WWW.BENEDUSI.IT

I MIEI POST PREFERITI

COMMENTI RECENTI

archive

  • Settembre 2019
  • Maggio 2019
  • Gennaio 2019
  • Novembre 2018
  • Settembre 2018
  • Agosto 2018
  • Giugno 2018
  • Aprile 2018
  • Febbraio 2018
  • Gennaio 2018
  • Dicembre 2017
  • Novembre 2017
  • Settembre 2017
  • Agosto 2017
  • Luglio 2017
  • Maggio 2017
  • Aprile 2017
  • Marzo 2017
  • Febbraio 2017
  • Dicembre 2016
  • Novembre 2016
  • Ottobre 2016
  • Settembre 2016
  • Luglio 2016
  • Maggio 2016
  • Aprile 2016
  • Marzo 2016
  • Febbraio 2016
  • Gennaio 2016
  • Dicembre 2015
  • Novembre 2015
  • Ottobre 2015
  • Settembre 2015
  • Agosto 2015
  • Luglio 2015
  • Giugno 2015
  • Maggio 2015
  • Aprile 2015
  • Marzo 2015
  • Febbraio 2015
  • Gennaio 2015
  • Dicembre 2014
  • Novembre 2014
  • Ottobre 2014
  • Settembre 2014
  • Agosto 2014
  • Luglio 2014
  • Giugno 2014
  • Maggio 2014
  • Aprile 2014
  • Marzo 2014
  • Febbraio 2014
  • Gennaio 2014
  • Dicembre 2013
  • Novembre 2013
  • Ottobre 2013
  • Settembre 2013
  • Agosto 2013
  • Luglio 2013
  • Giugno 2013
  • Maggio 2013
  • Aprile 2013
  • Marzo 2013
  • Febbraio 2013
  • Gennaio 2013
  • Dicembre 2012
  • Novembre 2012
  • Ottobre 2012
  • Settembre 2012
  • Agosto 2012
  • Luglio 2012
  • Giugno 2012
  • Maggio 2012
  • Aprile 2012
  • Marzo 2012
  • Febbraio 2012
  • Gennaio 2012
  • Dicembre 2011
  • Novembre 2011
  • Ottobre 2011
  • Settembre 2011
  • Agosto 2011
  • Luglio 2011
  • Giugno 2011
  • Maggio 2011
  • Aprile 2011
  • Marzo 2011
  • Febbraio 2011
  • Gennaio 2011
  • Dicembre 2010
  • Novembre 2010
  • Ottobre 2010
  • Settembre 2010
  • Agosto 2010
  • Luglio 2010
  • Giugno 2010
  • Maggio 2010
  • Aprile 2010
  • Marzo 2010
  • Febbraio 2010
  • Gennaio 2010
  • Dicembre 2009
  • Novembre 2009
  • Ottobre 2009
  • Settembre 2009
  • Agosto 2009
  • Luglio 2009
  • Giugno 2009
  • Maggio 2009
  • Aprile 2009
  • Marzo 2009
  • Febbraio 2009
  • Gennaio 2009
  • Dicembre 2008
  • Novembre 2008
  • Ottobre 2008
  • Settembre 2008
  • Agosto 2008
  • Luglio 2008
  • Giugno 2008
  • Maggio 2008
  • Aprile 2008
  • Marzo 2008
  • Febbraio 2008
  • Gennaio 2008
  • Dicembre 2007
  • Novembre 2007
  • Ottobre 2007
  • Settembre 2007
  • Agosto 2007
  • Luglio 2007
  • Giugno 2007
  • Maggio 2007
  • Aprile 2007
  • Marzo 2007
  • Febbraio 2007
  • Gennaio 2007
  • Dicembre 2006
  • Novembre 2006
  • Ottobre 2006
  • Settembre 2006
  • Agosto 2006
  • Luglio 2006
  • Giugno 2006
  • Maggio 2006
  • Aprile 2006
  • Marzo 2006
  • Febbraio 2006
  • Gennaio 2006
  • Dicembre 2005
  • Novembre 2005
  • Ottobre 2005
  • Settembre 2005
  • Agosto 2005
  • Luglio 2005
  • Giugno 2005
  • Maggio 2005
  • Aprile 2005
  • Marzo 2005
  • Febbraio 2005
  • Gennaio 2005
  • Dicembre 2004
  • Novembre 2004
  • Ottobre 2004
  • Settembre 2004
  • Agosto 2004
  • Luglio 2004
  • Giugno 2004
  • Maggio 2004
  • Aprile 2004
  • Marzo 2004
  • Febbraio 2004
  • Gennaio 2004
  • Dicembre 2003
  • Novembre 2003
  • Ottobre 2003
  • Settembre 2003
  • Agosto 2003
  • Luglio 2003
  • Giugno 2003
  • Maggio 2003
  • Aprile 2003
  • Marzo 2003
  • 8 Novembre 2012

    DIECI REGOLE PER DIVENTARE E RIMANERE FOTOGRAFO PROFESSIONISTA/SECONDA PARTE

    it has been a while since I wrote part one, with my first five rules.

    in all truth I spent a long time thinking how to complete the work, but I could only think of mere rules, certainly true but also boring and banal: like learn how to count, or something like that…

    no, it wasn’t enough. and last night, while I was watching a wonderful concert, I came up with another five. I hope I remember them: last night I had them very clear!

    two premises before we start:

    A)  the first one I am copy/pasting same as the previous time: not for false modesty, it is not implied that I have ever or that I do stick to all the points that I’m going to list. if I would have maybe I’d be a better photographer than I am now. but I am a professional photographer, and I live solely for this job: a necessary and sufficient quality to know how things should work…

    B)  this time it would be wrong to call them rules. they do not regulate anything. I’d prefer to define them as symptoms, clues… litmus tests that can help figure out who has a particular approach to photography and who hasn’t.

    ok, enough talking, here is the list:

    –  A UNIFORM. get yourself a uniform. all professions have a uniform, right? So why a photographer shouldn’t not have one?!? make one! I am not saying to dress well or trendy, I am suggesting you build a certain attitude through what you wear. you wouldn’t like it if your dentist welcomed you in jeans, am I right? not only for reasons of hygiene, am I right? that is why I think a photographer should have his own uniform. and try to think what you are going to wear for a particular shooting, in relation to what you are about to tell: you will see the quality of the photographs will improve dramatically, and certainly much more compared to choosing an aperture from another.

    you do not have a uniform?: it is possible that your photographs are shit.

    –  A NICE HOUSE. it is a matter of love for aesthetics, it is a matter of being able to choose, it is a matter of having a style… all the great photographers that I know are in beautiful homes. not rich! not designed by a cool architect! not designer! simple houses that tell who you are, and can tell that you like what is slightly far from the banality and conformity: if this happens in the environment that you frequent often it will inevitably happen in the environment that you frequent for 1/125 of a second.

    nobody has ever told you “wow what a cool house” as they walked in? it is possible that your photographs are shit.

    –  COURAGE. be brave. for example, it is necessary when taking photographs that you do things that… not feel embarrassed… but you feel embarrassed when thinking about it afterwards. you have walk the path, skimming the precipice. where the path has been laid and walked you will arrive where it is already full of people, and there nobody will notice you. Remember the poem dedicated to the profession of photographer by edgar lee master in his spoon river:

    I lost my customers in spoon river

    because I tried to infuse my intelligence to the photographic camera

    to capture the soul of the subject.

    the best photograph I’ve ever done

    was that of judge somers, lawyer.

    he sat down erect and made me wait

    until he had straightened the squinter eye.

    then when he was ready he said “go ahead”.

    and I yelled “objection rejected”, and the eye turned up.

    and so I caught the expression he had

    when he said “I object”.

    you have never been afraid when taking a photograph?: it is possible that your photographs are shit.

    INTEREST TOWARDS THE WORLD: photographers photograph what is outside the self. they photograph the world that is out there. of course dutifully filtered from their own vision. but the raw material is out there. repeating the terrifying little words “me, me, me, me, me, me ……..” you do not get anywhere. the sun is the center, not the earth. you must be copernicans. you need to open to the world, and the most effective way is by reading books, watching movies, listening to music, attending situations / festivals / exhibitions where you can increase the amount of lives lived: one is really too little. Because you run the risk of talking only and solely about yourself, and you want to know something? your life (no, not the one you are reading, no!, the one of all the others!) is a very small and little thing.

    have you never read, and loved, for example, italo calvino?: it is likely that your photographs are shit.

    –  HATS AND/OR HAIR: take care of your hair: that does not mean to have the haircut from the coolest hair stylist, no! otherwise buy yourself a nice hat. seems like a pointless rule!? It is likely, but know that:

    you don’t take care of your hair and you do not have a nice hat?: it is likely that your photographs are shit.

    and finally the last and final rule

    –  DISCARD ALL THE RULES: rules here, rules there… but who are you? what you are is the filter of the world? is that point of view your point of view?

    you haven;t broken any rules?: it is likely that your photographs are shit.

    ||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

    and I conclude with a shot I took last night at the concert of vinicio capossela at the tunnel in milan: he had a beautiful red hat and stunning gold shoes…

    1. Domenico Rizzo ha detto:

      Settimio SEI GRANDE!!!!!Sempre piu’ felice di conoscerti ed essere un tuo alunno:-)

    2. Simone Spoltore ha detto:

      Semplicemente fantastico…altre parole non servono!

    3. daniele ha detto:

      adesso mi tocca leggere italo calvino 🙂 e mettermi il cappello

    4. Stefano ha detto:

      le mie fotografie fanno cagare, ho il terrore di farle vedere in giro. Ecco l’ho scritto.

    5. Andrea ha detto:

      Un vero mito!!

    6. Matteo ha detto:

      Non avete mai letto il blog di Benedusi? È probabile che le vostre fotografie facciano cagare!!! 😉

    7. Herbert ha detto:

      Settimio sei un grande felice di averti conosciuto. Questa volta ho due punti: capelli: pochi e rasati, più di qualcuno ha detto che ho una casetta carina. Evviva le mie foto fanno cagare ma ne vado fiero 😉 ciao maestro

    8. ©hico ha detto:

      stavolta concordo su tutto!
      ma tutto tutto tutto eh!

    9. ant ha detto:

      …. aveva un bellissimo cappello rosso e meravigliose scarpe dorate, eppure sono almeno dieci anni che le sue canzono fanno cagare…..
      … ma finiscila….

    10. Tat ha detto:

      Grande Settimio!
      Ma il GILET da fotografo NON me lo metto!!!! 😉

    11. angelo dau ha detto:

      hahahah notevole

    12. corrado a. ha detto:

      Prima di buttarle tutte,
      mi manca una regola che ho capito.
      Quella che hai carpito al Vinicio.
      Siccome non riesco a domare i capelli,
      mi farò un bel cappello.
      Che dici, il berretto da baseball con scritto NY può andare? 😉

    13. carmelo ha detto:

      ..vestiva male, i capelli e il viso trascurati, viveva in un buco, nessun coraggio e senza interesse per italo calvino eppure le sue foto erano meravigliose.. come la mettiamo ?

    14. Settimio ha detto:

      @carmelo e chi sarebbe costui?!? (e comunque io ho scritto: “è probabile” che le vostre fotografie…)

    15. carmelo ha detto:

      ad esempio nan goldin, nn mi sembra faccia una bella figura , ma se cerchiamo ne troviamo altre e altri che magari straccioni alle prime armi abbiano fatto carriera o pur senza i riflettori della ribalta abbiano scattato foto molto belle..
      Settimio, la mia voleva essere solo una provocazione è ovviamente importante l’immagine del professionista ma nn credo sia tutto..

    16. settimio ha detto:

      chi ha mai parlato di “bella figura” o di “immagine”?
      non ho mai detto che si debba essere belli e fighetti.
      ho parlato di DIVISA. cioè il segnale di un preciso atteggiamento. tutto qui
      la bella figura e l’immagine non c’entrano veramente niente.

    17. Beppe ha detto:

      Cito:”non avete mai avuto paura facendo una fotografia?: è probabile che le vostre fotografie facciano cagare.”
      Questa mi piace. 🙂

    18. JJReder ha detto:

      Sono un pavone con gli occhiali ganzi che riceve tanti ” wowowowowooooowwww ” dal gregg…… dai miei fan quando posto su instagram la foto del mio lauto pasto, ovvero una sfoglia di farina di grano e acqua minerale naturale e spremuta oleosa di olive, con coscia di maiale parmense essiccata al sale per ventiquattromesi. Troppoffigo!!!
      Mi lanciano addirittura i reggiseni sul set, sono il Bret Michaels della fotografia.
      Ho il merchandising, come Kurt Cobain.
      Per favore fate largo è arrivato Mr. Ok. ( penso sempre ) Fotografi, fotoamatori, artisti, c’è Mr. Business qua con il suo iPhone. ( penso sempre )
      Sei un genio, bela il gregg…. urlano i fan, mi crogiolo tra i commenti di facebook e guardo con sguardo assente gli istogrammi su lightroom e penso che per essere ganzi dovrei comprarmi una Porsche per domare le curve, ma forse ho sbagliato settore, non lo dico…… sono Mr. Ok.
      …… e probabilmente le mie foto fanno……

    19. Andrea ha detto:

      Che dire… ci dai il recapito del tuo pusher ?

    20. massimiliano ha detto:

      chissà, forse ho finalmente deciso di farmi operare al ginocchio per avere il tempo ed il piacere di leggere le tue stronzate. belle, però!

    21. andrea basile ha detto:

      “non avete mai avuto paura facendo una fotografia?: è probabile che le vostre fotografie facciano cagare.”

      quanto è vero, la maturità è un giochino da tavolo il sabato sera con gi amici.

    22. Francesco Menzera ha detto:

      Leggo con piacere dopo tre anni dalla stesura dell’articolo e finalmente capisco perché le mie foto fanno schifo, ma piacciono (a volte), però fondamentalmente fanno schifo… XD

    23. Davide ha detto:

      …e bravo…d’ora in poi quando vedrò uno con lacchina foto e cappello, sarà sicuramente un benedusino!

    24. Raz ha detto:

      Non sei esattamente quello che si dice “una bella persona”.
      Mi consola il fatto che circa sette miliardi di persone grazie a Dio non ti conoscono.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *