MY BEST POST

COMMENTI RECENTI

  • agosto 2017
  • luglio 2017
  • maggio 2017
  • aprile 2017
  • marzo 2017
  • febbraio 2017
  • dicembre 2016
  • novembre 2016
  • ottobre 2016
  • settembre 2016
  • luglio 2016
  • maggio 2016
  • aprile 2016
  • marzo 2016
  • febbraio 2016
  • gennaio 2016
  • dicembre 2015
  • novembre 2015
  • ottobre 2015
  • settembre 2015
  • agosto 2015
  • luglio 2015
  • giugno 2015
  • maggio 2015
  • aprile 2015
  • marzo 2015
  • febbraio 2015
  • gennaio 2015
  • dicembre 2014
  • novembre 2014
  • ottobre 2014
  • settembre 2014
  • agosto 2014
  • luglio 2014
  • giugno 2014
  • maggio 2014
  • aprile 2014
  • marzo 2014
  • febbraio 2014
  • gennaio 2014
  • dicembre 2013
  • novembre 2013
  • ottobre 2013
  • settembre 2013
  • agosto 2013
  • luglio 2013
  • giugno 2013
  • maggio 2013
  • aprile 2013
  • marzo 2013
  • febbraio 2013
  • gennaio 2013
  • dicembre 2012
  • novembre 2012
  • ottobre 2012
  • settembre 2012
  • agosto 2012
  • luglio 2012
  • giugno 2012
  • maggio 2012
  • aprile 2012
  • marzo 2012
  • febbraio 2012
  • gennaio 2012
  • dicembre 2011
  • novembre 2011
  • ottobre 2011
  • settembre 2011
  • agosto 2011
  • luglio 2011
  • giugno 2011
  • maggio 2011
  • aprile 2011
  • marzo 2011
  • febbraio 2011
  • gennaio 2011
  • dicembre 2010
  • novembre 2010
  • ottobre 2010
  • settembre 2010
  • agosto 2010
  • luglio 2010
  • giugno 2010
  • maggio 2010
  • aprile 2010
  • marzo 2010
  • febbraio 2010
  • gennaio 2010
  • dicembre 2009
  • novembre 2009
  • ottobre 2009
  • settembre 2009
  • agosto 2009
  • luglio 2009
  • giugno 2009
  • maggio 2009
  • aprile 2009
  • marzo 2009
  • febbraio 2009
  • gennaio 2009
  • dicembre 2008
  • novembre 2008
  • ottobre 2008
  • settembre 2008
  • agosto 2008
  • luglio 2008
  • giugno 2008
  • maggio 2008
  • aprile 2008
  • marzo 2008
  • febbraio 2008
  • gennaio 2008
  • dicembre 2007
  • novembre 2007
  • ottobre 2007
  • settembre 2007
  • agosto 2007
  • luglio 2007
  • giugno 2007
  • maggio 2007
  • aprile 2007
  • marzo 2007
  • febbraio 2007
  • gennaio 2007
  • dicembre 2006
  • novembre 2006
  • ottobre 2006
  • settembre 2006
  • agosto 2006
  • luglio 2006
  • giugno 2006
  • maggio 2006
  • aprile 2006
  • marzo 2006
  • febbraio 2006
  • gennaio 2006
  • dicembre 2005
  • novembre 2005
  • ottobre 2005
  • settembre 2005
  • agosto 2005
  • luglio 2005
  • giugno 2005
  • maggio 2005
  • aprile 2005
  • marzo 2005
  • febbraio 2005
  • gennaio 2005
  • dicembre 2004
  • novembre 2004
  • ottobre 2004
  • settembre 2004
  • agosto 2004
  • luglio 2004
  • giugno 2004
  • maggio 2004
  • aprile 2004
  • marzo 2004
  • febbraio 2004
  • gennaio 2004
  • dicembre 2003
  • novembre 2003
  • ottobre 2003
  • settembre 2003
  • agosto 2003
  • luglio 2003
  • giugno 2003
  • maggio 2003
  • aprile 2003
  • marzo 2003
  • 29 maggio 2011

    ROME

    sono un gran fruitore e compratore di musica. compro e ascolto di tutto, con un atteggiamento che a volte mi sembra quello di un tossico che cerca di riassaporare il piacere della prima volta: ricordo come se fosse ieri il primo disco comprato! faccio di tutto per ripetere quell’emozione, a volte trovo cose che mi piacciono, a volte (molto più spesso!) meno…

    purtroppo sappiamo bene tutti che i dischi moderni sono fatti per cercare di piazzare UN singolo che funzioni in radio e si possa trainare dietro tutto il resto. in effetti in tempi di internet e download temo non abbia più molto senso produrre un album intero.

    una volta si producevano gli album con un tot di pezzi sia perchè dovevano stare fisicamente in un certo posto (l’LP) e sia perchè c’era la cultura e l’intelligenza di fare un concept album, e cioè un lavoro che avesse una coerenza e un progetto a monte ben preciso.

    concept album se ne fanno più pochi, ma quando mi capita di conoscenerne e apprezzzarne uno è sempre un gran godere!

    due lavori recenti mi hanno fortemente impressionato.

    del primo parlerò poco, anche perchè suppongo sia noto a tutti: “marinai, profeti e balene” di vinicio capossela. è un capolavoro. punto.

    l’altro di cui vorrei parlare più dettagliatamente è una recente scoperta. si chiama “rome” di danger mouse & daniele luppi.

    danger mouse è un musicista e produttore americano, amante fin da giovane della musica degli spaghetti western italiani degli anni settanta e che, tanto per dirne una, sarà il produttore del prossimo lavoro degli U2. daniele luppi è un musicista italiano che vive in america e che ha realizzato, ad esempio, la colonna sonora del film “nine”, film liberamente ispirato a “otto e mezzo” di fellini.

    con un’operazione quasi di archeologia musicale (che mi ha ricordato quella di ry cooder) i due sono andati a roma, hanno cercato e trovato nei magazzini gli strumenti musicali dell’epoca, hanno convocato i musicisti degli spaghetti western degli anni settanta e hanno registrato (negli stessi studi dove si registrava trenta e passa anni fa!) un disco che vuole essere un meraviglioso omaggio a quelle sonorità e a quelle atmosfere.

    hanno praticamente fatto una colonna sonora di un film che non c’è.

    il tutto è reso moderno ed attuale dalla parteciapazione vocale di due grandi cantanti, jack white (grandissimo musicista, fondatore dei white stripes, purtroppo noti soprattutto per il pa papapa pa di calcistica memoria, e di altri mille gruppi, tra cui i meravigliosi the raconteurs) e norah jones, cantante raffinatissima che per semplificare molto definiremo jazz.

    in questo marasma pieno di riferimenti e talenti è venuto fuori un album straordinario, che dentro ha di tutto (pink floyd, ennio moricone, piero umiliani, air, massive attack, calexico, morcheeba, portishead, eagles, zero 7, serge gainsbourg…) ma questo tutto viene reso contemporaneo e moderno.

    dopo tutte queste chiacchere forse avreste voglia di ascoltarlo, no?

    qui un video dove i due autori lo raccontano:

    e i due pezzi da me preferiti. questo quello cantato da norah jones:

    e questo quello cantato da jack white:

    ecco, questo è tutto.

    anzi, quasi tutto!

    io finirei così…

    6 Commenti »

    26 maggio 2011

    KOKORO

    questa sera a milano in via pisacane 16 verranno messe in vendita una serie di fotografie a 50 euro l’una (esatto, cinquanta, non ho dimenticato neanche uno zero…)

    il ricavato andrà a sostegno delle vittime del recente terremoto in giappone

    tutte le info qui

    io parteciperò con questa immagine

    4 Commenti »

    24 maggio 2011

    Kµ€ªLM#º¬CSE#[ΩCAµ∂ªSSE@#¬ªΩ¬

    non avete capito nulla del titolo?!? neanche io! non ho tempo ne’ di mangiare, ne’ di dormire, ne’ di fare la pipì e la popò

    quindi figuriamoci se ho tempo di scrivere cose sensate per il blog…

    e mi sembra una bella fortuna! infatti svolto il compitino facendovi conoscere, nel caso già non lo conosceste, un fotografo e artista che mi diverte molto.

    si chiama Algis Griškevičius. potete vedere il suo lavoro qui.

    ed ecco alcune sue immagini:

    4 Commenti »

    17 maggio 2011

    SPORTWEEK DREAMS RITRATTI MODELLE

    nel numero appena uscito (e ancora in edicola fino a sabato) dello sportweek dreams dedicato ai costumi da bagno, a parte le immagini “istituzionali” dei costumi da bagno ho voluto realizzare, per ognuna delle modelle, uno scatto che potesse servire, come poi in effetti è stato fatto, per la scheda della modella, e che quindi la raccontasse in maniera più libera e (scusate la parolaccia) più artistica.

    ho cercato anche di fare delle immagini che riassumessero lo stile e la maniera con le quali ho scattato ogni modella.

    il tema del servizio di maja è stato il mare, e quindi mi è piaciuta l’idea che la sua immagine simbolo fosse fatta sott’acqua di notte, usando i fari di un mega yacht ormeggiato nel porto. abbiamo scattato con una G12 scafandrata.

    gli scatti “istituzionali” di natalia invece sono stati fatti in mezzo alle rocce. per la sua immagine simbolo ho voluto esasperare ancora di più quello spirito, facendo uno scatto dove in qualche maniera lei si fondesse e si mimetizzasse tra le pietre:

    linda con i costumi da bagno è stata scattata in esasperatissimi controluce: lo stesso spirito per il suo ritratto.

    dayane nel servizio è stata scattata all’interno di una villa, e quindi il suo ritratto l’ho fatto in piscina:

    proprio su quest’ultima immagine vorrei dire qualcosa in più, che mi sembra interessante:

    una volta tornato a casa mi sono messo a guardarla e riguardarla. mi ricordava qualcosa. lì per lì non mi ricordavo cosa. poi mi è venuto in mente!

    ho tirato fuori le scatole con le mie vecchissime stampe e ho trovato questa immagine, fatta quando avevo diciotto anni ad imperia, sviluppata, stampata e virata da me:

    mi piace l’idea di rimetterle vicine vicine, in fondo sono passati solo trentadue anni…

    14 Commenti »

    14 maggio 2011

    SPORTWEEK DREAMS IN EDICOLA

    …e finalmente lo speciale costumi da bagno della “gazzetta dello sport” SPORTWEEK DREAMS è in edicola!

    e come potete vedere attira subito l’attenzione della parte più fashion ed alternativa della scena milanese…

    😉

    9 Commenti »

    10 maggio 2011

    SPORTWEEK DREAMS THE COVER

    un sogno realizzato, quello di vestirmi da corto maltese e comandare le modelle quasi così!

    comunque, ieri sera a milano è stata svelata la copertina di sportweek dreams in edicola sabato, con tanto di mongolfiera

    e a presto tutto il resto…

    4 Commenti »

    6 maggio 2011

    UN BARBATRUCCO

    ho visto più volte (più in passato che adesso…) dei fotografi che fuori dagli studi dove lavoravano mettevano un bel cartello con sopra scritto VIETATO ENTRARE!!! per nascondere agli estranei e concorrenti gli schemi luce usati o chissà quali altri barbatrucchi segretissimi che nessuno avrebbe mai dovuto conoscere e vedere.

    non so neanche bene perchè ma io non sono mai stato di questa scuola, e questa cosa mi è sempre sembrata ridicola: non è forse un caso che è da anni che metto in rete filmati backstage dei miei lavori.

    in verità, come al solito, mi faccio figo di meriti non miei: non ho alcun segreto fotografico da nascondere semplicemente perchè non ho segreti da rivelare!

    per una volta che ho un barbatrucco da rivelare però sono felice di mostrarlo.

    sono appena tornato da parigi, dove ho fotografato una campagna pubblicitaria di bambini: un mio segreto segretissimo su questo argomento…

    premessa, semplice e scontata, ma diciamola: i bambini vanno fotografati dal basso, dalla loro altezza. il fotografo quindi deve stare per terra, non ci sono cazzi.

    ed ecco il mio barbatrucco: comprare ed usare un carrellino (da meccanico?) che io uso da anni e che mi porto sempre in giro per il mondo. ha le ruote e quindi permette di seguire i bambini senza sporcarsi il culetto. eccolo qui sotto.

    la vostra maniera di fotografare i bambini da oggi cambierà completamente, no?!? 😉

    19 Commenti »

    2 maggio 2011

    COVER SETTE

    è uscita già qualche settimana fa, la mia copertina di sette con il velista più importante d’italia giovanni soldini, il fondatore di eataly oscar farinetti, luca baffico e guido falck che sono impegnati, ancora in questi giorni, nella traversata dell’oceano atlantico da genova a new york, così come raccontato nel loro diario di bordo.

    qui sotto il capitano della spedizione che nel mio studio traccia la rotta con sofisticatissimi strumenti

    e visto che c’ero ho fatto un ritratto a giovanni soldini:

    3 Commenti »