WWW.BENEDUSI.IT

I MIEI POST PREFERITI

COMMENTI RECENTI

archivio

  • Gennaio 2019
  • Novembre 2018
  • Settembre 2018
  • Agosto 2018
  • Giugno 2018
  • Aprile 2018
  • Febbraio 2018
  • Gennaio 2018
  • Dicembre 2017
  • Novembre 2017
  • Settembre 2017
  • Agosto 2017
  • Luglio 2017
  • Maggio 2017
  • Aprile 2017
  • Marzo 2017
  • Febbraio 2017
  • Dicembre 2016
  • Novembre 2016
  • Ottobre 2016
  • Settembre 2016
  • Luglio 2016
  • Maggio 2016
  • Aprile 2016
  • Marzo 2016
  • Febbraio 2016
  • Gennaio 2016
  • Dicembre 2015
  • Novembre 2015
  • Ottobre 2015
  • Settembre 2015
  • Agosto 2015
  • Luglio 2015
  • Giugno 2015
  • Maggio 2015
  • Aprile 2015
  • Marzo 2015
  • Febbraio 2015
  • Gennaio 2015
  • Dicembre 2014
  • Novembre 2014
  • Ottobre 2014
  • Settembre 2014
  • Agosto 2014
  • Luglio 2014
  • Giugno 2014
  • Maggio 2014
  • Aprile 2014
  • Marzo 2014
  • Febbraio 2014
  • Gennaio 2014
  • Dicembre 2013
  • Novembre 2013
  • Ottobre 2013
  • Settembre 2013
  • Agosto 2013
  • Luglio 2013
  • Giugno 2013
  • Maggio 2013
  • Aprile 2013
  • Marzo 2013
  • Febbraio 2013
  • Gennaio 2013
  • Dicembre 2012
  • Novembre 2012
  • Ottobre 2012
  • Settembre 2012
  • Agosto 2012
  • Luglio 2012
  • Giugno 2012
  • Maggio 2012
  • Aprile 2012
  • Marzo 2012
  • Febbraio 2012
  • Gennaio 2012
  • Dicembre 2011
  • Novembre 2011
  • Ottobre 2011
  • Settembre 2011
  • Agosto 2011
  • Luglio 2011
  • Giugno 2011
  • Maggio 2011
  • Aprile 2011
  • Marzo 2011
  • Febbraio 2011
  • Gennaio 2011
  • Dicembre 2010
  • Novembre 2010
  • Ottobre 2010
  • Settembre 2010
  • Agosto 2010
  • Luglio 2010
  • Giugno 2010
  • Maggio 2010
  • Aprile 2010
  • Marzo 2010
  • Febbraio 2010
  • Gennaio 2010
  • Dicembre 2009
  • Novembre 2009
  • Ottobre 2009
  • Settembre 2009
  • Agosto 2009
  • Luglio 2009
  • Giugno 2009
  • Maggio 2009
  • Aprile 2009
  • Marzo 2009
  • Febbraio 2009
  • Gennaio 2009
  • Dicembre 2008
  • Novembre 2008
  • Ottobre 2008
  • Settembre 2008
  • Agosto 2008
  • Luglio 2008
  • Giugno 2008
  • Maggio 2008
  • Aprile 2008
  • Marzo 2008
  • Febbraio 2008
  • Gennaio 2008
  • Dicembre 2007
  • Novembre 2007
  • Ottobre 2007
  • Settembre 2007
  • Agosto 2007
  • Luglio 2007
  • Giugno 2007
  • Maggio 2007
  • Aprile 2007
  • Marzo 2007
  • Febbraio 2007
  • Gennaio 2007
  • Dicembre 2006
  • Novembre 2006
  • Ottobre 2006
  • Settembre 2006
  • Agosto 2006
  • Luglio 2006
  • Giugno 2006
  • Maggio 2006
  • Aprile 2006
  • Marzo 2006
  • Febbraio 2006
  • Gennaio 2006
  • Dicembre 2005
  • Novembre 2005
  • Ottobre 2005
  • Settembre 2005
  • Agosto 2005
  • Luglio 2005
  • Giugno 2005
  • Maggio 2005
  • Aprile 2005
  • Marzo 2005
  • Febbraio 2005
  • Gennaio 2005
  • Dicembre 2004
  • Novembre 2004
  • Ottobre 2004
  • Settembre 2004
  • Agosto 2004
  • Luglio 2004
  • Giugno 2004
  • Maggio 2004
  • Aprile 2004
  • Marzo 2004
  • Febbraio 2004
  • Gennaio 2004
  • Dicembre 2003
  • Novembre 2003
  • Ottobre 2003
  • Settembre 2003
  • Agosto 2003
  • Luglio 2003
  • Giugno 2003
  • Maggio 2003
  • Aprile 2003
  • Marzo 2003
  • 19 Dicembre 2010

    CALENDARIO PALAGINI

    la moda dei calendari, per fortuna, sta passando: anche io in passato ne ho fatto tanti, ma in fondo sempre parecchio vergognandomi.

    le classiche immagini di signorine spogliate e sexy con i mesi stampati sopra erano, e sono, sinceramente una cosa orrenda, volgare e soprattutto inutile.

    quando mi è stato chiesto, tempo fa, di scattare per l’ennesimo calendario, temevo quindi di avviarmi a fare l’ennesima cagata. grazie invece ad un cliente illuminato ed ad un bravo art director sono stato libero di realizzare qualcosa che mi è molto piaciuto fare.

    nella mia testa la storia era quella di una pazza eccentrica che vive, da pazza eccentrica, in un palazzo ricco e meraviglioso, ma contemporaneamente misero ed abbandonato, così un po’ come lei: parla a telefoni non collegati alla rete, si diverte su altalene montate su scaloni una volta lussuosi, dorme in letti circondata da foglie secche…

    una pazza molto chic!

    il cliente è palagini, l’art director francesco roncaglia.

    e queste le mie immagini, tutte cliccabili ed ingrandibili:

    1. Sofia ha detto:

      Meravigliose. L’ultima è la mia preferita.

    2. Bruko ha detto:

      sono splendide, lo styling delle ultime quattro è strepitoso e lei e’ fantastica.
      L’unica cosa che non mi piace e’ che non le ho fatte io 😉

    3. Francesco Brunello ha detto:

      e che dire… io guardo…. si dice che il lavoro si ruba con gli occhi….

    4. Fra ha detto:

      Settimio!!! Splendide, mi piace molto anche l’idea. Sarà anche che la modella, seppur rossa di capelli, a mio avviso ricorda abbastanza Scarlett Johansson (soprattutto nella prima foto), il che già di per sè conferisce alla figura rappresentata uno charme particolare. Difficile scegliere una preferita, il che è un bene perchè significa che sono davvero tutte diverse tra loro. Forse la quarta, quella con il velo di pizzo sul viso. Bravo bravo bravo!

    5. Max Bertoli ha detto:

      Complimenti veramente belle!

    6. Monica Antonelli ha detto:

      Wow! Eccezionali! L’atmosfera, le luci, la modella, i colori, lo styling… fantastiche!

    7. Imma ha detto:

      che dire, parlano da sole!

    8. PAOLO ha detto:

      MAGICHE!!!!
      BENEDUSIANE!

    9. teresa ha detto:

      Veramente belle, per una volta in un calendario la donna non è solo oggetto di desiderio erotico, ma espressione di bellezza intrigante! ottimo lavoro

    10. Crug ha detto:

      Ma come te le inventi?…. fantastiche 8)

    11. Fausto Furgeri ha detto:

      più le guardo e più mi piacciono! sicuramente un gran bel lavoro.

    12. Busso ha detto:

      Bravo Checco! Bravo Settimio!

    13. Maria ha detto:

      …Bellissime davvero… come:

      http://www.youtube.com/watch?v=s2XzoA94Zws

      mio regalo di natale

    14. Maria ha detto:

      … la luce è bellissima ed impalpabile… atmosfera da sogno…inreale
      le ho guardate con questa musica e hanno un fascino incredibile….

      http://www.youtube.com/watch?v=9_7loz-HWUM

    15. Andrea Basile ha detto:

      dopo tutti i complimenti mi sento di quotare la più bella cosa che è stata detta in questa sede:
      “grazie invece ad un cliente illuminato ed ad un bravo art director sono stato libero di realizzare qualcosa che mi è molto piaciuto fare.”

      Quando la committenza fa la differenza, bravissimi tutti!

    16. adolfo ha detto:

      Che si può dire…: spettacolari! C’è un’atmosferica un po’ magica, un po’ onirica, un po’ surreale, un po’ sensuale… un misto di percezioni che faccio fatica a definire. Quando delle foto suscitano tali sensazioni, beh significa che è stato fato splendido lavoro. Un calendario così è da avere!

    17. adolfo ha detto:

      mi son perso una “t” per strada… 🙂

    18. davide ha detto:

      Tim Walker

    19. Stefano ha detto:

      Davvero splendide, bravo Settimio!

    20. Corrado A. ha detto:

      Bellissime, complimenti a tutti.

    21. Franco ha detto:

      Ottimi scatti… e bell’interpretazione di CALENDARIO…
      2° e 5° le mie preferite..

      Complimenti
      Franco

    22. Lu ha detto:

      non capisco perchè vergognarsi di qualcosa che ti fa guadagnare il pane (e quanto pane!) in modo onesto… forse per una mancanza di “integrità artistica”‘ non so… mi pare che la maggior parte del suo lavoro sia piuttosto glamour, molte bellissime, donne, poco vestite, in scenari da favola…e quindi di che vergognarsi? questo esempio, non mi pare molto diverso da altre cose che lei ha fatto in passato, quindi… non capisco perchè pubblicizzare questo e rinnegare gli altri… o forse tra qualche anno rinnegherà anche questo? io credo che se lei avesse voluto fare “l’artista”, rinunciando al 2tanto pane” per seguire l’istinto e il fuoco sacro dell’arte, avrebbe potuto farlo tranquillamente… forse avrebbe dovuto mantenersi con lavori che poco hanno a che fare con la fotografia e forse sarebbe andato “fiero” della sua integrità… ma perchè ostinarsi a far finta di essere ciò che non si è? qual’è il problema di essere un fotografo fashion/glamour (e anche di reportage si, ma quando si googla il suo nome, le immagini che vengono fuori sono più di belle donne svestite che di bambini affamati, se mi permette)… quindi, perchè tutta sta pippa sulla vergogna, per poi propinarci delle immagini che sono molto belle e che urlano “Benedusi-Style” da tutti i pixel, ma che tutto sono tranne che artistiche?

      l’unica cosa di cui uno si può vergognare è l’ipocrisia.

    23. lorenzo prodezza ha detto:

      Devo dire davvero grande settimio un lavoro eccelente e di gran classe , ottimo in tutto e davvero fuori dai canoni del solito improponibile calendario.

    24. efrem ha detto:

      capita spesso (a me) di avere una idea in testa e non riuscire a concretizzarla, leggendo l’intro del post, mi pare anche questo il caso.
      nulla da dire circa la qualità degli scatti presi singolarmente, a mio avviso però non rispecchiano quanto annunciato dalla descrizione dell’idea.

      provo a spiegarmi. non riesco a trovare in queste immagini (limite mio quasi certamente) la pazzia della persona che vive l’ambiente dove è stata ritratatta. mi pare più un ‘servizio di moda’ in un contesto ‘esotico’.

      non mi sarei mai immaginato che il telefono non fosse collegato alla linea se non fosse stato scritto nel post; da cui svanisce l’idea della pazzia dell’individuo che pensa di parlare con qualcuno mentre l’apparecchio è in realtà scollegato.
      non mi sembra che la modella si stia poi divertendo tanto sull’altalena. non mai visto una persona che si diverte stando ferma in piedi su una altalena (sarò vittima degli stereotipi, ma quella non mi pare una che si sta divertendo).

      forse l’unica riuscita è la terza, dove la modella ha lo sguardo perso nei suoi pensieri mentre sta sdraiata su un letto la cui ‘trasandatezza’ è in netto contrasto con l’impegno richiesto nella scelta dei vestiti, i fiocchi e il cappello.

      sono tutte quà le immagini del calendario? non sono una per mese? se lo fossero, allora probabilmente avendole sott’occhio tutte si riescirebbe a ricostruire meglio la personalità della ragazza.
      da quelle viste fino ad ora non ci riesco.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *