MY BEST POST

COMMENTI RECENTI

  • agosto 2017
  • luglio 2017
  • maggio 2017
  • aprile 2017
  • marzo 2017
  • febbraio 2017
  • dicembre 2016
  • novembre 2016
  • ottobre 2016
  • settembre 2016
  • luglio 2016
  • maggio 2016
  • aprile 2016
  • marzo 2016
  • febbraio 2016
  • gennaio 2016
  • dicembre 2015
  • novembre 2015
  • ottobre 2015
  • settembre 2015
  • agosto 2015
  • luglio 2015
  • giugno 2015
  • maggio 2015
  • aprile 2015
  • marzo 2015
  • febbraio 2015
  • gennaio 2015
  • dicembre 2014
  • novembre 2014
  • ottobre 2014
  • settembre 2014
  • agosto 2014
  • luglio 2014
  • giugno 2014
  • maggio 2014
  • aprile 2014
  • marzo 2014
  • febbraio 2014
  • gennaio 2014
  • dicembre 2013
  • novembre 2013
  • ottobre 2013
  • settembre 2013
  • agosto 2013
  • luglio 2013
  • giugno 2013
  • maggio 2013
  • aprile 2013
  • marzo 2013
  • febbraio 2013
  • gennaio 2013
  • dicembre 2012
  • novembre 2012
  • ottobre 2012
  • settembre 2012
  • agosto 2012
  • luglio 2012
  • giugno 2012
  • maggio 2012
  • aprile 2012
  • marzo 2012
  • febbraio 2012
  • gennaio 2012
  • dicembre 2011
  • novembre 2011
  • ottobre 2011
  • settembre 2011
  • agosto 2011
  • luglio 2011
  • giugno 2011
  • maggio 2011
  • aprile 2011
  • marzo 2011
  • febbraio 2011
  • gennaio 2011
  • dicembre 2010
  • novembre 2010
  • ottobre 2010
  • settembre 2010
  • agosto 2010
  • luglio 2010
  • giugno 2010
  • maggio 2010
  • aprile 2010
  • marzo 2010
  • febbraio 2010
  • gennaio 2010
  • dicembre 2009
  • novembre 2009
  • ottobre 2009
  • settembre 2009
  • agosto 2009
  • luglio 2009
  • giugno 2009
  • maggio 2009
  • aprile 2009
  • marzo 2009
  • febbraio 2009
  • gennaio 2009
  • dicembre 2008
  • novembre 2008
  • ottobre 2008
  • settembre 2008
  • agosto 2008
  • luglio 2008
  • giugno 2008
  • maggio 2008
  • aprile 2008
  • marzo 2008
  • febbraio 2008
  • gennaio 2008
  • dicembre 2007
  • novembre 2007
  • ottobre 2007
  • settembre 2007
  • agosto 2007
  • luglio 2007
  • giugno 2007
  • maggio 2007
  • aprile 2007
  • marzo 2007
  • febbraio 2007
  • gennaio 2007
  • dicembre 2006
  • novembre 2006
  • ottobre 2006
  • settembre 2006
  • agosto 2006
  • luglio 2006
  • giugno 2006
  • maggio 2006
  • aprile 2006
  • marzo 2006
  • febbraio 2006
  • gennaio 2006
  • dicembre 2005
  • novembre 2005
  • ottobre 2005
  • settembre 2005
  • agosto 2005
  • luglio 2005
  • giugno 2005
  • maggio 2005
  • aprile 2005
  • marzo 2005
  • febbraio 2005
  • gennaio 2005
  • dicembre 2004
  • novembre 2004
  • ottobre 2004
  • settembre 2004
  • agosto 2004
  • luglio 2004
  • giugno 2004
  • maggio 2004
  • aprile 2004
  • marzo 2004
  • febbraio 2004
  • gennaio 2004
  • dicembre 2003
  • novembre 2003
  • ottobre 2003
  • settembre 2003
  • agosto 2003
  • luglio 2003
  • giugno 2003
  • maggio 2003
  • aprile 2003
  • marzo 2003
  • 6 agosto 2014

    L’ISOLA DEI FOTOGRAFI WORKSHOP

    bisogna stare molto attenti a usare la parolina workshop, perché, non so se lo sapete, ogni volta che viene pronunciata un Fotografo, magari dall’altra parte del pianeta, muore. e già, lui camminava bello tranquillo beato, magari per andare a vedere una mostra ad Arles, oppure stava per entrare in una libreria per comprare un libro fotografico e…ZAC! appena noi pronunciamo la parolina workshop quello, poverino, schianta. se poi a quella parolina si uniscono le paroline fashion e/o glamour di Fotografi ne muoiono due, così, in un colpo solo.

    è veramente uno dei misteri più misteriosi non tanto il fatto che personaggi senza arte ne parte siano “docenti” in un workshop di fotografia, ma soprattutto che qualcuno si iscriva, in un corso dove l’insegnante non solo non ha alcun senso che sia tale, ma non dovrebbe essere neppure allievo, perché la sua presunzione unita all’ignoranza totale ed assoluta rendono lo stato del supposto “master” irrimediabilmente compromesso: capra è e capra sempre sarà. voi andreste ad imparare come pilotare un aereo da uno che non ne ha mai guidato uno?

    capisco che trovare e scegliere i giusti workshop, in una offerta quasi infinita, non sia facile.

    una proposta che mi sembra interessante e particolare è l’isola dei fotografi, dal 25 al 28 settembre in Sardegna. non lo dico semplicemente pro domo mea, ma soprattutto perché sarà un evento unico con tante persone  con caratteristiche e professionalità diverse in un unico posto. non solo ottimi fotografi ma anche esperti su varie e molteplici competenze nel campo della fotografia.

    ci sarò anche io, a fare per una volta un tipo di workshop molto diverso rispetto a quelli che normalmente tengo: di solito cerco di insegnare perché scattare, in questo caso cercherò di insegnare come scattare. insomma sarà un workshop abbastanza tecnico, dove simulerò il più possibile un vero redazionale di swimwear, come ho spiegato in un bella intervista uscita su GQ.

    una cosa che mi sembra interessante è anche la possibilità di vincere una partecipazione all’evento tramite un concorso fotografico. info qui.

    se si parla di costumi da bagno e di Sardegna, non posso non concludere con una mia immagine, un po’ rielaborata, di Elisabetta Canalis:

    111E8438

     

    (a scanso di equivoci, Elisabetta non ha nulla a che fare con questa iniziativa.)

    10 Commenti »

    4 agosto 2014

    IMPERIA: NOI SIAMO LA NOSTRA STORIA

    IMPERIA_NOI_SIAMO_NO_LIVELLI

     

     

    Dal 10 al 14 settembre prossimo ad Imperia, la città dove sono nato, si svolgerà la nuova edizione delle Vele d’Epoca, una stupenda manifestazione che consiglio veramente a tutti di andare a vedere: meravigliose barche a vela di antica e raffinata eleganza si sfidano in regata sul mare davanti Porto Maurizio e Oneglia, sulla riviera di Ponente della Liguria. E’ veramente fantastico, fidatevi, fate un salto se potete.

    La manifestazione merita una visita non solo per le barche a vela, ma anche per le tantissime manifestazioni collaterali: una di queste sarà una mostra a cui tengo molto e della quale sono il curatore.

    Tutto nasce dal presidente di Assonautica, Lucio Carli, che qualche mese fa mi ha chiesto di occuparmi di uno spazio, proprio sulla Marina di Porto Maurizio. Sono stato orgoglioso e felice della richiesta ma, onestamente, per un po’ di tempo ho pensato e ripensato cosa fare in quello spazio. E non mi veniva in mente nulla. Quando sentivo Lucio al telefono dimostravo sicurezza e tranquillità “tutto a posto, sto lavorando a una cosa!”. E invece niente, brancolavo nel buio. Poi sono andato alla conferenza stampa dell’evento qui a Milano e quando ho sentito una parte che mi ha molto colpito (“coinvolgere la città!”) mi si è accesa una lampadina. Mi è venuta l’idea: coinvolgere la città!

    Ecco, spiego meglio ciò che vorrei fare.

    Vorrei realizzare una mostra usando le fotografie d’archivio che ogni imperiese ha nel cassetto, fotografie dall’ottocento fino agli anni ’80 del novecento.

    Vorrei che tutti insieme scavassimo nella memoria storica di questa città per attivare una sorta di archeologia dell’immagine e capire, attraverso la concreta storicizzazione della fotografia, chi siamo e da dove veniamo. Perché ciò che siamo ha sempre molto a che fare con ciò che siamo stati. Ho condensato il tutto in una frase: noi siamo la nostra storia.

    A questo progetto, visto il coinvolgimento della cittadinanza, ha dato l’appoggio il Comune di Imperia, e questa cosa mi rende ancora più orgoglioso.

    Comunque, per essere chiari, ad di là di tutte queste parole ecco una sintesi:

    COSA: MOSTRA DELLE IMMAGINI DI ARCHIVIO DI IMPERIA CON PRESENZA DEL MARE E QUINDI CON TUTTE QUELLE ATTIVITA’ AD ESSO LEGATE, TIPO SPIAGGIA/PESCA/SPORT/VELA…

    COME: NESSUNO VUOLE CHE LE VOSTRE IMMAGINI SIANO PERSE, OVVIAMENTE. HO PENSATO COSI’ DI NON USARE DIRETTAMENTE LE VOSTRE FOTOGRAFIE MA DI USARLE SCANSIONATE. AVETE QUINDI DUE POSSIBILITA’. 

    POSSIBILITA’ NUMERO UNO: FARE VOI LA SCANSIONE DELLE IMMAGINI (salvando le immagini in .jpg e dal peso tra i 2 e i 3 mega ad immagine) E MANDARLE A QUESTE MAIL 

    manifestazioni@comune.imperia.it

    cultura@comune.imperia.it

    SE PREFERITE POTETE MANDARLE DIRETTAMENTE ALLA MIA MAIL:

    info@benedusi.it

    POSSIBILITA’ NUMERO DUE: PORTARE LE VOSTRE IMMAGINI PRESSO IL BOTTEGHINO DEL TEATRO CAVOUR IN VIA CASCIONE 33 DAL LUNEDI’ AL VENERDI’ DALLE 10:00 ALLE 12:00. LE VOSTRE IMMAGINI SARANNO SCANSIONATE E VI SARANNO RESTITUITE.

    tutto chiaro? per ogni dubbio o domanda usate le mail qui sopra per avere informazioni.

    PS: imperiesi, questa non è una mia mostra, è una vostra mostra. partecipate, partecipate numerosi. solo se siamo in tanti la cosa ha valore e senso. tu, esatto, tu che mi stai leggendo. esatto, dico a te, ma certo! proprio a te! dopo aver letto queste righe ti alzi per favore e apri quel cassetto, quello là in fondo all’armadio in sala, lo apri e tiri fuori le fotografie di te quando eri bambino/a, le fotografie dei tuoi genitori alla Spiaggia d’Oro, le polaroid con la cannetta a pescare sul porto di Oneglia, le fotografie di tuo nonno che faceva pallanuoto alla base del molo lungo…per favore, prendi tutte quelle meravigliose immagini e le scansioni e ce le mandi, ok? 😉

    PS_02: ho chiesto di darmi una mano in loco ad Eugenia Savolini, che molti conoscono. gentilmente lei si è resa disponibile. per qualsiasi dubbio o informazione chiedete anche a lei. anche alla sua mail

    PS_03: è vero, lo so io per primo, Imperia ha problemi grossi, anzi enormi. forse sarebbe meglio convogliare tutte le energie per risolvere i problemi e non per fare delle mostre fotografiche. ma io penso due cose: la prima è che c’è chi mugugna e dice sempre “questo non funziona e quello non funziona” e poi c’è che fa le cose, piccole o grandi che siano: io preferisco essere dalla parte di chi fa le cose. tu? la seconda cosa che penso è che per risolvere le situazioni sia necessario capire chi siamo e da dove veniamo. partire dal nostro passato per rivolgerci al futuro con maggiore consapevolezza e presa di coscienza. perché noi siamo la nostra storia…

     

    Settimio Benedusi, 4 agosto 2014

     

    5 Commenti »