WWW.BENEDUSI.IT

I MIEI POST PREFERITI

COMMENTI RECENTI

archivio

  • Gennaio 2019
  • Novembre 2018
  • Settembre 2018
  • Agosto 2018
  • Giugno 2018
  • Aprile 2018
  • Febbraio 2018
  • Gennaio 2018
  • Dicembre 2017
  • Novembre 2017
  • Settembre 2017
  • Agosto 2017
  • Luglio 2017
  • Maggio 2017
  • Aprile 2017
  • Marzo 2017
  • Febbraio 2017
  • Dicembre 2016
  • Novembre 2016
  • Ottobre 2016
  • Settembre 2016
  • Luglio 2016
  • Maggio 2016
  • Aprile 2016
  • Marzo 2016
  • Febbraio 2016
  • Gennaio 2016
  • Dicembre 2015
  • Novembre 2015
  • Ottobre 2015
  • Settembre 2015
  • Agosto 2015
  • Luglio 2015
  • Giugno 2015
  • Maggio 2015
  • Aprile 2015
  • Marzo 2015
  • Febbraio 2015
  • Gennaio 2015
  • Dicembre 2014
  • Novembre 2014
  • Ottobre 2014
  • Settembre 2014
  • Agosto 2014
  • Luglio 2014
  • Giugno 2014
  • Maggio 2014
  • Aprile 2014
  • Marzo 2014
  • Febbraio 2014
  • Gennaio 2014
  • Dicembre 2013
  • Novembre 2013
  • Ottobre 2013
  • Settembre 2013
  • Agosto 2013
  • Luglio 2013
  • Giugno 2013
  • Maggio 2013
  • Aprile 2013
  • Marzo 2013
  • Febbraio 2013
  • Gennaio 2013
  • Dicembre 2012
  • Novembre 2012
  • Ottobre 2012
  • Settembre 2012
  • Agosto 2012
  • Luglio 2012
  • Giugno 2012
  • Maggio 2012
  • Aprile 2012
  • Marzo 2012
  • Febbraio 2012
  • Gennaio 2012
  • Dicembre 2011
  • Novembre 2011
  • Ottobre 2011
  • Settembre 2011
  • Agosto 2011
  • Luglio 2011
  • Giugno 2011
  • Maggio 2011
  • Aprile 2011
  • Marzo 2011
  • Febbraio 2011
  • Gennaio 2011
  • Dicembre 2010
  • Novembre 2010
  • Ottobre 2010
  • Settembre 2010
  • Agosto 2010
  • Luglio 2010
  • Giugno 2010
  • Maggio 2010
  • Aprile 2010
  • Marzo 2010
  • Febbraio 2010
  • Gennaio 2010
  • Dicembre 2009
  • Novembre 2009
  • Ottobre 2009
  • Settembre 2009
  • Agosto 2009
  • Luglio 2009
  • Giugno 2009
  • Maggio 2009
  • Aprile 2009
  • Marzo 2009
  • Febbraio 2009
  • Gennaio 2009
  • Dicembre 2008
  • Novembre 2008
  • Ottobre 2008
  • Settembre 2008
  • Agosto 2008
  • Luglio 2008
  • Giugno 2008
  • Maggio 2008
  • Aprile 2008
  • Marzo 2008
  • Febbraio 2008
  • Gennaio 2008
  • Dicembre 2007
  • Novembre 2007
  • Ottobre 2007
  • Settembre 2007
  • Agosto 2007
  • Luglio 2007
  • Giugno 2007
  • Maggio 2007
  • Aprile 2007
  • Marzo 2007
  • Febbraio 2007
  • Gennaio 2007
  • Dicembre 2006
  • Novembre 2006
  • Ottobre 2006
  • Settembre 2006
  • Agosto 2006
  • Luglio 2006
  • Giugno 2006
  • Maggio 2006
  • Aprile 2006
  • Marzo 2006
  • Febbraio 2006
  • Gennaio 2006
  • Dicembre 2005
  • Novembre 2005
  • Ottobre 2005
  • Settembre 2005
  • Agosto 2005
  • Luglio 2005
  • Giugno 2005
  • Maggio 2005
  • Aprile 2005
  • Marzo 2005
  • Febbraio 2005
  • Gennaio 2005
  • Dicembre 2004
  • Novembre 2004
  • Ottobre 2004
  • Settembre 2004
  • Agosto 2004
  • Luglio 2004
  • Giugno 2004
  • Maggio 2004
  • Aprile 2004
  • Marzo 2004
  • Febbraio 2004
  • Gennaio 2004
  • Dicembre 2003
  • Novembre 2003
  • Ottobre 2003
  • Settembre 2003
  • Agosto 2003
  • Luglio 2003
  • Giugno 2003
  • Maggio 2003
  • Aprile 2003
  • Marzo 2003
  • 26 Marzo 2013

    RITRATTI PRIVATI

    Schermata 2013-03-26 alle 12.45.36

     

    avete voglia di avere un ritratto realizzato da un team di primo livello?

    avete voglia di realizzare un servizio fotografico come i veri servizi fotografici?

    è nato RITRATTI PRIVATI! 

     

    1. Alessandra ha detto:

      Madonna mia, aria di crisi? Ma come i grandi artisti si mettono a fare i ritratti di privati? Madonna mia Settimio caduta di stile per uno che come te ne ha sempre mille per tutto e tutti, i grandi artisti si rinventano con aria di crisi, sentono il peso della responsabilita’ e si fanno carico di trainare verso nuovi orizzonti, mica a fotografare le figlie di qualche riccone e photoshopparle a piu’non posso per farle apparire belle!!!! Gli anglosassoni dicono:” those that can’t, teach adesso those that can’t anymore, portray” Povera Italia!!!!!

    2. Corrado A. ha detto:

      Fare un ritratto ad un privato, magari una persona che è imbarazzata davanti ad un’obiettivo, oppure ha un atteggiamento del tutto innaturale, sia molto più difficile che ritrarre un “famoso” che ha un’abitudine a certe situazioni e comunque una personalità che dovrebbe essere fotografabile senza troppo sbattimento del fotografo che più che un artista deve essere un vero professionista (vedi post su Photoshow).
      Comunque Antonello da Messina, Goya, Renoir etc etc. erano grandi artisti anche per i ritratti fatti a privati.
      ciao

    3. Alessandra ha detto:

      Lo so Corrado e la ritrattistica a privati e’ la base di molta fotografia “moderna”, indispensabile e base solida in alcune culture e meno nella nostra con nefandi risultati visibili senza bisogno di lauree in nulla. Mi riferivo all’atteggiamento del “grande artista” e alla sua scelta di fronte alla crisi. Per la serie un po’ piu’ di umilta’ in alcune situazioni evita poi di trovarsi in situazioni un po’ diciamo… imbarazzanti 🙂

    4. edo ha detto:

      Settimio la crisi si fa sentire anche per te !

    5. Andrea ha detto:

      Bhe diciamo che la crisi c e’ per tutti o quasi tutti . L’ idea di Settimio non mi sembra poi male, anzi credo che in un momento come questo ,la cosa faccia riflettere, tornare ai fondamentali,e’ un segno di cambiamento……. Il mercato e’ cambiato e bisogna adeguarsi. Anche il grande Manager abituato a lavorare in un modo, ora spesso e volentieri si ritrova a fare il door to door….vedi direttore di banca che va’ nelle aziende per cercare di vendere i propri servizi e prodotti.Il mondo e’ cambiato o cambiamo pure noi, o saremo finiti.

    6. Cecopato ha detto:

      Crisi o non crisi…
      Premesso che non credo che un’iniziativa del genere, con fotografi di quel livello, sia nata solo per raboccare il loro conto in banca in un periodo difficile per tutti, penso che il fatto che “nomi” importanti della fotografia in Italia dedichino attenzione al ritratto ai privati potrebbe invece essere un ottimo volano per questo settore che nel nostro paese vive una sofferenza profonda, rispetto al resto d’Europa.
      Questa iniziativa potrebbe cominciare a far crescere la cultura sul ritratto, diventando un germe da cui far germogliare frutti anche per i fotografi meno “noti”.
      Benedusi quando c’è da far comunicazione difficilmente le sbaglia…
      Ed in quest’ottica, non posso che essere felicemente sorpreso di questa sua iniziativa.

    7. Marzia ha detto:

      Immagino prezzi popolarissimi…

    8. Giuseppe ha detto:

      Alcuni , o meglio, la maggior parte dei grandi fotografi del nostro secolo ha iniziato facendo ritratti ai privati, prima di passare alle riviste di moda, altri invece hanno scattato ritratti per tutta la vita, e lo hanno fatto in modo eccezionale.
      Ovvio, che chi di fotografia ci campa, si fa pagare, e così deve essere, ovvio che un ritratto scattato da un fotografo di livello alto DEVE costare di piu di un ritratto scattato da uno che ha comprato la macchina ieri.
      Appoggio pienamente Cecopato quando dice che inizative come questa forse possono contribuire a far tornare una cultura del ritratto che soprattutto in Italia si è persa, mentre in alcuni paesi come l’America esiste ancora, o in Russia ha iniziato da poco a trasformarsi da pittura a fotografia, (ok, sulla Russia tralasciamo le questioni economiche di chi ha troppo e chi troppo poco)
      Il discorso è lungo e articolato, non voglio rubare troppo spazio, ma credo sia una bella iniziativa e spero vivamente che il ritratto , inteso come ricordo , cosa che rimane nel tempo (come facevano i nonni) ritorni in auge e torni ad essere valorizzato .
      Prezzi: ognuno decide il suo, ma nessuno ti punterà mai un fucile alla testa se decidi che per te è troppo caro … no?

    9. Costante ha detto:

      Non credo che la molla sia stata la crisi, perlomeno non credo per Settimio che lavora sempre e più di prima e comunque importa relativamente.. l’importante è che grazie a iniziative come questa si dà importanza e valore ad un settore che in Italia quasi non esiste se non per le cerimonie. In America ma anche in Francia il ritratto privato nonostante il digitale ecc. ha mantenuto una sua dignità, da noi se dici vado a farmi fare un ritratto da un fotografo ti prendono per matto nel migliore dei casi. Di sicuro, viste le location, il team ecc, il target non sarà diciamo “popolare” tuttavia se vogliamo dare “valore” ad una cosa che adesso non ne ha bisogna mirare in alto. Per cambiare/creare una tendenza bisogna che se ne parli e se ne parla se ci sono i grandi nomi ed i posti fighi e queste cose costano.

      PS x il team: ma tra tutti una foto alla Stapponi non riuscivate a fargliela al posto di quella cosa lì…?!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *