MY BEST POST

COMMENTI RECENTI

  • aprile 2017
  • marzo 2017
  • febbraio 2017
  • dicembre 2016
  • novembre 2016
  • ottobre 2016
  • settembre 2016
  • luglio 2016
  • maggio 2016
  • aprile 2016
  • marzo 2016
  • febbraio 2016
  • gennaio 2016
  • dicembre 2015
  • novembre 2015
  • ottobre 2015
  • settembre 2015
  • agosto 2015
  • luglio 2015
  • giugno 2015
  • maggio 2015
  • aprile 2015
  • marzo 2015
  • febbraio 2015
  • gennaio 2015
  • dicembre 2014
  • novembre 2014
  • ottobre 2014
  • settembre 2014
  • agosto 2014
  • luglio 2014
  • giugno 2014
  • maggio 2014
  • aprile 2014
  • marzo 2014
  • febbraio 2014
  • gennaio 2014
  • dicembre 2013
  • novembre 2013
  • ottobre 2013
  • settembre 2013
  • agosto 2013
  • luglio 2013
  • giugno 2013
  • maggio 2013
  • aprile 2013
  • marzo 2013
  • febbraio 2013
  • gennaio 2013
  • dicembre 2012
  • novembre 2012
  • ottobre 2012
  • settembre 2012
  • agosto 2012
  • luglio 2012
  • giugno 2012
  • maggio 2012
  • aprile 2012
  • marzo 2012
  • febbraio 2012
  • gennaio 2012
  • dicembre 2011
  • novembre 2011
  • ottobre 2011
  • settembre 2011
  • agosto 2011
  • luglio 2011
  • giugno 2011
  • maggio 2011
  • aprile 2011
  • marzo 2011
  • febbraio 2011
  • gennaio 2011
  • dicembre 2010
  • novembre 2010
  • ottobre 2010
  • settembre 2010
  • agosto 2010
  • luglio 2010
  • giugno 2010
  • maggio 2010
  • aprile 2010
  • marzo 2010
  • febbraio 2010
  • gennaio 2010
  • dicembre 2009
  • novembre 2009
  • ottobre 2009
  • settembre 2009
  • agosto 2009
  • luglio 2009
  • giugno 2009
  • maggio 2009
  • aprile 2009
  • marzo 2009
  • febbraio 2009
  • gennaio 2009
  • dicembre 2008
  • novembre 2008
  • ottobre 2008
  • settembre 2008
  • agosto 2008
  • luglio 2008
  • giugno 2008
  • maggio 2008
  • aprile 2008
  • marzo 2008
  • febbraio 2008
  • gennaio 2008
  • dicembre 2007
  • novembre 2007
  • ottobre 2007
  • settembre 2007
  • agosto 2007
  • luglio 2007
  • giugno 2007
  • maggio 2007
  • aprile 2007
  • marzo 2007
  • febbraio 2007
  • gennaio 2007
  • dicembre 2006
  • novembre 2006
  • ottobre 2006
  • settembre 2006
  • agosto 2006
  • luglio 2006
  • giugno 2006
  • maggio 2006
  • aprile 2006
  • marzo 2006
  • febbraio 2006
  • gennaio 2006
  • dicembre 2005
  • novembre 2005
  • ottobre 2005
  • settembre 2005
  • agosto 2005
  • luglio 2005
  • giugno 2005
  • maggio 2005
  • aprile 2005
  • marzo 2005
  • febbraio 2005
  • gennaio 2005
  • dicembre 2004
  • novembre 2004
  • ottobre 2004
  • settembre 2004
  • agosto 2004
  • luglio 2004
  • giugno 2004
  • maggio 2004
  • aprile 2004
  • marzo 2004
  • febbraio 2004
  • gennaio 2004
  • dicembre 2003
  • novembre 2003
  • ottobre 2003
  • settembre 2003
  • agosto 2003
  • luglio 2003
  • giugno 2003
  • maggio 2003
  • aprile 2003
  • marzo 2003
  • 25 gennaio 2016

    RACCONTO DI NATALE

    Come si evince dal titolo questa è una cosa che ho scritto lo scorso Natale. L’ho scritta e postata allora su qualche social. Ma voglio che sia anche qui, nel mio luogo.

     

     

    Racconto di Natale

    Si svegliò in un letto freddo, illuminato solo dalla gialla luce del lampione della strada su cui affacciava la sua squallida stanza.
    I vestiti sulla sedia erano quelli del giorno prima.
    Se li rimise ed uscì, per cercare qualcosa da mangiare. 
    Ma era il giorno di Natale. Tutto chiuso. Tutti nelle loro calde case, illuminate dalle luci delle feste e scaldate dagli affetti di una vita.
    Entrò nell’unico posto aperto, un bar gestito da cinesi.
    Chiese un toast. Chiese una zuppa. Almeno un cazzo di involtino primavera. Niente. Chissà perché tenevano aperto.
    C’era un quotidiano aperto.
    Lo sfogliò, e l’occhio si posò su un annuncio.
    Lo lesse.
    “Vendesi: scarpine per neonato, mai indossate”
    Si mise a piangere, uscì e tornò nella sua squallida stanza.

    Settimio Benedusi
    (omaggio a Ernest Hemingway)

     

    IMG_0043

    3 Commenti »

    18 gennaio 2016

    LUISA VIA ROMA

    Una realtà pazzesca quella di Luisa Via Roma, veramente! Bravi tutti.

    Sarebbe da fare un discorso serio, provo a farlo.

    L’informazione moda dovrebbe essere libera ed indipendente, e fatta per informare il lettore di ciò che succede e soprattutto succederà nel panorama della moda. Dovrebbe, esatto. Perché, lo sanno anche i sassi, così non succede.

    Perché i referenti dei giornali non sono i lettori ma gli inserzionisti. Motivo per cui i giornali (non tutti, ma molti sì) fanno sempre più cagare: non si realizza il buono, il giusto e il bello, ma ciò che serve per acquisire e tenere il cliente pubblicitario.

    Detto in parole semplici: se il maglificio MAGLIEFELICI è inserzionista di un certo giornale quel certo giornale deve pubblicare nei propri redazionali le celeberrime maglie realizzate con lana di topo intrecciata con cioccolatini al latte e fili di ferro arrugginito. DEVE! E deve pure dire che sono il must della prossima stagione e che chi non le compra è una poveretta out che non capisce un belino! Così funziona. E il risultato, lo ribadisco, è che i giornali fanno cagare.

    L’ossimoro assoluto, il corto circuito totale è che una struttura come Luisa Via Roma, nata come negozio e quindi con un unico e semplicissimo obiettivo (VENDERE!) si ritrova ad essere un vero veicolo di informazione, libera ed indipendente. Incredibile ma è proprio così! Perché cosa succede: che il celeberrimo negozio fiorentino (diventato ora un importantissimo eCommerce) si ritrova a fare (loro sì!) vera informazione, libera ed indipendente. Perché? Perché hanno un solo scopo, vendere, e non informare: e questo, per assurdo, li rende liberi.

    Ciò che avviene è che, avendo i magazzini con il meglio del meglio della moda, degli accessori e del design (e quindi non parliamo di MAGLIEFELICI, ma di BALMAIN) decidono di realizzare degli editoriali dove l’unico obiettivo è realizzare qualcosa di bello: cosa che i giornali hanno completamente dimenticato come fare.

    Insomma, una modifica della struttura della comunicazione molto interessante, che trovo meriterebbe un’analisi migliore e più approfondita della mia…

    Conosco tutto ciò bene perché ho realizzato recentemente uno di questi progetti editoriali. E’ stato molto bello, veramente. Eccolo:

    CZ8Q3142

    CZ8Q2867_02

    CZ8Q2934

    CZ8Q3238

    CZ8Q3428

    CZ8Q3454

    CZ8Q3500_02

    CZ8Q3516

    |||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

    Stylist: Valentina Guidi Ottobri @luisaviaroma
    Hair and Make-up: Alessandra Poli
    Model: Olha Monchar @mpmanagement
    Assistants: Francesca di Gregorio, Camilla Prandoni @luisaviaroma

    7 Commenti »

    13 gennaio 2016

    SHOOTING: LA BENEDUSI APP

    screen568x568

    screen568x568-2

     

    Con ingiustificato ritardo è finalmente pronta la versione aggiornata della mia APP, con una terza e nuovissima puntata.

    Per chi non ne sapesse nulla è una applicazione per iPhone che fornisce delle lezioni di fotografia, ma soprattutto la possibilità di scattare virtualmente su un mio set, con una mia modella, la mia luce, le mie impostazioni di massima: quello che uno deve fare è solo CLICK! pigiando sullo schermo del telefonino. Una maniera veloce, semplice ed indolore per imparare in ogni puntata qualcosina di semplice ma importante, e provare poi ciò che si è imparato subito, scattando!

    L’applicazione è gratis, si paga solo l’ultima e più recente puntata, realizzata con Paola Turani, la modella de Berghem, meravigliosa nella sua semplicità.

    SHOOTING si può scaricare qui.

    3 Commenti »