WWW.BENEDUSI.IT

I MIEI POST PREFERITI

COMMENTI RECENTI

archive

  • Gennaio 2019
  • Novembre 2018
  • Settembre 2018
  • Agosto 2018
  • Giugno 2018
  • Aprile 2018
  • Febbraio 2018
  • Gennaio 2018
  • Dicembre 2017
  • Novembre 2017
  • Settembre 2017
  • Agosto 2017
  • Luglio 2017
  • Maggio 2017
  • Aprile 2017
  • Marzo 2017
  • Febbraio 2017
  • Dicembre 2016
  • Novembre 2016
  • Ottobre 2016
  • Settembre 2016
  • Luglio 2016
  • Maggio 2016
  • Aprile 2016
  • Marzo 2016
  • Febbraio 2016
  • Gennaio 2016
  • Dicembre 2015
  • Novembre 2015
  • Ottobre 2015
  • Settembre 2015
  • Agosto 2015
  • Luglio 2015
  • Giugno 2015
  • Maggio 2015
  • Aprile 2015
  • Marzo 2015
  • Febbraio 2015
  • Gennaio 2015
  • Dicembre 2014
  • Novembre 2014
  • Ottobre 2014
  • Settembre 2014
  • Agosto 2014
  • Luglio 2014
  • Giugno 2014
  • Maggio 2014
  • Aprile 2014
  • Marzo 2014
  • Febbraio 2014
  • Gennaio 2014
  • Dicembre 2013
  • Novembre 2013
  • Ottobre 2013
  • Settembre 2013
  • Agosto 2013
  • Luglio 2013
  • Giugno 2013
  • Maggio 2013
  • Aprile 2013
  • Marzo 2013
  • Febbraio 2013
  • Gennaio 2013
  • Dicembre 2012
  • Novembre 2012
  • Ottobre 2012
  • Settembre 2012
  • Agosto 2012
  • Luglio 2012
  • Giugno 2012
  • Maggio 2012
  • Aprile 2012
  • Marzo 2012
  • Febbraio 2012
  • Gennaio 2012
  • Dicembre 2011
  • Novembre 2011
  • Ottobre 2011
  • Settembre 2011
  • Agosto 2011
  • Luglio 2011
  • Giugno 2011
  • Maggio 2011
  • Aprile 2011
  • Marzo 2011
  • Febbraio 2011
  • Gennaio 2011
  • Dicembre 2010
  • Novembre 2010
  • Ottobre 2010
  • Settembre 2010
  • Agosto 2010
  • Luglio 2010
  • Giugno 2010
  • Maggio 2010
  • Aprile 2010
  • Marzo 2010
  • Febbraio 2010
  • Gennaio 2010
  • Dicembre 2009
  • Novembre 2009
  • Ottobre 2009
  • Settembre 2009
  • Agosto 2009
  • Luglio 2009
  • Giugno 2009
  • Maggio 2009
  • Aprile 2009
  • Marzo 2009
  • Febbraio 2009
  • Gennaio 2009
  • Dicembre 2008
  • Novembre 2008
  • Ottobre 2008
  • Settembre 2008
  • Agosto 2008
  • Luglio 2008
  • Giugno 2008
  • Maggio 2008
  • Aprile 2008
  • Marzo 2008
  • Febbraio 2008
  • Gennaio 2008
  • Dicembre 2007
  • Novembre 2007
  • Ottobre 2007
  • Settembre 2007
  • Agosto 2007
  • Luglio 2007
  • Giugno 2007
  • Maggio 2007
  • Aprile 2007
  • Marzo 2007
  • Febbraio 2007
  • Gennaio 2007
  • Dicembre 2006
  • Novembre 2006
  • Ottobre 2006
  • Settembre 2006
  • Agosto 2006
  • Luglio 2006
  • Giugno 2006
  • Maggio 2006
  • Aprile 2006
  • Marzo 2006
  • Febbraio 2006
  • Gennaio 2006
  • Dicembre 2005
  • Novembre 2005
  • Ottobre 2005
  • Settembre 2005
  • Agosto 2005
  • Luglio 2005
  • Giugno 2005
  • Maggio 2005
  • Aprile 2005
  • Marzo 2005
  • Febbraio 2005
  • Gennaio 2005
  • Dicembre 2004
  • Novembre 2004
  • Ottobre 2004
  • Settembre 2004
  • Agosto 2004
  • Luglio 2004
  • Giugno 2004
  • Maggio 2004
  • Aprile 2004
  • Marzo 2004
  • Febbraio 2004
  • Gennaio 2004
  • Dicembre 2003
  • Novembre 2003
  • Ottobre 2003
  • Settembre 2003
  • Agosto 2003
  • Luglio 2003
  • Giugno 2003
  • Maggio 2003
  • Aprile 2003
  • Marzo 2003
  • 28 Luglio 2008

    R.E.M. in concert

    saturday night fantastic concert by r.e.m with crazy visual. i think they brought back to like stanley kubrick to direct live on stage the whole event: really fantastic. P.S.: talking about concerts, i wanted to report the comment of a friend in : us http://www.oz-design.it/with regards of tom wait’s voice, that i went to see last week at the arcimboldi’s theater: “his voice is so low and incomprehensible that is sounds as if he is chewing vinicio capossela” PS #02 : the small photo here above is crappy? it’s true, i took it with the new iphone…)

    1. rossano ha detto:

      vorreiaverlolungolungo …… come fai di cognome ??? buone vacanze x tutti !!! ciao r.s.

    2. rossano ha detto:

      vorreiaverlolungolungo …… come fai di cognome ??? buone vacanze x tutti !!! ciao r.s.

    3. rossano ha detto:

      vorreiaverlolungolungo …… come fai di cognome ??? buone vacanze x tutti !!! ciao r.s.

    4. rossano ha detto:

      vorreiaverlolungolungo …… come fai di cognome ??? buone vacanze x tutti !!! ciao r.s.

    5. tiziano ha detto:

      Gino, Riccardo,Rossano Bha!! calma pace e amore…
      Ora Gino ha detto la sua e va ok, ma tu dall’alto del tuo piedistallo da art director dici un sacco di cavolate, Gino ne ha dette alcune, ma forse le ha anche capite, del resto Benedusi artista è e Artista rimane.
      Ma tu Riccardo… sei partito nel dire che è l’unico che vive del suo lavoro, e già qui hai detto una cacchiata, poi per pararti il culo hai parlato in modo poco ortodosso di chi vive facendo matrimoni…suvvia…
      Ora parto dal presupposto che, gli art director sono una massa di persone che spesso a mala pena sanno quello che fanno, e sempre non sanno quello che dicono…servono a poco e a nulla e a parte pulire il didietro del direttore, sanno fare solo casino, per non parlare di quelli che stanno sui libri paga di tanti.
      Benedusi ha le qualità è emerso e lo ammiro, lo ammiro per la sua capacita di creare, l’ho conosciuto e mi ha risposto quando ero in un periodo di merda a una mail scritta per sconforto.
      Ora che un art director come dici di essere si metta a difendere chi non ne ha assolutamente bisogno, mi lascia perplesso e non fa che rinforzare il mio pensiero. Ma anche se fosse lo ammiro comunque perche è capace a differenza di tanti altri, e lo dimostra, lo dimostra anche il fatto che prende carta e penna e scrive a ANNA, e gli dice in faccia ciò che pensa, perche critica la Sozzan(a)i, e dice le cose come stanno.
      Tu dal tuo pulpito che hai fatto?
      Io ho fatto i matrimoni, lo sport e la cronaca, pur avendo il pallino della moda, anni fa quando ero giovane mi sono preso porte in faccia e umiliazioni da gente come te, che di fotografia ne sa poco o nulla e che dall’alto del loro pulpito in 5 minuti pretendono di capire tutto, quando in una vita intera non hanno capito un cazzo!!
      ma nel frattempo per vivere mi sono fatto: bosnia 97 sudan 98 e somalia 98 ho visto la gente morire, e mi hanno sputato in faccia facendomi mettere in ginocchio
      è vero non sono sfondato nella moda, ma credimi a volte è meglio fare i matrimoni che farsi mettere una canna di pistola sulla fronte, e comunque è chi esso sia che faccia matrimoni o la moda o le guerre è sempre un fotografo che vive con ciò che produce…
      Quindi porta rispetto per le professioni altrui e porta rispetto del lavoro degli altri. Ringrazia dio che esistiamo noi che ti permettono di scegliere e di valutarci come fossimo bestie di soma e ti facciamo perdere un po di tempo e ti permettiamo di guadagnarti lo stipendio…
      poi diciamocelo il benedusi un po sbruffone lo è, e fa bene, leggendo so che cha la volvo l’iphone e prima o poi glie la rigo sta volvo…:-)
      Ovviamente Con tutto il rispetto per tutti.

    6. tiziano ha detto:

      Gino, Riccardo,Rossano Bha!! calma pace e amore…
      Ora Gino ha detto la sua e va ok, ma tu dall’alto del tuo piedistallo da art director dici un sacco di cavolate, Gino ne ha dette alcune, ma forse le ha anche capite, del resto Benedusi artista è e Artista rimane.
      Ma tu Riccardo… sei partito nel dire che è l’unico che vive del suo lavoro, e già qui hai detto una cacchiata, poi per pararti il culo hai parlato in modo poco ortodosso di chi vive facendo matrimoni…suvvia…
      Ora parto dal presupposto che, gli art director sono una massa di persone che spesso a mala pena sanno quello che fanno, e sempre non sanno quello che dicono…servono a poco e a nulla e a parte pulire il didietro del direttore, sanno fare solo casino, per non parlare di quelli che stanno sui libri paga di tanti.
      Benedusi ha le qualità è emerso e lo ammiro, lo ammiro per la sua capacita di creare, l’ho conosciuto e mi ha risposto quando ero in un periodo di merda a una mail scritta per sconforto.
      Ora che un art director come dici di essere si metta a difendere chi non ne ha assolutamente bisogno, mi lascia perplesso e non fa che rinforzare il mio pensiero. Ma anche se fosse lo ammiro comunque perche è capace a differenza di tanti altri, e lo dimostra, lo dimostra anche il fatto che prende carta e penna e scrive a ANNA, e gli dice in faccia ciò che pensa, perche critica la Sozzan(a)i, e dice le cose come stanno.
      Tu dal tuo pulpito che hai fatto?
      Io ho fatto i matrimoni, lo sport e la cronaca, pur avendo il pallino della moda, anni fa quando ero giovane mi sono preso porte in faccia e umiliazioni da gente come te, che di fotografia ne sa poco o nulla e che dall’alto del loro pulpito in 5 minuti pretendono di capire tutto, quando in una vita intera non hanno capito un cazzo!!
      ma nel frattempo per vivere mi sono fatto: bosnia 97 sudan 98 e somalia 98 ho visto la gente morire, e mi hanno sputato in faccia facendomi mettere in ginocchio
      è vero non sono sfondato nella moda, ma credimi a volte è meglio fare i matrimoni che farsi mettere una canna di pistola sulla fronte, e comunque è chi esso sia che faccia matrimoni o la moda o le guerre è sempre un fotografo che vive con ciò che produce…
      Quindi porta rispetto per le professioni altrui e porta rispetto del lavoro degli altri. Ringrazia dio che esistiamo noi che ti permettono di scegliere e di valutarci come fossimo bestie di soma e ti facciamo perdere un po di tempo e ti permettiamo di guadagnarti lo stipendio…
      poi diciamocelo il benedusi un po sbruffone lo è, e fa bene, leggendo so che cha la volvo l’iphone e prima o poi glie la rigo sta volvo…:-)
      Ovviamente Con tutto il rispetto per tutti.

    7. tiziano ha detto:

      Gino, Riccardo,Rossano Bha!! calma pace e amore…
      Ora Gino ha detto la sua e va ok, ma tu dall’alto del tuo piedistallo da art director dici un sacco di cavolate, Gino ne ha dette alcune, ma forse le ha anche capite, del resto Benedusi artista è e Artista rimane.
      Ma tu Riccardo… sei partito nel dire che è l’unico che vive del suo lavoro, e già qui hai detto una cacchiata, poi per pararti il culo hai parlato in modo poco ortodosso di chi vive facendo matrimoni…suvvia…
      Ora parto dal presupposto che, gli art director sono una massa di persone che spesso a mala pena sanno quello che fanno, e sempre non sanno quello che dicono…servono a poco e a nulla e a parte pulire il didietro del direttore, sanno fare solo casino, per non parlare di quelli che stanno sui libri paga di tanti.
      Benedusi ha le qualità è emerso e lo ammiro, lo ammiro per la sua capacita di creare, l’ho conosciuto e mi ha risposto quando ero in un periodo di merda a una mail scritta per sconforto.
      Ora che un art director come dici di essere si metta a difendere chi non ne ha assolutamente bisogno, mi lascia perplesso e non fa che rinforzare il mio pensiero. Ma anche se fosse lo ammiro comunque perche è capace a differenza di tanti altri, e lo dimostra, lo dimostra anche il fatto che prende carta e penna e scrive a ANNA, e gli dice in faccia ciò che pensa, perche critica la Sozzan(a)i, e dice le cose come stanno.
      Tu dal tuo pulpito che hai fatto?
      Io ho fatto i matrimoni, lo sport e la cronaca, pur avendo il pallino della moda, anni fa quando ero giovane mi sono preso porte in faccia e umiliazioni da gente come te, che di fotografia ne sa poco o nulla e che dall’alto del loro pulpito in 5 minuti pretendono di capire tutto, quando in una vita intera non hanno capito un cazzo!!
      ma nel frattempo per vivere mi sono fatto: bosnia 97 sudan 98 e somalia 98 ho visto la gente morire, e mi hanno sputato in faccia facendomi mettere in ginocchio
      è vero non sono sfondato nella moda, ma credimi a volte è meglio fare i matrimoni che farsi mettere una canna di pistola sulla fronte, e comunque è chi esso sia che faccia matrimoni o la moda o le guerre è sempre un fotografo che vive con ciò che produce…
      Quindi porta rispetto per le professioni altrui e porta rispetto del lavoro degli altri. Ringrazia dio che esistiamo noi che ti permettono di scegliere e di valutarci come fossimo bestie di soma e ti facciamo perdere un po di tempo e ti permettiamo di guadagnarti lo stipendio…
      poi diciamocelo il benedusi un po sbruffone lo è, e fa bene, leggendo so che cha la volvo l’iphone e prima o poi glie la rigo sta volvo…:-)
      Ovviamente Con tutto il rispetto per tutti.

    8. tiziano ha detto:

      Gino, Riccardo,Rossano Bha!! calma pace e amore…
      Ora Gino ha detto la sua e va ok, ma tu dall’alto del tuo piedistallo da art director dici un sacco di cavolate, Gino ne ha dette alcune, ma forse le ha anche capite, del resto Benedusi artista è e Artista rimane.
      Ma tu Riccardo… sei partito nel dire che è l’unico che vive del suo lavoro, e già qui hai detto una cacchiata, poi per pararti il culo hai parlato in modo poco ortodosso di chi vive facendo matrimoni…suvvia…
      Ora parto dal presupposto che, gli art director sono una massa di persone che spesso a mala pena sanno quello che fanno, e sempre non sanno quello che dicono…servono a poco e a nulla e a parte pulire il didietro del direttore, sanno fare solo casino, per non parlare di quelli che stanno sui libri paga di tanti.
      Benedusi ha le qualità è emerso e lo ammiro, lo ammiro per la sua capacita di creare, l’ho conosciuto e mi ha risposto quando ero in un periodo di merda a una mail scritta per sconforto.
      Ora che un art director come dici di essere si metta a difendere chi non ne ha assolutamente bisogno, mi lascia perplesso e non fa che rinforzare il mio pensiero. Ma anche se fosse lo ammiro comunque perche è capace a differenza di tanti altri, e lo dimostra, lo dimostra anche il fatto che prende carta e penna e scrive a ANNA, e gli dice in faccia ciò che pensa, perche critica la Sozzan(a)i, e dice le cose come stanno.
      Tu dal tuo pulpito che hai fatto?
      Io ho fatto i matrimoni, lo sport e la cronaca, pur avendo il pallino della moda, anni fa quando ero giovane mi sono preso porte in faccia e umiliazioni da gente come te, che di fotografia ne sa poco o nulla e che dall’alto del loro pulpito in 5 minuti pretendono di capire tutto, quando in una vita intera non hanno capito un cazzo!!
      ma nel frattempo per vivere mi sono fatto: bosnia 97 sudan 98 e somalia 98 ho visto la gente morire, e mi hanno sputato in faccia facendomi mettere in ginocchio
      è vero non sono sfondato nella moda, ma credimi a volte è meglio fare i matrimoni che farsi mettere una canna di pistola sulla fronte, e comunque è chi esso sia che faccia matrimoni o la moda o le guerre è sempre un fotografo che vive con ciò che produce…
      Quindi porta rispetto per le professioni altrui e porta rispetto del lavoro degli altri. Ringrazia dio che esistiamo noi che ti permettono di scegliere e di valutarci come fossimo bestie di soma e ti facciamo perdere un po di tempo e ti permettiamo di guadagnarti lo stipendio…
      poi diciamocelo il benedusi un po sbruffone lo è, e fa bene, leggendo so che cha la volvo l’iphone e prima o poi glie la rigo sta volvo…:-)
      Ovviamente Con tutto il rispetto per tutti.

    9. rossano ha detto:

      peace & love tiziano senza rigare nessuna volvo… al massimo qualche hammer !!! buon ferragosto a tutti (tranne bush) ciao !

    10. rossano ha detto:

      peace & love tiziano senza rigare nessuna volvo… al massimo qualche hammer !!! buon ferragosto a tutti (tranne bush) ciao !

    11. rossano ha detto:

      peace & love tiziano senza rigare nessuna volvo… al massimo qualche hammer !!! buon ferragosto a tutti (tranne bush) ciao !

    12. rossano ha detto:

      peace & love tiziano senza rigare nessuna volvo… al massimo qualche hammer !!! buon ferragosto a tutti (tranne bush) ciao !

    13. Riccardo ha detto:

      x Tiziano.
      non sono art director, non è necessario esserlo per lavorare coi fotografi, credo; quindi buona parte del tuo discorso decade a prescindere. Specialmente quando uno come il sottoscritto negli anni si è fatot un mazzo così (e credimi, il mio cvnon ha nulla da invidiare al tuo in fatot di pedate nel sedere! ;)). Ho solo trovato un tantinello acida qualche critica a Settimio. Poi, se decido di difenderlo, con tutto il rispetto, ma son li cazzi miei 😉
      love and peace
      ps. sul fatto di criticare la maggior parte dei fotografi, specifico che ce l’ho con quelli italiani. Il talento magari non manca(ad alcuni, perchè la maggior parte fa veramente schifo), ma mancano capacità di focalizzare sui compiti assegnati, velocità e dedizione. Questo dalla mia esperienza (con una ventina buona di fotografi ci ho lavorato, quindi qualcosa posso dirlo). Fine del discorso, non voglio generare flame inutili, anche perchè so che i nostirsono punti di vista inconciliabili.

    14. Riccardo ha detto:

      x Tiziano.
      non sono art director, non è necessario esserlo per lavorare coi fotografi, credo; quindi buona parte del tuo discorso decade a prescindere. Specialmente quando uno come il sottoscritto negli anni si è fatot un mazzo così (e credimi, il mio cvnon ha nulla da invidiare al tuo in fatot di pedate nel sedere! ;)). Ho solo trovato un tantinello acida qualche critica a Settimio. Poi, se decido di difenderlo, con tutto il rispetto, ma son li cazzi miei 😉
      love and peace
      ps. sul fatto di criticare la maggior parte dei fotografi, specifico che ce l’ho con quelli italiani. Il talento magari non manca(ad alcuni, perchè la maggior parte fa veramente schifo), ma mancano capacità di focalizzare sui compiti assegnati, velocità e dedizione. Questo dalla mia esperienza (con una ventina buona di fotografi ci ho lavorato, quindi qualcosa posso dirlo). Fine del discorso, non voglio generare flame inutili, anche perchè so che i nostirsono punti di vista inconciliabili.

    15. Riccardo ha detto:

      x Tiziano.
      non sono art director, non è necessario esserlo per lavorare coi fotografi, credo; quindi buona parte del tuo discorso decade a prescindere. Specialmente quando uno come il sottoscritto negli anni si è fatot un mazzo così (e credimi, il mio cvnon ha nulla da invidiare al tuo in fatot di pedate nel sedere! ;)). Ho solo trovato un tantinello acida qualche critica a Settimio. Poi, se decido di difenderlo, con tutto il rispetto, ma son li cazzi miei 😉
      love and peace
      ps. sul fatto di criticare la maggior parte dei fotografi, specifico che ce l’ho con quelli italiani. Il talento magari non manca(ad alcuni, perchè la maggior parte fa veramente schifo), ma mancano capacità di focalizzare sui compiti assegnati, velocità e dedizione. Questo dalla mia esperienza (con una ventina buona di fotografi ci ho lavorato, quindi qualcosa posso dirlo). Fine del discorso, non voglio generare flame inutili, anche perchè so che i nostirsono punti di vista inconciliabili.

    16. Riccardo ha detto:

      x Tiziano.
      non sono art director, non è necessario esserlo per lavorare coi fotografi, credo; quindi buona parte del tuo discorso decade a prescindere. Specialmente quando uno come il sottoscritto negli anni si è fatot un mazzo così (e credimi, il mio cvnon ha nulla da invidiare al tuo in fatot di pedate nel sedere! ;)). Ho solo trovato un tantinello acida qualche critica a Settimio. Poi, se decido di difenderlo, con tutto il rispetto, ma son li cazzi miei 😉
      love and peace
      ps. sul fatto di criticare la maggior parte dei fotografi, specifico che ce l’ho con quelli italiani. Il talento magari non manca(ad alcuni, perchè la maggior parte fa veramente schifo), ma mancano capacità di focalizzare sui compiti assegnati, velocità e dedizione. Questo dalla mia esperienza (con una ventina buona di fotografi ci ho lavorato, quindi qualcosa posso dirlo). Fine del discorso, non voglio generare flame inutili, anche perchè so che i nostirsono punti di vista inconciliabili.

    17. tiziano ha detto:

      Riccardo cuor di leone…
      allora se non sei un art direcor anziche tenerlo cosi segreto potresti dichiararlo che cacchio fai…?
      Lavori con i fotografi e pensi che gli italiani sono tutti incapaci, non sanno carpire… bah!! sai quanti colleghi ( io lo dico sono un fotografo)
      conosco incapaci di altre nazionalità? Sai quanti colleghi, che al momento giusto per andare a fare foto si chiudevano in albergo perche cera tensione… Ok Ok si parla di reportage, di guerra e di morte non di fighetti che fanno lamoda… ma sai che la maggior parte erano stranieri…
      Il tuo discorso sembra fatto dalla sozz(o)ani… ma che cacchio dici?
      Bnenedusi è italiano come Buzzanca Glaviano, un certo carlo miari… come molti altri che per colpa (ripeto ) di chi la pensa come te deve fare la fila e vedersi emeriti incapaci con il nome straniero ( che sta meglio in pagina) andare avanti…
      Miari Fulcis, grande fotografo di moda
      uno di quelli veri, emigrato in usa con nomo diverso, bhe!!! è italiano e per sua ammissione per lavorare ha dovuto cambiare nome, si chiama carlo è di udine ed è un grande che con ogni probabilità se non avesse azzardato con nome e trasferte sarebbe come molti a fare fototessere…
      quando si dicono certe cacchite mi vengono i nervi e quindi interrompo…
      Anche perchè sono consapevole che se ti sottoponessi un book con nome johon Alonissos le mie foto sarebbe belle, mentre con tiziano manzoni vanno sotto terrà…
      Ti chiedo solo di esternare le tue c…. cose magari su un sito di art director o grafici impagniatori, evitando in casa di un fotografo italiano di dire che i fotografi italiani non valgono un cacchio…a prescindere che tu sia innamorato di benedusi e ti faresti scannare per difenderlo, ma certi pensieri mi fanno rabbrividire e il pensiero che uno che la pensa cosi possa decidere su un fotografo o un altro mi fa tristezza…
      Ma tu lodi gli stranieri magari gli americano coloro che hanno la cultura di hot dog…che per loro l’empire è un monumento…
      ma lassa per va che le mei…
      stammi bene.

    18. tiziano ha detto:

      Riccardo cuor di leone…
      allora se non sei un art direcor anziche tenerlo cosi segreto potresti dichiararlo che cacchio fai…?
      Lavori con i fotografi e pensi che gli italiani sono tutti incapaci, non sanno carpire… bah!! sai quanti colleghi ( io lo dico sono un fotografo)
      conosco incapaci di altre nazionalità? Sai quanti colleghi, che al momento giusto per andare a fare foto si chiudevano in albergo perche cera tensione… Ok Ok si parla di reportage, di guerra e di morte non di fighetti che fanno lamoda… ma sai che la maggior parte erano stranieri…
      Il tuo discorso sembra fatto dalla sozz(o)ani… ma che cacchio dici?
      Bnenedusi è italiano come Buzzanca Glaviano, un certo carlo miari… come molti altri che per colpa (ripeto ) di chi la pensa come te deve fare la fila e vedersi emeriti incapaci con il nome straniero ( che sta meglio in pagina) andare avanti…
      Miari Fulcis, grande fotografo di moda
      uno di quelli veri, emigrato in usa con nomo diverso, bhe!!! è italiano e per sua ammissione per lavorare ha dovuto cambiare nome, si chiama carlo è di udine ed è un grande che con ogni probabilità se non avesse azzardato con nome e trasferte sarebbe come molti a fare fototessere…
      quando si dicono certe cacchite mi vengono i nervi e quindi interrompo…
      Anche perchè sono consapevole che se ti sottoponessi un book con nome johon Alonissos le mie foto sarebbe belle, mentre con tiziano manzoni vanno sotto terrà…
      Ti chiedo solo di esternare le tue c…. cose magari su un sito di art director o grafici impagniatori, evitando in casa di un fotografo italiano di dire che i fotografi italiani non valgono un cacchio…a prescindere che tu sia innamorato di benedusi e ti faresti scannare per difenderlo, ma certi pensieri mi fanno rabbrividire e il pensiero che uno che la pensa cosi possa decidere su un fotografo o un altro mi fa tristezza…
      Ma tu lodi gli stranieri magari gli americano coloro che hanno la cultura di hot dog…che per loro l’empire è un monumento…
      ma lassa per va che le mei…
      stammi bene.

    19. tiziano ha detto:

      Riccardo cuor di leone…
      allora se non sei un art direcor anziche tenerlo cosi segreto potresti dichiararlo che cacchio fai…?
      Lavori con i fotografi e pensi che gli italiani sono tutti incapaci, non sanno carpire… bah!! sai quanti colleghi ( io lo dico sono un fotografo)
      conosco incapaci di altre nazionalità? Sai quanti colleghi, che al momento giusto per andare a fare foto si chiudevano in albergo perche cera tensione… Ok Ok si parla di reportage, di guerra e di morte non di fighetti che fanno lamoda… ma sai che la maggior parte erano stranieri…
      Il tuo discorso sembra fatto dalla sozz(o)ani… ma che cacchio dici?
      Bnenedusi è italiano come Buzzanca Glaviano, un certo carlo miari… come molti altri che per colpa (ripeto ) di chi la pensa come te deve fare la fila e vedersi emeriti incapaci con il nome straniero ( che sta meglio in pagina) andare avanti…
      Miari Fulcis, grande fotografo di moda
      uno di quelli veri, emigrato in usa con nomo diverso, bhe!!! è italiano e per sua ammissione per lavorare ha dovuto cambiare nome, si chiama carlo è di udine ed è un grande che con ogni probabilità se non avesse azzardato con nome e trasferte sarebbe come molti a fare fototessere…
      quando si dicono certe cacchite mi vengono i nervi e quindi interrompo…
      Anche perchè sono consapevole che se ti sottoponessi un book con nome johon Alonissos le mie foto sarebbe belle, mentre con tiziano manzoni vanno sotto terrà…
      Ti chiedo solo di esternare le tue c…. cose magari su un sito di art director o grafici impagniatori, evitando in casa di un fotografo italiano di dire che i fotografi italiani non valgono un cacchio…a prescindere che tu sia innamorato di benedusi e ti faresti scannare per difenderlo, ma certi pensieri mi fanno rabbrividire e il pensiero che uno che la pensa cosi possa decidere su un fotografo o un altro mi fa tristezza…
      Ma tu lodi gli stranieri magari gli americano coloro che hanno la cultura di hot dog…che per loro l’empire è un monumento…
      ma lassa per va che le mei…
      stammi bene.

    20. tiziano ha detto:

      Riccardo cuor di leone…
      allora se non sei un art direcor anziche tenerlo cosi segreto potresti dichiararlo che cacchio fai…?
      Lavori con i fotografi e pensi che gli italiani sono tutti incapaci, non sanno carpire… bah!! sai quanti colleghi ( io lo dico sono un fotografo)
      conosco incapaci di altre nazionalità? Sai quanti colleghi, che al momento giusto per andare a fare foto si chiudevano in albergo perche cera tensione… Ok Ok si parla di reportage, di guerra e di morte non di fighetti che fanno lamoda… ma sai che la maggior parte erano stranieri…
      Il tuo discorso sembra fatto dalla sozz(o)ani… ma che cacchio dici?
      Bnenedusi è italiano come Buzzanca Glaviano, un certo carlo miari… come molti altri che per colpa (ripeto ) di chi la pensa come te deve fare la fila e vedersi emeriti incapaci con il nome straniero ( che sta meglio in pagina) andare avanti…
      Miari Fulcis, grande fotografo di moda
      uno di quelli veri, emigrato in usa con nomo diverso, bhe!!! è italiano e per sua ammissione per lavorare ha dovuto cambiare nome, si chiama carlo è di udine ed è un grande che con ogni probabilità se non avesse azzardato con nome e trasferte sarebbe come molti a fare fototessere…
      quando si dicono certe cacchite mi vengono i nervi e quindi interrompo…
      Anche perchè sono consapevole che se ti sottoponessi un book con nome johon Alonissos le mie foto sarebbe belle, mentre con tiziano manzoni vanno sotto terrà…
      Ti chiedo solo di esternare le tue c…. cose magari su un sito di art director o grafici impagniatori, evitando in casa di un fotografo italiano di dire che i fotografi italiani non valgono un cacchio…a prescindere che tu sia innamorato di benedusi e ti faresti scannare per difenderlo, ma certi pensieri mi fanno rabbrividire e il pensiero che uno che la pensa cosi possa decidere su un fotografo o un altro mi fa tristezza…
      Ma tu lodi gli stranieri magari gli americano coloro che hanno la cultura di hot dog…che per loro l’empire è un monumento…
      ma lassa per va che le mei…
      stammi bene.

    21. mongoloid ha detto:

      we are not men?

      no,we are DEVO

      (an hommage ai temps indre’,very indrè!

      REDVYNILE

    22. mongoloid ha detto:

      we are not men?

      no,we are DEVO

      (an hommage ai temps indre’,very indrè!

      REDVYNILE

    23. mongoloid ha detto:

      we are not men?

      no,we are DEVO

      (an hommage ai temps indre’,very indrè!

      REDVYNILE

    24. mongoloid ha detto:

      we are not men?

      no,we are DEVO

      (an hommage ai temps indre’,very indrè!

      REDVYNILE

    25. Riccardo ha detto:

      Tiziano, saprai fotografare (il che comunque è tutto da dimostrare, perchè i tuoi book online somigliano più alle copertine dei porno di serie C tedeschi, e scusa se te lo dico), ma quanto a leggere… guarda bene che ho scritto che il talento non manca agli italiani. Ciò che manca è la professionalità, intensa anche, ma non solo, come velocità e capacità di attenersi a delle richieste. Inutile, come mi è capitato decine e decine di volte, che se voglio una modella che esprima allegria, mi ritrovo con foto dai toni cupi, con occhi truccati dark e appositamente “sbavati” e facce incazzate. Mi è capitato, e da fotografi famosi. Tutti italiani. Con Benedusi non ci ho mai lavorato, ma colleghi mi hanno riferito della sua professionalità. Il talento è d’obbligo se uno vuol lavorare in questo campo, ciò che fa la differenza sta proprio nella professionalità. Presente solo in pochissimi casi italiani. Mi puoi pure mostrare il tuo book emetterci il nome italiano: se hai il talento quello lo vedo con qualsiasi nome, e non mancano nomi italiani di gente di talento. La differenza arriva quando ti commissiono una foto, ti dò una tepistica e un soggetto. Tu accetti e poi sfori la tempistica (concordata insieme) e mi presenti foto che non c’entrano una cippa. Non hai idea di quante volte mi è capitato con fotografi italiani. Gli americani in molti casi hanno perfino meno talento (non hjo detto che non ne hanno, bada bene), ma la puntualità a volte è più importante. E non perchè nell’editoria si ha a che fare con stronzi, ma perchè ci sono delle tempistiche,che SI CONCORDANO COL FOTOGRAFO, ma che spesso si sforano. E poi si va nei casini.
      La Sozzani non c’entra, lì i parametri di giudizio sono altri. Gli americani credono che l’Empire sia un monumeto,ma almeno hanno l’umiltà di venire a studiare l’arte italiana. Pochi tra i fotografi italiani che ho conosciuto sapevano raccontarmi qualcosa dell’arte contemporanea americana. Adoro Benedusi perchè esprime un tipo di fotografia che diversifica l’immagina classica che si ha della fotografia di moda italiana. Perchè, caro il mio Tiziano, guarda che non sono solo gli italiani a inquadrare male i fotografi nostrani. Vengono visti maluccio pure all’estero: talentuosi, ma pacconari con le tempistiche e, a volte, troppo presi in virtuosismi non richiesti. Io ti parlo dall’altra parte della barricata, credo sarebbe bello che ciascuno di noi prendesse questo discorso con la voglia di capire gli sbagli dii ambo le parti. Ci sono. Da ambo le parti.

    26. Riccardo ha detto:

      Tiziano, saprai fotografare (il che comunque è tutto da dimostrare, perchè i tuoi book online somigliano più alle copertine dei porno di serie C tedeschi, e scusa se te lo dico), ma quanto a leggere… guarda bene che ho scritto che il talento non manca agli italiani. Ciò che manca è la professionalità, intensa anche, ma non solo, come velocità e capacità di attenersi a delle richieste. Inutile, come mi è capitato decine e decine di volte, che se voglio una modella che esprima allegria, mi ritrovo con foto dai toni cupi, con occhi truccati dark e appositamente “sbavati” e facce incazzate. Mi è capitato, e da fotografi famosi. Tutti italiani. Con Benedusi non ci ho mai lavorato, ma colleghi mi hanno riferito della sua professionalità. Il talento è d’obbligo se uno vuol lavorare in questo campo, ciò che fa la differenza sta proprio nella professionalità. Presente solo in pochissimi casi italiani. Mi puoi pure mostrare il tuo book emetterci il nome italiano: se hai il talento quello lo vedo con qualsiasi nome, e non mancano nomi italiani di gente di talento. La differenza arriva quando ti commissiono una foto, ti dò una tepistica e un soggetto. Tu accetti e poi sfori la tempistica (concordata insieme) e mi presenti foto che non c’entrano una cippa. Non hai idea di quante volte mi è capitato con fotografi italiani. Gli americani in molti casi hanno perfino meno talento (non hjo detto che non ne hanno, bada bene), ma la puntualità a volte è più importante. E non perchè nell’editoria si ha a che fare con stronzi, ma perchè ci sono delle tempistiche,che SI CONCORDANO COL FOTOGRAFO, ma che spesso si sforano. E poi si va nei casini.
      La Sozzani non c’entra, lì i parametri di giudizio sono altri. Gli americani credono che l’Empire sia un monumeto,ma almeno hanno l’umiltà di venire a studiare l’arte italiana. Pochi tra i fotografi italiani che ho conosciuto sapevano raccontarmi qualcosa dell’arte contemporanea americana. Adoro Benedusi perchè esprime un tipo di fotografia che diversifica l’immagina classica che si ha della fotografia di moda italiana. Perchè, caro il mio Tiziano, guarda che non sono solo gli italiani a inquadrare male i fotografi nostrani. Vengono visti maluccio pure all’estero: talentuosi, ma pacconari con le tempistiche e, a volte, troppo presi in virtuosismi non richiesti. Io ti parlo dall’altra parte della barricata, credo sarebbe bello che ciascuno di noi prendesse questo discorso con la voglia di capire gli sbagli dii ambo le parti. Ci sono. Da ambo le parti.

    27. Riccardo ha detto:

      Tiziano, saprai fotografare (il che comunque è tutto da dimostrare, perchè i tuoi book online somigliano più alle copertine dei porno di serie C tedeschi, e scusa se te lo dico), ma quanto a leggere… guarda bene che ho scritto che il talento non manca agli italiani. Ciò che manca è la professionalità, intensa anche, ma non solo, come velocità e capacità di attenersi a delle richieste. Inutile, come mi è capitato decine e decine di volte, che se voglio una modella che esprima allegria, mi ritrovo con foto dai toni cupi, con occhi truccati dark e appositamente “sbavati” e facce incazzate. Mi è capitato, e da fotografi famosi. Tutti italiani. Con Benedusi non ci ho mai lavorato, ma colleghi mi hanno riferito della sua professionalità. Il talento è d’obbligo se uno vuol lavorare in questo campo, ciò che fa la differenza sta proprio nella professionalità. Presente solo in pochissimi casi italiani. Mi puoi pure mostrare il tuo book emetterci il nome italiano: se hai il talento quello lo vedo con qualsiasi nome, e non mancano nomi italiani di gente di talento. La differenza arriva quando ti commissiono una foto, ti dò una tepistica e un soggetto. Tu accetti e poi sfori la tempistica (concordata insieme) e mi presenti foto che non c’entrano una cippa. Non hai idea di quante volte mi è capitato con fotografi italiani. Gli americani in molti casi hanno perfino meno talento (non hjo detto che non ne hanno, bada bene), ma la puntualità a volte è più importante. E non perchè nell’editoria si ha a che fare con stronzi, ma perchè ci sono delle tempistiche,che SI CONCORDANO COL FOTOGRAFO, ma che spesso si sforano. E poi si va nei casini.
      La Sozzani non c’entra, lì i parametri di giudizio sono altri. Gli americani credono che l’Empire sia un monumeto,ma almeno hanno l’umiltà di venire a studiare l’arte italiana. Pochi tra i fotografi italiani che ho conosciuto sapevano raccontarmi qualcosa dell’arte contemporanea americana. Adoro Benedusi perchè esprime un tipo di fotografia che diversifica l’immagina classica che si ha della fotografia di moda italiana. Perchè, caro il mio Tiziano, guarda che non sono solo gli italiani a inquadrare male i fotografi nostrani. Vengono visti maluccio pure all’estero: talentuosi, ma pacconari con le tempistiche e, a volte, troppo presi in virtuosismi non richiesti. Io ti parlo dall’altra parte della barricata, credo sarebbe bello che ciascuno di noi prendesse questo discorso con la voglia di capire gli sbagli dii ambo le parti. Ci sono. Da ambo le parti.

    28. Riccardo ha detto:

      Tiziano, saprai fotografare (il che comunque è tutto da dimostrare, perchè i tuoi book online somigliano più alle copertine dei porno di serie C tedeschi, e scusa se te lo dico), ma quanto a leggere… guarda bene che ho scritto che il talento non manca agli italiani. Ciò che manca è la professionalità, intensa anche, ma non solo, come velocità e capacità di attenersi a delle richieste. Inutile, come mi è capitato decine e decine di volte, che se voglio una modella che esprima allegria, mi ritrovo con foto dai toni cupi, con occhi truccati dark e appositamente “sbavati” e facce incazzate. Mi è capitato, e da fotografi famosi. Tutti italiani. Con Benedusi non ci ho mai lavorato, ma colleghi mi hanno riferito della sua professionalità. Il talento è d’obbligo se uno vuol lavorare in questo campo, ciò che fa la differenza sta proprio nella professionalità. Presente solo in pochissimi casi italiani. Mi puoi pure mostrare il tuo book emetterci il nome italiano: se hai il talento quello lo vedo con qualsiasi nome, e non mancano nomi italiani di gente di talento. La differenza arriva quando ti commissiono una foto, ti dò una tepistica e un soggetto. Tu accetti e poi sfori la tempistica (concordata insieme) e mi presenti foto che non c’entrano una cippa. Non hai idea di quante volte mi è capitato con fotografi italiani. Gli americani in molti casi hanno perfino meno talento (non hjo detto che non ne hanno, bada bene), ma la puntualità a volte è più importante. E non perchè nell’editoria si ha a che fare con stronzi, ma perchè ci sono delle tempistiche,che SI CONCORDANO COL FOTOGRAFO, ma che spesso si sforano. E poi si va nei casini.
      La Sozzani non c’entra, lì i parametri di giudizio sono altri. Gli americani credono che l’Empire sia un monumeto,ma almeno hanno l’umiltà di venire a studiare l’arte italiana. Pochi tra i fotografi italiani che ho conosciuto sapevano raccontarmi qualcosa dell’arte contemporanea americana. Adoro Benedusi perchè esprime un tipo di fotografia che diversifica l’immagina classica che si ha della fotografia di moda italiana. Perchè, caro il mio Tiziano, guarda che non sono solo gli italiani a inquadrare male i fotografi nostrani. Vengono visti maluccio pure all’estero: talentuosi, ma pacconari con le tempistiche e, a volte, troppo presi in virtuosismi non richiesti. Io ti parlo dall’altra parte della barricata, credo sarebbe bello che ciascuno di noi prendesse questo discorso con la voglia di capire gli sbagli dii ambo le parti. Ci sono. Da ambo le parti.

    29. tiziano ha detto:

      Vedi, che sei caduto nel tranello?
      i miei book sembrano delle pagine dei romanzi porno tedeschi? Ma che ne sai che non fossero davvero commissionati da loro?
      Facile spalare m…elma ogni dove…troppo facile.
      sai quanto pagano un book le ragazze?
      ma è inutile darti spiegazioni non le capiresti, infatti ho messo il mio sito di proposito, anziche la gallery e bada bene il sito riporta solo pochissime gallerie di workshop organizzati da me…
      insomma
      non dici che fai… e parli di cose che sono tutte da dimostrare…
      IO ci lavoro nell’editoria e quel che so è
      che uno commissiona un servizio fotografico e da le basi, di solito quei pochi lavori che ho fatto lo styling e l’amnbientazione è deciso di comune accordo con la redattrice di moda idem per il make up…
      Ora se ti portano tutto diverso da ciò che hai chiesto i casi sono due, non sai comunicare o non sai capire con chi hai a che fare…e con ogni probabilità hai a che fare non con fotografi ma con dilettanti, Non è che è cosi? costano meno? e non si può pretendere…DAI A ME LO PUOI DIRE…SU…
      Ora di solito seguo un layer o diversamente ho altra gente sul set e di comune accordo si svolge il lavoro.
      ed è praticamente impossibile che si sbagli, dato che anche la modella viene scelta sulla base del progetto e spesso il casting lo si fa piu di uno, tutti inerenti al lavoro..-.
      Quindi detto questo deduco che i problemi li ha chi ti ha assunto e non chi gli affidi il lavoro.
      Per i tempi vero, ciò che dici, peccato che da quando il digitale è sbarcato nel professionale tutti voi dietro le scrivanie chiedete il lavoro oggi e lo volete pronto ieri, detto questo io di mio se dico una cosa è quella, e a costo di stare sveglio la notte per dare la pulita ai file il lavoro lo consegno al massimo con mezzora di ritardo.
      Non ti nascondo che spesso trovo anche saputelli che vogliono farmi imparare il mestiere tipo ” he! ma in digitale ci vuole poco…”
      NO CARI MIEI IN DIGITALE CI VUOLE PIU DI PRIMA…
      a parte questo esponiti e dicci chi sei, se mai tu volessi un fotografo professionale, serio ti consiglio Benedusi, un grande se no ce ne sono tanti altri ma bada bene, che sia italiano.

    30. tiziano ha detto:

      Vedi, che sei caduto nel tranello?
      i miei book sembrano delle pagine dei romanzi porno tedeschi? Ma che ne sai che non fossero davvero commissionati da loro?
      Facile spalare m…elma ogni dove…troppo facile.
      sai quanto pagano un book le ragazze?
      ma è inutile darti spiegazioni non le capiresti, infatti ho messo il mio sito di proposito, anziche la gallery e bada bene il sito riporta solo pochissime gallerie di workshop organizzati da me…
      insomma
      non dici che fai… e parli di cose che sono tutte da dimostrare…
      IO ci lavoro nell’editoria e quel che so è
      che uno commissiona un servizio fotografico e da le basi, di solito quei pochi lavori che ho fatto lo styling e l’amnbientazione è deciso di comune accordo con la redattrice di moda idem per il make up…
      Ora se ti portano tutto diverso da ciò che hai chiesto i casi sono due, non sai comunicare o non sai capire con chi hai a che fare…e con ogni probabilità hai a che fare non con fotografi ma con dilettanti, Non è che è cosi? costano meno? e non si può pretendere…DAI A ME LO PUOI DIRE…SU…
      Ora di solito seguo un layer o diversamente ho altra gente sul set e di comune accordo si svolge il lavoro.
      ed è praticamente impossibile che si sbagli, dato che anche la modella viene scelta sulla base del progetto e spesso il casting lo si fa piu di uno, tutti inerenti al lavoro..-.
      Quindi detto questo deduco che i problemi li ha chi ti ha assunto e non chi gli affidi il lavoro.
      Per i tempi vero, ciò che dici, peccato che da quando il digitale è sbarcato nel professionale tutti voi dietro le scrivanie chiedete il lavoro oggi e lo volete pronto ieri, detto questo io di mio se dico una cosa è quella, e a costo di stare sveglio la notte per dare la pulita ai file il lavoro lo consegno al massimo con mezzora di ritardo.
      Non ti nascondo che spesso trovo anche saputelli che vogliono farmi imparare il mestiere tipo ” he! ma in digitale ci vuole poco…”
      NO CARI MIEI IN DIGITALE CI VUOLE PIU DI PRIMA…
      a parte questo esponiti e dicci chi sei, se mai tu volessi un fotografo professionale, serio ti consiglio Benedusi, un grande se no ce ne sono tanti altri ma bada bene, che sia italiano.

    31. tiziano ha detto:

      Vedi, che sei caduto nel tranello?
      i miei book sembrano delle pagine dei romanzi porno tedeschi? Ma che ne sai che non fossero davvero commissionati da loro?
      Facile spalare m…elma ogni dove…troppo facile.
      sai quanto pagano un book le ragazze?
      ma è inutile darti spiegazioni non le capiresti, infatti ho messo il mio sito di proposito, anziche la gallery e bada bene il sito riporta solo pochissime gallerie di workshop organizzati da me…
      insomma
      non dici che fai… e parli di cose che sono tutte da dimostrare…
      IO ci lavoro nell’editoria e quel che so è
      che uno commissiona un servizio fotografico e da le basi, di solito quei pochi lavori che ho fatto lo styling e l’amnbientazione è deciso di comune accordo con la redattrice di moda idem per il make up…
      Ora se ti portano tutto diverso da ciò che hai chiesto i casi sono due, non sai comunicare o non sai capire con chi hai a che fare…e con ogni probabilità hai a che fare non con fotografi ma con dilettanti, Non è che è cosi? costano meno? e non si può pretendere…DAI A ME LO PUOI DIRE…SU…
      Ora di solito seguo un layer o diversamente ho altra gente sul set e di comune accordo si svolge il lavoro.
      ed è praticamente impossibile che si sbagli, dato che anche la modella viene scelta sulla base del progetto e spesso il casting lo si fa piu di uno, tutti inerenti al lavoro..-.
      Quindi detto questo deduco che i problemi li ha chi ti ha assunto e non chi gli affidi il lavoro.
      Per i tempi vero, ciò che dici, peccato che da quando il digitale è sbarcato nel professionale tutti voi dietro le scrivanie chiedete il lavoro oggi e lo volete pronto ieri, detto questo io di mio se dico una cosa è quella, e a costo di stare sveglio la notte per dare la pulita ai file il lavoro lo consegno al massimo con mezzora di ritardo.
      Non ti nascondo che spesso trovo anche saputelli che vogliono farmi imparare il mestiere tipo ” he! ma in digitale ci vuole poco…”
      NO CARI MIEI IN DIGITALE CI VUOLE PIU DI PRIMA…
      a parte questo esponiti e dicci chi sei, se mai tu volessi un fotografo professionale, serio ti consiglio Benedusi, un grande se no ce ne sono tanti altri ma bada bene, che sia italiano.

    32. tiziano ha detto:

      Vedi, che sei caduto nel tranello?
      i miei book sembrano delle pagine dei romanzi porno tedeschi? Ma che ne sai che non fossero davvero commissionati da loro?
      Facile spalare m…elma ogni dove…troppo facile.
      sai quanto pagano un book le ragazze?
      ma è inutile darti spiegazioni non le capiresti, infatti ho messo il mio sito di proposito, anziche la gallery e bada bene il sito riporta solo pochissime gallerie di workshop organizzati da me…
      insomma
      non dici che fai… e parli di cose che sono tutte da dimostrare…
      IO ci lavoro nell’editoria e quel che so è
      che uno commissiona un servizio fotografico e da le basi, di solito quei pochi lavori che ho fatto lo styling e l’amnbientazione è deciso di comune accordo con la redattrice di moda idem per il make up…
      Ora se ti portano tutto diverso da ciò che hai chiesto i casi sono due, non sai comunicare o non sai capire con chi hai a che fare…e con ogni probabilità hai a che fare non con fotografi ma con dilettanti, Non è che è cosi? costano meno? e non si può pretendere…DAI A ME LO PUOI DIRE…SU…
      Ora di solito seguo un layer o diversamente ho altra gente sul set e di comune accordo si svolge il lavoro.
      ed è praticamente impossibile che si sbagli, dato che anche la modella viene scelta sulla base del progetto e spesso il casting lo si fa piu di uno, tutti inerenti al lavoro..-.
      Quindi detto questo deduco che i problemi li ha chi ti ha assunto e non chi gli affidi il lavoro.
      Per i tempi vero, ciò che dici, peccato che da quando il digitale è sbarcato nel professionale tutti voi dietro le scrivanie chiedete il lavoro oggi e lo volete pronto ieri, detto questo io di mio se dico una cosa è quella, e a costo di stare sveglio la notte per dare la pulita ai file il lavoro lo consegno al massimo con mezzora di ritardo.
      Non ti nascondo che spesso trovo anche saputelli che vogliono farmi imparare il mestiere tipo ” he! ma in digitale ci vuole poco…”
      NO CARI MIEI IN DIGITALE CI VUOLE PIU DI PRIMA…
      a parte questo esponiti e dicci chi sei, se mai tu volessi un fotografo professionale, serio ti consiglio Benedusi, un grande se no ce ne sono tanti altri ma bada bene, che sia italiano.

    33. Matteo G. ha detto:

      Abbi pazienza Tiziano, ho dato uno sguardo pure io alle tue foto. Fanno cagare, punto e basta, altro che fatte così di proposito. Che poi sia giusto privilegiare la fotografia italiana, è un altro discorso, ma almeno prendiamo come riferimento fotografi di qualità.

    34. Matteo G. ha detto:

      Abbi pazienza Tiziano, ho dato uno sguardo pure io alle tue foto. Fanno cagare, punto e basta, altro che fatte così di proposito. Che poi sia giusto privilegiare la fotografia italiana, è un altro discorso, ma almeno prendiamo come riferimento fotografi di qualità.

    35. Matteo G. ha detto:

      Abbi pazienza Tiziano, ho dato uno sguardo pure io alle tue foto. Fanno cagare, punto e basta, altro che fatte così di proposito. Che poi sia giusto privilegiare la fotografia italiana, è un altro discorso, ma almeno prendiamo come riferimento fotografi di qualità.

    36. Matteo G. ha detto:

      Abbi pazienza Tiziano, ho dato uno sguardo pure io alle tue foto. Fanno cagare, punto e basta, altro che fatte così di proposito. Che poi sia giusto privilegiare la fotografia italiana, è un altro discorso, ma almeno prendiamo come riferimento fotografi di qualità.

    37. tiziano ha detto:

      Hoooo Oibo,
      posso chiederti dove hai visto le foto?
      perche a sto punto mi posso mettere in discussione.
      MA dato che non l’hai capito prima dubito che lo capisca ora. ma ci provo
      Le foto nel sito sono foto di utenti di workshop che ho organizzato.
      Di mio ce solo le foto della pallavolo.
      spero di essere stato chiaro…
      MatteoG
      se mi fai vedere le tue sare curioso.
      Ad ogni modo
      Io
      non sono un fotografo di moda ma mi diverto a farla per i cacchi miei
      sono un fotoreporter e lavoro per agenzie e giornali.
      spero che ora lo avete capito.
      Poi se volgiamo discutere sulle mie cagate sono pronto ad accogliervi sul mio blog
      http://www.fototm.com
      buenas dias

    38. tiziano ha detto:

      Hoooo Oibo,
      posso chiederti dove hai visto le foto?
      perche a sto punto mi posso mettere in discussione.
      MA dato che non l’hai capito prima dubito che lo capisca ora. ma ci provo
      Le foto nel sito sono foto di utenti di workshop che ho organizzato.
      Di mio ce solo le foto della pallavolo.
      spero di essere stato chiaro…
      MatteoG
      se mi fai vedere le tue sare curioso.
      Ad ogni modo
      Io
      non sono un fotografo di moda ma mi diverto a farla per i cacchi miei
      sono un fotoreporter e lavoro per agenzie e giornali.
      spero che ora lo avete capito.
      Poi se volgiamo discutere sulle mie cagate sono pronto ad accogliervi sul mio blog
      http://www.fototm.com
      buenas dias

    39. tiziano ha detto:

      Hoooo Oibo,
      posso chiederti dove hai visto le foto?
      perche a sto punto mi posso mettere in discussione.
      MA dato che non l’hai capito prima dubito che lo capisca ora. ma ci provo
      Le foto nel sito sono foto di utenti di workshop che ho organizzato.
      Di mio ce solo le foto della pallavolo.
      spero di essere stato chiaro…
      MatteoG
      se mi fai vedere le tue sare curioso.
      Ad ogni modo
      Io
      non sono un fotografo di moda ma mi diverto a farla per i cacchi miei
      sono un fotoreporter e lavoro per agenzie e giornali.
      spero che ora lo avete capito.
      Poi se volgiamo discutere sulle mie cagate sono pronto ad accogliervi sul mio blog
      http://www.fototm.com
      buenas dias

    40. tiziano ha detto:

      Hoooo Oibo,
      posso chiederti dove hai visto le foto?
      perche a sto punto mi posso mettere in discussione.
      MA dato che non l’hai capito prima dubito che lo capisca ora. ma ci provo
      Le foto nel sito sono foto di utenti di workshop che ho organizzato.
      Di mio ce solo le foto della pallavolo.
      spero di essere stato chiaro…
      MatteoG
      se mi fai vedere le tue sare curioso.
      Ad ogni modo
      Io
      non sono un fotografo di moda ma mi diverto a farla per i cacchi miei
      sono un fotoreporter e lavoro per agenzie e giornali.
      spero che ora lo avete capito.
      Poi se volgiamo discutere sulle mie cagate sono pronto ad accogliervi sul mio blog
      http://www.fototm.com
      buenas dias

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *