WWW.BENEDUSI.IT

I MIEI POST PREFERITI

COMMENTI RECENTI

archivio

  • novembre 2018
  • settembre 2018
  • agosto 2018
  • giugno 2018
  • aprile 2018
  • febbraio 2018
  • gennaio 2018
  • dicembre 2017
  • novembre 2017
  • settembre 2017
  • agosto 2017
  • luglio 2017
  • maggio 2017
  • aprile 2017
  • marzo 2017
  • febbraio 2017
  • dicembre 2016
  • novembre 2016
  • ottobre 2016
  • settembre 2016
  • luglio 2016
  • maggio 2016
  • aprile 2016
  • marzo 2016
  • febbraio 2016
  • gennaio 2016
  • dicembre 2015
  • novembre 2015
  • ottobre 2015
  • settembre 2015
  • agosto 2015
  • luglio 2015
  • giugno 2015
  • maggio 2015
  • aprile 2015
  • marzo 2015
  • febbraio 2015
  • gennaio 2015
  • dicembre 2014
  • novembre 2014
  • ottobre 2014
  • settembre 2014
  • agosto 2014
  • luglio 2014
  • giugno 2014
  • maggio 2014
  • aprile 2014
  • marzo 2014
  • febbraio 2014
  • gennaio 2014
  • dicembre 2013
  • novembre 2013
  • ottobre 2013
  • settembre 2013
  • agosto 2013
  • luglio 2013
  • giugno 2013
  • maggio 2013
  • aprile 2013
  • marzo 2013
  • febbraio 2013
  • gennaio 2013
  • dicembre 2012
  • novembre 2012
  • ottobre 2012
  • settembre 2012
  • agosto 2012
  • luglio 2012
  • giugno 2012
  • maggio 2012
  • aprile 2012
  • marzo 2012
  • febbraio 2012
  • gennaio 2012
  • dicembre 2011
  • novembre 2011
  • ottobre 2011
  • settembre 2011
  • agosto 2011
  • luglio 2011
  • giugno 2011
  • maggio 2011
  • aprile 2011
  • marzo 2011
  • febbraio 2011
  • gennaio 2011
  • dicembre 2010
  • novembre 2010
  • ottobre 2010
  • settembre 2010
  • agosto 2010
  • luglio 2010
  • giugno 2010
  • maggio 2010
  • aprile 2010
  • marzo 2010
  • febbraio 2010
  • gennaio 2010
  • dicembre 2009
  • novembre 2009
  • ottobre 2009
  • settembre 2009
  • agosto 2009
  • luglio 2009
  • giugno 2009
  • maggio 2009
  • aprile 2009
  • marzo 2009
  • febbraio 2009
  • gennaio 2009
  • dicembre 2008
  • novembre 2008
  • ottobre 2008
  • settembre 2008
  • agosto 2008
  • luglio 2008
  • giugno 2008
  • maggio 2008
  • aprile 2008
  • marzo 2008
  • febbraio 2008
  • gennaio 2008
  • dicembre 2007
  • novembre 2007
  • ottobre 2007
  • settembre 2007
  • agosto 2007
  • luglio 2007
  • giugno 2007
  • maggio 2007
  • aprile 2007
  • marzo 2007
  • febbraio 2007
  • gennaio 2007
  • dicembre 2006
  • novembre 2006
  • ottobre 2006
  • settembre 2006
  • agosto 2006
  • luglio 2006
  • giugno 2006
  • maggio 2006
  • aprile 2006
  • marzo 2006
  • febbraio 2006
  • gennaio 2006
  • dicembre 2005
  • novembre 2005
  • ottobre 2005
  • settembre 2005
  • agosto 2005
  • luglio 2005
  • giugno 2005
  • maggio 2005
  • aprile 2005
  • marzo 2005
  • febbraio 2005
  • gennaio 2005
  • dicembre 2004
  • novembre 2004
  • ottobre 2004
  • settembre 2004
  • agosto 2004
  • luglio 2004
  • giugno 2004
  • maggio 2004
  • aprile 2004
  • marzo 2004
  • febbraio 2004
  • gennaio 2004
  • dicembre 2003
  • novembre 2003
  • ottobre 2003
  • settembre 2003
  • agosto 2003
  • luglio 2003
  • giugno 2003
  • maggio 2003
  • aprile 2003
  • marzo 2003
  • 29 novembre 2015

    ES_SENZA

    benedusi_01

     

     

     

     

    ES_SENZA

    MERCOLEDI’ 2 DICEMBRE 2015 18:30

    LEICA GALERIE

    VIA MENGONI 4 MILANO

    1. Paco68 ha detto:

      Ciao Settimio,

      purtroppo mercoledì non sono potuto venire.

      Questi scatti sono ancora presenti al Leica Galerie?

    2. settimio ha detto:

      @paco68 mostra aperta fino al 12 dicembre

    3. paco68 ha detto:

      Grazie mille, domani andrò 😉

    4. Cristiano ha detto:

      Caro Benedusi, tempo fa vidi al Palazzo delle Stelline una mostra di August Sander bellissima, all’interno della quale c’era una personale del fotografo americano Michael Somoroff che interveniva sulle fotografie di Sander, togliendo le persone e lasciando i luoghi… “vuoti”. L’effetto era incredibile, da una parte emergeva in modo netto come Sander scegliesse le ambientazioni dei sui ritratti in modo straordinario, ma dall’altra era evidente come i luoghi, che certamente ci sopravvivono, fossero irrimediabilmente incompleti, tristi, bloccati in uno stato di eterna attesa.
      Non so se hai visto questa mostra e se l’azione di sottrazione di Somoroff ti sia stata di ispirazione nel tuo lavoro, ma guardando le foto di te senza tuo padre, ho provato quelle sensazioni.
      Forse gli uni per gli altri (ed i genitori in particolare) siamo per la nostra anima qualcosa di molto simile ad un “luogo”, un luogo caro che circoscrive il nostro spazio, ci rende sicuri ed in cui possiamo riposare, giocare, scoprire, sognare nuovi luoghi.
      Veramente un bellissimo lavoro.

    5. christian ha detto:

      Sono stato a visitare la mostra poco fa`, ho avvertito molta tristezza , uscendo (presumo sua stata una mia percezione) avevo come l’impressione di tremolio alle gambe. Una foto in particolare mi ha impressionato particolarmente , quella dove si in montagna con lo sguardo serio e solo.
      Queste tue immagini sono Settimio non le altre, premi il bottone per cancellare i lavori passati e salva questo pezzo del la un anima

    6. christian ha detto:

      PS : la tua è la prima mostra che ho visitato

    7. Paco68 ha detto:

      Visitata ieri.

      Toccante…. di per se sembra un lavoro semplice, però, riesce a proiettare quel senso di “mancanza” in ognuno di noi.

      Forse perchè, pure io ho perso un genitore e so come ci si sente.

    8. Emiliano ha detto:

      Purtroppo risiedendo a Roma non ho potuto visitare la mostra…ma solo con il video di presentazione lei è riuscito a trasmettermi la vera “essenza” della stessa e quanto di se stesso c’era dentro.
      Sono tre anni che vivo anch’io una assenza pesante e non le nascondo che avrei voluto vedere la mostra anche per questo.

      Complimenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *