7 risposte

  1. Gian Luca

    Carine le elaborazioni, le hai rese quasi perfette eliminando elementi fondamentali.

  2. Gian Luca

    PS ho scritto veramente male! Intendevo dire che hai preso foto perfette, famosissime e ti sei divertito ad eliminare elementi fondamentali per un giochino divertente.

  3. Vilma

    @sergio
    credo che Settimio non abbia colpe, la citazione porta ad una mostra di qualche anno fa, “Trop tôt, trop tard” (afte Henry Cartier-Bresson) sul lavoro di Isabelle Le Minh, giovane artista che cerca di indagare l’intreccio tra storia, iconografia e mito nelle immagini di grandi fotografi, dimostrando come l’elaborazione dell’immagine determini una nuova relazione col tempo ed induca ad una nuova lettura dell’opera.
    Poiché non casualmente ciò che viene cancellato è un elemento in movimento (la figura umana che scende la scala, la bicicletta che passa per la via, il riflesso dell’uomo che salta), la cancellazione elimina un importante riferimento temporale senza il quale non siamo più in grado di riconoscere quell’attimo fuggente che il fotografo ha congelato in una frazione di secondo sottraendolo al divenire e consegnandolo all’eternità. Senza la magia del demiurgo che sa vedere e cogliere l’ “instant décisif” la fotografia diventa banale, chiunque potrebbe ritrovare e rifotografare gli stessi luoghi, la scala non cambia, la via deserta neppure……….
    Almeno, questo è ciò che credo.

  4. Vilma

    @Matteo Oriani
    Suppongo che Settimio abbia lanciato una piccola provocazione, una trappola per vedere (o testare) le reazioni (e le nozioni) dei frequentatori del suo blog, non sarebbe la prima volta.
    Credo che questo tipo di operazioni siano utili per sollecitare l’esercizio mentale e per aprirci a nuove interrogazioni attorno alla fotografia non dando nulla per scontato.

    ps: da architetto con una ostinata passione per il design e l’architettura d’interni, complimenti per le splendide foto!

  5. Matteo Oriani

    Per Vilma 2:
    Bella risposta: esaustiva ed arguta.
    p.s. non so perché, ma mi sei simpatica. Grazie per i complimenti 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *