commenti »

    28 giugno 2007

    malesia #06

    versione A
    andiamo al sodo: sono in paradiso.
    in questi anni nei quali ho scattato per sport illustrated sono stato in bellissimi posti, ma nulla comparabile a questo dove sono ora. è veramente meraviglioso.
    si chiama pangkor laut resort, e potete trovare informazioni su di esso qui
    http://www.slh.com/malaysia/pangkor_island/hotel_autmal.html
    il resort occupa tutta l’isola di pankor laut, a circa 300 km da kuala lumpur.
    tutto è perfetto, incantevole, meraviglioso.
    la SPA è stata premiata per tre anni di seguito come la migliore al mondo.
    viene qui in vacanza regolarmente mick jagger.
    la temperatura è perfetta, caldo ma non troppo.
    la temperatura dell’acqua è perfetta, calda ma non troppo.
    il mangiare è deliziosamente malesiano.
    un dettaglio che può rendere l’idea della perfezione del tutto: oggi abbiamo fatto un giro dappertutto, per capire dove andare a ambientare le fotografie. andando a vedere anche le varie residenze e le varie camere. quando entravamo nei locali chiusi abbiamo fatto anche noi quello che chi ci accompagnava faceva e che è nella buona educazione orientale: ci toglievamo le scarpe lasciandole fuori.
    quando uscivamo da quelle stanze trovavamo sempre le scarpe che avevamo lasciato nella direzione verso il dentro, girate ed orientate verso il fuori, affinchè non avessimo lo stress di piegarci e girarle!
    quelle che vi allego sono un po’ di foto del posto che ho fatto oggi. quella grande casa, in una di queste foto, è la mia stanza…
    cosa?
    non ho sentito bene…mi sembra che dall’italia emerga un rumoreggiare indefinito…non capisco bene…adesso forse sento…”a benedusi! ma vaffanculo!!!”

    versione B
    tigrotti, cosa vi devo dire…il posto è anche bello, però forse è sempre la solita regola, chi ha pane non ha denti, a me questi posti non è che piacciano poi così tanto…
    innanzitutto io preferisco il freddo al caldo. preferisco una bella giornata di pioggia ad una giornata di sole.
    e questo potrebbe anche essere un’eccentrica stranezza…
    ma questo posto, tutto finto, tutto precotto, pieno solo di coppie in viaggio di nozze che pensano di fare una cosa esotica ed avventurosa venendo qui. non sapranno mai, e io con loro, nulla della vera malesia, di quello che la vera gente malese pensa, mangia e fa.
    siamo qui ma potremmo essere a cuba, alle mauritius o in qualsiasi altro posto tropicale.
    quello che mangiamo chissà da dove arriva, sicuramente sarà congelato…volete sapere la verità? io questa sera vorrei tanto essere ad amalfi a mangiarmi una delizia al limone di pansa.
    insomma questo è quanto…e non è poi così meraviglioso.
    ah! dimenticavo! le foto che vi allego, e che ho fatto oggi, sono non ritoccate, sono straritoccate, per far sembrare il posto migliore di quello che è…
    ciao tigrotti

    20 Commenti »

    28 giugno 2007

    malesia #05

    coltelli che mi hanno dato a pranzo…

    12 Commenti »

    28 giugno 2007

    malesia #04

    nonostante sia già arrivato a destinazione volevo spendere ancora due paroline sul viaggio e sul viaggiare.
    nella fattispecie questo ultimo viaggio (a parte la lunghezza snervante, come da post precedente…) è andato bene.
    ho fatto quello che in fondo mi piace più al mondo fare: leggere, sentire musica, guardare film, mangiare e dormire.
    in queste ultime 24 ore ho fatto praticamente solo cose da questo elenco:
    -mi sono letto il libro di gian antonio stella e sergio rizzo ” la casta”. io sono fan scatenato del grandissimo gian antonio stella, e l’idea che questo mio sconclusionato diario vada nelle stesse pagine dove è stato anche il grande GAS, mi genera quasi più imbarazzo che orgoglio…
    -ho visto il film “l’aria salata” con giorgio pasotti e la colonna sonora di antony. gran bel film. ho conosciuto e fotografato giorgio pasotti, bravo e simpatico, e l’altra sera, proprio prima di partire, sono andato a vedere il concerto dell’immenso antony. strane coincidenze…fili rossi che legano eventi diversi…rumori confusi che improvvisamente trovano una loro armonia…
    -ho ascoltato, sempre, il mio Ipod: de andrè, genesis, the cure, the cinematic orchestra, vinicio capossela, joy division, air…e via così in un delirio trasversale ed irrazionale…anche qui fili rossi che si intecciano….
    -ho mangiato. malino
    -ho dormito. poco
    un’ultima cosa, sul viaggiare, e poi abbandoniamo l’argomento: le regole sulla sicurezza, che di questi tempi impazzano negli aeroporti.
    cosa buona e giusta. forse. probabilmente. però secondo il mio modestissimo parere con delle irrazionali incongruenze. per dirla in maniera elegante.
    due esempi su tutti:
    -quando entri ti perquisiscono al millimetro, figuratevi poi a me con tutte le macchine fotografiche, computer e tutto il resto.
    controllano per benino tutto, guardano di qui e di lì, per trovare, a volte cose pericolosissime: forbicine delle unghie, coltellini svizzeri, lamette. ti guardano come un pericolosissimo killer e ti sequestrano le temibilissime armi.
    benissimo, trovo facciano veramente bene.
    peccato che poi quando entri in aereo e ti appresti a mangiare ti portino tutta una serie di lunghissimi coltelli di alluminio.
    quello che 10 metri prima era vietatissimo 10 metri dopo, dentro l’aereo, te lo danno loro.
    misteri!
    -l’acqua. adesso è un periodo che sono ossessionati dalle bottigliette d’acqua. le cercano con una determinazione forse anche superiore di quella riservata alle lamette per le unghie. anche qui, ti trovano l’acqua, te la sequestrano e la buttano via.
    sono arci sicuro che ci sia una razionalità in tutto questo. che si siano delle ragioni. che però io non capisco.
    i casi penso possano solo essere due, o che la bottiglia d’acqua possa nascondere una bomba, oppure che l’acqua serva a costruire la bomba.
    primo caso: ha un senso che tra tutti i posti possibili ed immaginabili uno nasconda una bomba dentro una bottiglia d’acqua trasparente?!?
    secondo caso: ok, l’acqua serve per fare la bomba. loro ti sequestrano l’acqua. tu entri nell’ aeroporto e trovi bar, ristoranti, duty free dove poter comprare litri e litri d’acqua!
    e allora?
    diciamo che, preso dalle letture di gian antonio stella e illuso dalla nobilità del palcoscenico che in questi giorni ho, mi sono fatto prendere un po’ la mano.
    tranquilli tigrotti, da domani torna a scrivere il fotografo di moda…

    4 Commenti »

    28 giugno 2007

    malesia #03

    veloce aggiornamento stop
    appena arrivato a destinazione stop
    non ho vaga idea di dove questa destinazione e, quindi io, sia stop
    24 ore di viaggio stop
    due ore di aereo in europa stop
    dodici ore di aereo verso la malesia stop
    cinque ore di pulmino verso il nord stop
    un’ora di barca verso chissà dove stop
    trenta gradi e umidita`del 100 per cento stop
    fuori da qui stop
    gradi qui nella lobby stop
    tutto bene grazie stop
    presto aggiornamenti più rilassato stop
    ciao tigrotti stop

    Nessun Commento »

    28 giugno 2007

    malesia #02

    eccoci!
    prima puntata di questo mio viaggio per il servizio fotografico per sport illustrated in malesia.
    partenza questa mattina, lunedì, da linate.
    la prima foto che scatto è dell’aereo alitalia che finalmente stacca l’ombra da terra.
    adesso sono ad amsterdam, in attesa del volo verso kuala lumpur.
    una cosa che un fotografo di moda fa molto spesso e che deve imparare a fare bene è viaggiare.
    qualche consiglio che potrebbe essere utile ovviamente non solo a che fa il mio mestiere, ma anche al normale viaggiatore.
    innanzitutto è importante avere una ottima valigia, io uso la samsonite, ovviamente ce ne sono tante altre altrettanto valide, ma quella è per me la migliore. il problemino di questa marca è che è forse la più diffusa al mondo. è facile quindi che venga persa perchè confusa con quella di qualcun altro.
    il mio consiglio è quindi quello, come io ho fatto e come vedete dalla foto, di personalizzarla il più possibile.
    va bene anche mettere dei segni, un pezzo di nastro adesivo, dei fiocchetti. io ho voluto esagerare scrivendo il mio cognome sui lati. dopo tanti viaggi però è quasi sparito…
    c’è però una sola cosa che è veramente indispensabile quando si viaggia: uno potrebbe anche partire senza alcuna valigia, io addirittura senza macchine fotografica, senza nulla, ma la cosa veramente indispensabile, a parte ovviamente il passaporto, è una bella carta di credito.
    non è un consiglio snob da fotografo di moda, se viaggiate, soprattutto in america, non pensate neanche di partire senza quel pezzeto di plastica nel portafoglio.
    fatta la valigia (non fate come me, portatevi poche cose. io sono perfettamente consapevole che metà delle cose che mi porto dietro non mi serviranno a nulla. il problema è che non so quale sia la metà…), carta di credito nel portafoglio, maglioncino e sciarpa per l’aereo (sì, sempre, anche se partite dal caldo e andate verso il caldo, in aereo è sempre, chissà perchè freddo) e andate verso l’aeroporto…ecco un’altro consiglio fondamentale…o no! stanno chiamando il mio aereo per la malesia…devo correre…ci sentiamo domani dal regno di sandokan…

    Nessun Commento »

    28 giugno 2007

    malesia #01

    allora, facciamo così: sono onorato che il corriere.it pubblichi il mio diario, ma forse penso sia giusto che anche io lo metta sul mio blog.
    ubi major minor cessat?
    e no!
    quindi da oggi troverete sia sul corriere che qui il mio diario dallo shooting in malesia per sport illustrated.
    con un riassunto delle puntate precedenti già uscite sul corriere…
    stay tuned, tigrotti!

    Nessun Commento »