31 ottobre 2003

cape town #02

please stop it, porco cane!_un chinotto fuori frigo_deserto_vento_capitone_sport illustrated_caldo_freddo_tonno_aragosta_morgan_bobby on the beat_bimbo che cerca cose nell’aria_aperitivo al sunset(mai fatto)_champagne_digital_d.j. spezzato_allora esisti!_spremute di ananas_l’orca, quale orca?l’orca asassina!…

piccola lista di cose che lascio qui a cape town, tornando in italia…

No Comments »

25 ottobre 2003

cape town

sono qui, dall’altra parte del mondo.
ieri ha piovuto.
tonno alla griglia al “panama jack”, mio ristorante di pesce preferito al mondo.
fuori da questo ristorante c’è un personaggino straordinario: si chiama bobby. è il posteggiatore del ristorante. posteggiatore abusivo. si vanta di stare fuori dal ristorante in questione 365 giorni all’anno, con sole pioggia o vento.
ieri pioggia e vento e lui era lì, al suo posto di lavoro, come sempre.
è magro magro, il suo attrezzo di lavoro è un manganello, che tiene minacciosamente in mano.
appena ci vede, si prostra in inchini e salamelecchi vari, ci libera il posto che ci riserva sempre, e si pavoneggia di cotanto potere usato a nostra comodità.
all’uscita è sempre lì, sotto la pioggia.
le nostre mancie lo vedono protagonista di rinnovati salamelecchi, e quando ripartiamo si mette sull’attenti e scatta il saluto militare.
dimenticavo di dire che è bianco, cosa insolita per un posteggiatore abusivo di cape town.
provo per lui una sorta di affetto: io giro per il mondo, vado di qui e di lì, e una piccola certezza è che fuori dal mio ristorante preferito c’è bobby che tiene ben cura del nostro pulmino.
ciao bobby!

1 Comment »

22 ottobre 2003

parto

non saprei bene se il titolo si riferisce alla voce del verbo partire oppure al sostantivo riferito alla nascita.
fatto sta che questa sera prendo un aereo dalla malpensa e mi tolgo dai coglioni, direzione sud africa.
mi tolgo dai coglioni da questa italietta di merda.
dove succede che:
-è facile indegnarsi per le grandi cose, ma io mi indegno più volentieri per le piccole. ad esempio vorrei sapere come è possibile che tutti noi ci dobbiamo mettere le cinture di sicurezza, e nella maggior parte dei casi lo facciamo, mentre quelli che rappresenterebbero lo stato e la legge, invece se ne fottono, e le cinture non le mettono.
come posso pensare che se non fanno una cosa che è semplice, gratis e solo per il proprio bene, possano fare qualcosa che è complicato, costoso e per il bene della collettività, come ad esempio, chessò…, pagare l’ici?
-e dove, per rimanere in una cosa semplice e “stupida” come quella delle cinture di sicurezza, questo popolo di pecoroni ha deciso che era il caso di metterle solo nel timore infantile di perdere dei punti, e non quando i punti c’era il rischio di farseli mettere…
-e dove non c’è ragazzotto e soprattutto ragazzotta che non pensi di essere originale facendosi tatuare qualche cazzata sulla pelle, tutti con il tatuaggino!
e pensano di essere diversi dagli altri, i pecoroni!
-e dove tutti si lamentano del troppo traffico, “ma quanto traffico!”
ma non si rendono conto che tutti quelli che si lamentano del traffico sono esclusivamente e solo tutti quelli che il traffico lo provocano, ci sono in mezzo! fossero in motorino o in tram o in mezzo al mare su una barchetta mica si starebbero a lamentare!
-e dove devo sentire alla radio e in televisione chi moraleggia e pontifica…e?…mi deve dei soldi, il tirchio stronzo!
– e dove tutti, me compreso, si lamentano sempre, questo non va, quello non va. facile lamentarsi con la pancia piena, e la prima e la seconda macchina…primo mondo viziato e tronfio di merda…

e quindi in base a tutto ciò parto per andare a scattare in sudafrica, facendo partire dal profondo del cuore un sentito ed appassionato: ma vaffanculo!

No Comments »

22 ottobre 2003

sport illustrated

they talk about me here:
http://www.sasiswimwear.co.za/

No Comments »

14 ottobre 2003

confusione

moltissima con_fusione, tutto appare incerto, i confini che dovrebbero metterci al riparo da sorprese sono stati abbattuti, e l’incertezza regna sovrana.
difficile esprimere giudizi, difficile schierarsi, capire chi siano i buoni e chi i cattivi,
quello che appare buono e giusto, poi si rivela non solo non fonte di salvezza, ma fonte che porta verso un fiume fradicio di cascate.
e sappiamo bene quanto sia difficile essere fiume, peraltro senza aver fatto alcun corso d’acqua.
l’ironia e la serietà, tutto confuso…
e la tecnologia?
dovrebbe darci delle certezze, degli aiuti, farci sperare che millenni non siano passati invano.
e invece?
e invece…niente, anche la più semplice delle tecnologie ci butta nell’incertezza…
non ci credete?
dubitate?
provate a scrivere la parola “ebraismo” con il vostro bel telefonino attrezzato di dizionario automatico…

No Comments »

14 ottobre 2003

new stuff

su “other editorials” e dentro alla sfavillante sezione “GQ” nuove foto fatte per GQ russia, scattate in quel posticino ameno che è stato Sanpietroburgo…

No Comments »

11 ottobre 2003

sotto

No Comments »

11 ottobre 2003

sopra

No Comments »

11 ottobre 2003

il tutto

—————————————-
—————————————-
—————————————-

No Comments »

11 ottobre 2003

il nulla

No Comments »