MY BEST POST

COMMENTI RECENTI

  • novembre 2017
  • settembre 2017
  • agosto 2017
  • luglio 2017
  • maggio 2017
  • aprile 2017
  • marzo 2017
  • febbraio 2017
  • dicembre 2016
  • novembre 2016
  • ottobre 2016
  • settembre 2016
  • luglio 2016
  • maggio 2016
  • aprile 2016
  • marzo 2016
  • febbraio 2016
  • gennaio 2016
  • dicembre 2015
  • novembre 2015
  • ottobre 2015
  • settembre 2015
  • agosto 2015
  • luglio 2015
  • giugno 2015
  • maggio 2015
  • aprile 2015
  • marzo 2015
  • febbraio 2015
  • gennaio 2015
  • dicembre 2014
  • novembre 2014
  • ottobre 2014
  • settembre 2014
  • agosto 2014
  • luglio 2014
  • giugno 2014
  • maggio 2014
  • aprile 2014
  • marzo 2014
  • febbraio 2014
  • gennaio 2014
  • dicembre 2013
  • novembre 2013
  • ottobre 2013
  • settembre 2013
  • agosto 2013
  • luglio 2013
  • giugno 2013
  • maggio 2013
  • aprile 2013
  • marzo 2013
  • febbraio 2013
  • gennaio 2013
  • dicembre 2012
  • novembre 2012
  • ottobre 2012
  • settembre 2012
  • agosto 2012
  • luglio 2012
  • giugno 2012
  • maggio 2012
  • aprile 2012
  • marzo 2012
  • febbraio 2012
  • gennaio 2012
  • dicembre 2011
  • novembre 2011
  • ottobre 2011
  • settembre 2011
  • agosto 2011
  • luglio 2011
  • giugno 2011
  • maggio 2011
  • aprile 2011
  • marzo 2011
  • febbraio 2011
  • gennaio 2011
  • dicembre 2010
  • novembre 2010
  • ottobre 2010
  • settembre 2010
  • agosto 2010
  • luglio 2010
  • giugno 2010
  • maggio 2010
  • aprile 2010
  • marzo 2010
  • febbraio 2010
  • gennaio 2010
  • dicembre 2009
  • novembre 2009
  • ottobre 2009
  • settembre 2009
  • agosto 2009
  • luglio 2009
  • giugno 2009
  • maggio 2009
  • aprile 2009
  • marzo 2009
  • febbraio 2009
  • gennaio 2009
  • dicembre 2008
  • novembre 2008
  • ottobre 2008
  • settembre 2008
  • agosto 2008
  • luglio 2008
  • giugno 2008
  • maggio 2008
  • aprile 2008
  • marzo 2008
  • febbraio 2008
  • gennaio 2008
  • dicembre 2007
  • novembre 2007
  • ottobre 2007
  • settembre 2007
  • agosto 2007
  • luglio 2007
  • giugno 2007
  • maggio 2007
  • aprile 2007
  • marzo 2007
  • febbraio 2007
  • gennaio 2007
  • dicembre 2006
  • novembre 2006
  • ottobre 2006
  • settembre 2006
  • agosto 2006
  • luglio 2006
  • giugno 2006
  • maggio 2006
  • aprile 2006
  • marzo 2006
  • febbraio 2006
  • gennaio 2006
  • dicembre 2005
  • novembre 2005
  • ottobre 2005
  • settembre 2005
  • agosto 2005
  • luglio 2005
  • giugno 2005
  • maggio 2005
  • aprile 2005
  • marzo 2005
  • febbraio 2005
  • gennaio 2005
  • dicembre 2004
  • novembre 2004
  • ottobre 2004
  • settembre 2004
  • agosto 2004
  • luglio 2004
  • giugno 2004
  • maggio 2004
  • aprile 2004
  • marzo 2004
  • febbraio 2004
  • gennaio 2004
  • dicembre 2003
  • novembre 2003
  • ottobre 2003
  • settembre 2003
  • agosto 2003
  • luglio 2003
  • giugno 2003
  • maggio 2003
  • aprile 2003
  • marzo 2003
  • 29 maggio 2009

    liguria

    qualche tempo fa ho parlato della pubblicità della regione toscana.
    non pensavo ci potesse essere di peggio, invece c’è: la pubblicità della regione liguria, che vedete qui sopra.

    la liguria è un posto meraviglioso con cose meravigliose, con un mare meraviglioso e questi cosa si inventano?

    -due sfigati vestiti da sfigati che mangiano
    -un fondo con: un muretto di cemento, una scogliera nera orrenda, un mare orrendo
    -il FLASH!!! i due sfigati sono illuminata dal flash!!!
    -la piantina di basilico in primo piano più morta che viva

    ma si può?!?
    qual’è l’idea creativa?!?!

    io, diciamolo, sono ligure, e so che non è facile “vendere” la liguria, anche perchè (giustamente!) questa è l’idea che il resto d’italia e del mondo hanno di questa regione: http://www.youtube.com/watch?v=zVjvsZbK9UQ

    ok, buon week end lungo a tutti, io vado in…liguria!

    25 Commenti »

    26 maggio 2009

    manifesto elettorale

    intanto faccio outing: diciamo che mi sento di “”””sinistra””””
    non so più bene cosa voglia dire questa parola, ma diciamo che, dovendo proprio scegliere, sceglierei questa sponda.
    forse però non lo sono più dopo questa meravigliosa pagina elettorale del pd.
    con un fantastico, rivoluzionario “slogan”, come si diceva una volta: “dalla parte delle donne italiane”.
    ma cosa vuol dire?!?!
    e contro i temporali, no?!?!
    e contro le zanzare durante le feste in campagna, no?!?
    e dalla parte dei delfini, no?!!?
    o anche dalla parte dei cuccioli abbandonati, no?!?!

    ma cazzo! perchè non scrivere qualcosa di CONCRETO, REALE?!?! UN VERO OBIETTIVO?!?!

    forse hanno perso un elettore…

    28 Commenti »

    24 maggio 2009

    benedusi vs costacurta #03

    benedusi goal!

    14 Commenti »

    24 maggio 2009

    benedusi vs costacurta #02

    benedusi tira, costacurta in porta…

    3 Commenti »

    24 maggio 2009

    benedusi vs costacurta #01

    costacurta tira, benedusi (con birkenstock!) para

    Nessun Commento »

    24 maggio 2009

    di tutto di più e…bendusi vs costacurta

    periodo di lavoro pazzesco, lavoro sempre, 28 ore al giorno, 12 giorni alla settimana.
    per non andare tanto lontano, adesso, che sono le 10 di domenica mattina, sono in studio a lavurà (va detto con accento milanese…)

    e quindi periodo pazzesco di avvenimenti, di incontri. sarebbe interessante raccontare minuto per minuto, due o tre giorni di questi: purtroppo un po’ non voglio, un po’ non posso, un po’ non debbo…

    una cosa veloce vorrei però dire, per non perdere la mia vis polemica:
    sabato scorso, tanto per cambiare passando da un lavoro all’altro, a mezzanotte mi sono imbattutto in quella banda di selvaggi che festeggiavano lo scudetto di una squadra milanese (non il milan,,,).
    ma si può?!?!
    ma è possibile?!?!
    come può un adulto dotato di materia grigia vestirsi in nero e azzurro, vestire il figlio incosciente in nero azzurro e andare in giro con la macchina a strombazzare?!?! per una squadra di calcio?!?!
    veramente non capisco.

    con la premessa qui sopra, si sarà capito che io sono un insolito italiano: non mi importa nulla di calcio. e ne’ di calciatori.
    al di là di tutto il fumo mediatico, penso però che siano sportivi e soprattutto uomini come tutti gli altri. alcuni intelligenti, altri meno, come tutti noi.
    e ho avuto il piacere di conoscerne uno veramente intelligente e piacevole, durante un recente lavoro: alessandro “billy” costacurta.
    penso sarebbe stato stupefacente sentirci chiaccherare non di moduli o quelle cose lì, ma di arte contemporanea e fotografia: sentirlo dire che quando era a new york per non mi ricordo quale incontro, mentre gli altri andavano probabilmente a figa, lui andava per gallerie a comprare fotografie di mapplethorpe è stato stupefacente…
    bravo billy!

    però però però…l’italiano medio è sempre dentro di noi, e quando in una landa desertica egiziana ho visto un campetto di calcio, la tentazione di tirare un rigore ad un grande campione l’ho avuta: qui sopra, nelle foto di giorgio serinelli, il risultato…
    😉

    1 Commento »

    15 maggio 2009

    fashion trash #02

    …e qui sopra missoni

    2 Commenti »

    15 maggio 2009

    fashion trash

    le ho già messe queste fotine da un’altra parte (ok, facebook…) ma meritano di essere messe anche qui con la dovuta spiegazione: sono stato di recente a fare un lavoro a londra.
    ho scattato nell’elegantissima sloane street, piena zeppa di tutte più importanti boutique della moda del mondo.
    tutti questi meravigliosi sfavillanti negozi si affacciano ovviamente sulla via.
    alle spalle di sloane street c’è un vicoletto, che fa da ingresso di servizio, e dove, soprattutto, ci sono tutti belli in fila, con il tipico ordine anglosassone, i bidoni della spazzatura.
    ogni bidone è riservato per una boutique, e per non fare casino riporta il nome dello stilista relativo.

    così succede che davanti c’è il gran lusso, dietro c’è il fashion trash.
    non ho potuto fare a meno di documentare…

    qui sopra luis vuitton

    5 Commenti »

    9 maggio 2009

    wu magazine

    è vero, non scrivo molto dei lavori che faccio.
    temo di sbagliare, anche in questo: faccio il fotografo e suppongo che chi venga qui a leggere se ne freghi delle mie polemichette alla grillo de noiartri.
    faccio il fotografo e di fotografia dovrei parlare e soprattutto fotografia dovrei far vedere!
    ma insomma, facciamo che (almeno qui!) decido come pare a me…
    😉

    comunque, dopo tutta ‘sta inutile manfrina, di un lavoro fatto e di fotografia adesso parlo:
    è uscito da poco il secondo numero della rivista free press wu magazine http://www.wumagazine.com/.
    il primo numero mi aveva favorevolmente impressionato per la qualità dell’immagine, della grafica e della stampa.
    ho accettato quindi di fare per loro un redazionale.
    grande libertà ovviamente di fare ciò che volevo, e mi è molto piaciuto fare una storia molto liberamente ispirata a tutta l’estetica del cantautore americano devendra banhart: un tipo strano, che non solo fa bellissima musica, ma ha un’estetica molto molto particolare. qui il suo sito http://www.devendrabanhart.com/
    racconta molto bene il suo mondo ad esempio questo suo video http://www.youtube.com/watch?v=zbPIOwxCIg4

    ho pensato quindi di fare dei ritratti, con persone diverse per ogni pagina.
    tipi tutti diversi uno dall’altro, vestiti con cose eccentriche ma nello stesso tempo molto vere.
    modelli e modelle che non sembrassero tali, persone normali ma molto particolari, maturi signori completamente e meravigliosamente pazzi e l’esordio come modella della piccola rosa…
    luce naturale, occhi in macchina, fortemente consapevoli di essere fotografati.
    è farina del mio sacco anche il lay out, trasformando le immagini dal 24×36 nel formato quadrato, per raccontare ancora meglio quella stagione in cui le copertine dei dischi in vinile imponevano l’uso del meraviglioso sei per sei.

    tutto il PDF del servizio qui http://disk.benedusi.it/wu/wu_magazine.pdf

    21 Commenti »

    6 maggio 2009

    London

    Dopo Sharm qualche giorno a scattare a Londra.
    Sono all’aeroporto sulla via del ritorno e ho avuto l’illuminazione: come si ricorderà qualcuno in passato l’ho menata con la faccenda del sequestro dell’acqua ai varchi di sicurezza. Mi è sempre sembrata un’immane cazzata: una bottiglia trasparente non mi sembra il posto migliore per nascondere una bomba, e se non è quello il punto il tutto è ancora più assurdo perchè appena una varca i metal detector di acqua ne può comprare ad ettolitri.
    Oggi ho però capito a cosa serve tutta questa ridicola messa in scena: a tenere alta l’attenzione del personale.
    Questi poveretti passano il tempo a guardare dentro alle borse di centinaia di persone. E non trovano, o meglio, non troverebbero mai nulla! Chi è che si presenta con una bomba/pistola/fucile al check-in di un aeroporto?!? Nessuno! Immaginate la noia di quei poveretti che per giorni, settimane, mesi cercano cercano e nulla trovano. Pensate ad un pescatore che per anni va a pescare e nulla prende: si romperà ben le scatole di pescare!
    E così hanno inventato la storia dell’acqua: nessuno si lamenta se gli sequestrano una bottiglietta di h2o e i nostri pescatori, felici di prendere ogni tanto un pesciolino, sono belli contenti e vispi!

    ps: ho scritto tutto ‘sto ambaradan con l’iphone, per favore apprezzate

    ps #02: sul corriere della sera cartaceo di oggi c’è un parere autorevole sulla vicenda delle foto di berlusconi, di tal Settimio Benussi… 😉

    20 Commenti »