MY BEST POST

COMMENTI RECENTI

  • maggio 2017
  • aprile 2017
  • marzo 2017
  • febbraio 2017
  • dicembre 2016
  • novembre 2016
  • ottobre 2016
  • settembre 2016
  • luglio 2016
  • maggio 2016
  • aprile 2016
  • marzo 2016
  • febbraio 2016
  • gennaio 2016
  • dicembre 2015
  • novembre 2015
  • ottobre 2015
  • settembre 2015
  • agosto 2015
  • luglio 2015
  • giugno 2015
  • maggio 2015
  • aprile 2015
  • marzo 2015
  • febbraio 2015
  • gennaio 2015
  • dicembre 2014
  • novembre 2014
  • ottobre 2014
  • settembre 2014
  • agosto 2014
  • luglio 2014
  • giugno 2014
  • maggio 2014
  • aprile 2014
  • marzo 2014
  • febbraio 2014
  • gennaio 2014
  • dicembre 2013
  • novembre 2013
  • ottobre 2013
  • settembre 2013
  • agosto 2013
  • luglio 2013
  • giugno 2013
  • maggio 2013
  • aprile 2013
  • marzo 2013
  • febbraio 2013
  • gennaio 2013
  • dicembre 2012
  • novembre 2012
  • ottobre 2012
  • settembre 2012
  • agosto 2012
  • luglio 2012
  • giugno 2012
  • maggio 2012
  • aprile 2012
  • marzo 2012
  • febbraio 2012
  • gennaio 2012
  • dicembre 2011
  • novembre 2011
  • ottobre 2011
  • settembre 2011
  • agosto 2011
  • luglio 2011
  • giugno 2011
  • maggio 2011
  • aprile 2011
  • marzo 2011
  • febbraio 2011
  • gennaio 2011
  • dicembre 2010
  • novembre 2010
  • ottobre 2010
  • settembre 2010
  • agosto 2010
  • luglio 2010
  • giugno 2010
  • maggio 2010
  • aprile 2010
  • marzo 2010
  • febbraio 2010
  • gennaio 2010
  • dicembre 2009
  • novembre 2009
  • ottobre 2009
  • settembre 2009
  • agosto 2009
  • luglio 2009
  • giugno 2009
  • maggio 2009
  • aprile 2009
  • marzo 2009
  • febbraio 2009
  • gennaio 2009
  • dicembre 2008
  • novembre 2008
  • ottobre 2008
  • settembre 2008
  • agosto 2008
  • luglio 2008
  • giugno 2008
  • maggio 2008
  • aprile 2008
  • marzo 2008
  • febbraio 2008
  • gennaio 2008
  • dicembre 2007
  • novembre 2007
  • ottobre 2007
  • settembre 2007
  • agosto 2007
  • luglio 2007
  • giugno 2007
  • maggio 2007
  • aprile 2007
  • marzo 2007
  • febbraio 2007
  • gennaio 2007
  • dicembre 2006
  • novembre 2006
  • ottobre 2006
  • settembre 2006
  • agosto 2006
  • luglio 2006
  • giugno 2006
  • maggio 2006
  • aprile 2006
  • marzo 2006
  • febbraio 2006
  • gennaio 2006
  • dicembre 2005
  • novembre 2005
  • ottobre 2005
  • settembre 2005
  • agosto 2005
  • luglio 2005
  • giugno 2005
  • maggio 2005
  • aprile 2005
  • marzo 2005
  • febbraio 2005
  • gennaio 2005
  • dicembre 2004
  • novembre 2004
  • ottobre 2004
  • settembre 2004
  • agosto 2004
  • luglio 2004
  • giugno 2004
  • maggio 2004
  • aprile 2004
  • marzo 2004
  • febbraio 2004
  • gennaio 2004
  • dicembre 2003
  • novembre 2003
  • ottobre 2003
  • settembre 2003
  • agosto 2003
  • luglio 2003
  • giugno 2003
  • maggio 2003
  • aprile 2003
  • marzo 2003
  • 22 agosto 2011

    FOTOMETRO

    è tutto un trionfo, soprattutto su internet e sui vari social network, di persone che si definiscono FOTOGRAFI, con tanto di sito, portfolio, blog e tutte quelle cose lì…
    è una cosa che, lo dico assolutamente senza ironia, mi piace molto: lungi da me ogni velleità di corporativismo…e poi è la meravigliosa forza della rete quella di permettere a tutti di salire su un palco, far vedere i propri lavori e mostrare quanto si valga.
    ecco, forse peró il problema nasce proprio qui: quanto si vale?
    da un lato c’è il “de gustibus”, per cui va bene pubblicare qualsiasi cosa e se piace a te è già più che sufficiente, dall’altro ci devono essere dei parametri per poter (obiettivamente!) giudicare il lavoro di un fotografo.
    e qui intervengo io!
    con la mia consueta arroganza e presunzione vi voglio dare un prezioso strumento per valutare il vostro lavoro!
    funziona cosí: si parte da 100 punti, quelli che la generosità del web mette a disposizione di tutti, di default.
    da questi 100 punti si sottraggono 10 punti per ogni risposta affermativa alle seguenti domande.
    alla fine saprete (con esattezza matematica!) il vostro valore di fotografi.
    si comincia:
    -firmate in calce con nome cognome le vostre fotografie.
    -avete nel vostro sito fotografie fatte con HDR.
    -il vostro sito ha la musica.
    -avete fatto fotografie a donne nude o in intimo in una fabbrica abbandonata.
    -non avete mai venduto una vostra fotografia a più di 1.000 euro.
    -nel vostro portfolio avete fotografie di tramonti e/o maschere a venezia e/o gattini e/o pescatori con rughe in bianco e nero.
    -possedete meno di 50 libri di fotografia.
    -avete scritto sotto una vostra fotografia con quale macchina fotografica e obiettivo è stata realizzata.
    -pubblicate sul vostro sito finti editoriali, con tanto di titolo, crediti vari e didascalie (gli altri non lo sanno che sono finti, voi peró sí: dai, giù un bel 10 punti!)
    -se avete risposto SÍ alle nove domande precedenti e se avete tenuto o pensato di tenere un workshop perdete non 10 ma 20 punti, andando direttamente a meno 10.

    ecco questo è quanto.
    non è assolutamente uno scherzo.
    avete finalmente uno strumento fondamentale per valutare il vostro lavoro: il FOTOMETRO!

    221 Commenti »

    15 agosto 2011

    MILANO AGOSTO IDROSCALO

    nell’agosto dell’anno scorso, per il corriere della sera, ho realizzato un servizio facendo ritratti alle persone che passavano per corso vittorio emanuele, il centro di milano, usando un fondalino bianco, come se una piccola parte del mio studio fosse stata portata fuori per isolare ed evidenziare una parte di realtà.

    quest’anno il contributo del mio studio è stata un piccolo flash, che ho usato per raccontare una realtà veramente incredibile, quella dell’idroscalo, il mare di milano: un posto dove convivono, in poche centinaia di metri, figaccioni tatuati che fanno il cable, sciure ricche, travestiti, olimpionici, ragazzini, velisti, peruviani alle prese con il barbecue…e di tutto e di più…

    per raccontare tutto questo ho preso due belle manciate di diane arbus, un pugno di martin parr, anche un pizzico (di quello buono!) di chico de luigi e ho passato due giornate all’idroscalo, fotografando tutto quel mondo variegato, cercando di comporre una sola immagine realizzata da tante tessere di un immaginario puzzle.

    il risultato su una pagina intera del corriere della sera di oggi, il 15 agosto del 2011:

    qui un po’ di immagini tra le mie preferite, alcune anche non pubblicate:

    per varie ragioni il tutto l’ho convertito in bianco e nero (ricordate? due manciate di diane arbus, solo un pugno di martin parr…) ma voglio finire con il colore, in omaggio al trionfo di righe, ma soprattutto al costume bianco, rosso e verde di mr.vincenzo!

    14 Commenti »

    14 agosto 2011

    MILANO 14 AGOSTO 2011

    ARE YOU HAVING FUN?

    3 Commenti »

    8 agosto 2011

    TPW 2011

    ed anche il TPW 2011 è andato! e come è andato?!? bene! ogni anno è sempre più intenso e forte, forse ogni volta ci metto più del mio, trovandomi pericolosamente a mio agio nei territori spesso inesplorati della ricerca e della sperimentazione: non so cosa sto cercando, ma so come trovarlo!

    quello che è certo è che l’aspetto prettamente fotografico è sempre più trascurato: neanche per un secondo si parla di luce/tempi/diaframmi/flash…molto più spesso si parla di…vita!

    rispetto agli anni scorsi ho introdotto due nuovi elementi, che io penso siano stati utili.

    -il primo è stato il tema dell’autoritratto: ho invitato i miei studenti ad introdursi in qualche maniera all’interno del loro lavoro. penso sia stata una buona cosa, ha rafforzato sicuramente la consapevolezza del fatto che il fotografo debba fortemente essere nelle proprie fotografie, con le proprie esperienze, con la propria storia…insomma con la propria vita

    -il secondo è stato quello di “obbligare” tutti i lavori in un solo limitato spazio, la stanza dove era la nostra classe. tutto il lavoro finale è stato realizzato senza mai uscire da lì, da quei pochi metri quadrati. anche questo penso sia stato molto utile, per aiutarci a capire che non serva andare chissà dove per fare belle cose (le maldive! i caraibi!) ma quello da trovare è sempre molto molto vicino…

    gli studenti sono stati molto bravi, soprattutto nell’abbandonarsi a qualcosa che probabilmente è stato completamente nuovo: i lavori realizzati sono stati veramente ottimi.

    ecco qui il video di fine corso:

    niccolò, uno degli allievi, ha fatto un reportage della settimana, molto carino: questo

    e il mio assistente pasquale ha realizzato un TPW ripieno! ripieno delle sue immagini di backstage di questi giorni! eccolo:

    ho realizzato qualcosina anche io: quando ho dato l’incarico di realizzare il primo autoritratto, anche io ne ho fatto uno, questo:

    e quando si è cominciato a parlare di identità ho fatto questo:

    ecco, questo è tutto.

    grazie a luca, alam (dall’indonesia!), francesco, francesca, niccolò, chiara, luigi, matteo

    grazie a laura, assistente di corso

    grazie a pasquale, mio assistente

    grazie ad arianna, gemma e martina le modelle

    GRAZIE A TUTTI

    10 Commenti »