WWW.BENEDUSI.IT

I MIEI POST PREFERITI

COMMENTI RECENTI

archive

  • Maggio 2019
  • Gennaio 2019
  • Novembre 2018
  • Settembre 2018
  • Agosto 2018
  • Giugno 2018
  • Aprile 2018
  • Febbraio 2018
  • Gennaio 2018
  • Dicembre 2017
  • Novembre 2017
  • Settembre 2017
  • Agosto 2017
  • Luglio 2017
  • Maggio 2017
  • Aprile 2017
  • Marzo 2017
  • Febbraio 2017
  • Dicembre 2016
  • Novembre 2016
  • Ottobre 2016
  • Settembre 2016
  • Luglio 2016
  • Maggio 2016
  • Aprile 2016
  • Marzo 2016
  • Febbraio 2016
  • Gennaio 2016
  • Dicembre 2015
  • Novembre 2015
  • Ottobre 2015
  • Settembre 2015
  • Agosto 2015
  • Luglio 2015
  • Giugno 2015
  • Maggio 2015
  • Aprile 2015
  • Marzo 2015
  • Febbraio 2015
  • Gennaio 2015
  • Dicembre 2014
  • Novembre 2014
  • Ottobre 2014
  • Settembre 2014
  • Agosto 2014
  • Luglio 2014
  • Giugno 2014
  • Maggio 2014
  • Aprile 2014
  • Marzo 2014
  • Febbraio 2014
  • Gennaio 2014
  • Dicembre 2013
  • Novembre 2013
  • Ottobre 2013
  • Settembre 2013
  • Agosto 2013
  • Luglio 2013
  • Giugno 2013
  • Maggio 2013
  • Aprile 2013
  • Marzo 2013
  • Febbraio 2013
  • Gennaio 2013
  • Dicembre 2012
  • Novembre 2012
  • Ottobre 2012
  • Settembre 2012
  • Agosto 2012
  • Luglio 2012
  • Giugno 2012
  • Maggio 2012
  • Aprile 2012
  • Marzo 2012
  • Febbraio 2012
  • Gennaio 2012
  • Dicembre 2011
  • Novembre 2011
  • Ottobre 2011
  • Settembre 2011
  • Agosto 2011
  • Luglio 2011
  • Giugno 2011
  • Maggio 2011
  • Aprile 2011
  • Marzo 2011
  • Febbraio 2011
  • Gennaio 2011
  • Dicembre 2010
  • Novembre 2010
  • Ottobre 2010
  • Settembre 2010
  • Agosto 2010
  • Luglio 2010
  • Giugno 2010
  • Maggio 2010
  • Aprile 2010
  • Marzo 2010
  • Febbraio 2010
  • Gennaio 2010
  • Dicembre 2009
  • Novembre 2009
  • Ottobre 2009
  • Settembre 2009
  • Agosto 2009
  • Luglio 2009
  • Giugno 2009
  • Maggio 2009
  • Aprile 2009
  • Marzo 2009
  • Febbraio 2009
  • Gennaio 2009
  • Dicembre 2008
  • Novembre 2008
  • Ottobre 2008
  • Settembre 2008
  • Agosto 2008
  • Luglio 2008
  • Giugno 2008
  • Maggio 2008
  • Aprile 2008
  • Marzo 2008
  • Febbraio 2008
  • Gennaio 2008
  • Dicembre 2007
  • Novembre 2007
  • Ottobre 2007
  • Settembre 2007
  • Agosto 2007
  • Luglio 2007
  • Giugno 2007
  • Maggio 2007
  • Aprile 2007
  • Marzo 2007
  • Febbraio 2007
  • Gennaio 2007
  • Dicembre 2006
  • Novembre 2006
  • Ottobre 2006
  • Settembre 2006
  • Agosto 2006
  • Luglio 2006
  • Giugno 2006
  • Maggio 2006
  • Aprile 2006
  • Marzo 2006
  • Febbraio 2006
  • Gennaio 2006
  • Dicembre 2005
  • Novembre 2005
  • Ottobre 2005
  • Settembre 2005
  • Agosto 2005
  • Luglio 2005
  • Giugno 2005
  • Maggio 2005
  • Aprile 2005
  • Marzo 2005
  • Febbraio 2005
  • Gennaio 2005
  • Dicembre 2004
  • Novembre 2004
  • Ottobre 2004
  • Settembre 2004
  • Agosto 2004
  • Luglio 2004
  • Giugno 2004
  • Maggio 2004
  • Aprile 2004
  • Marzo 2004
  • Febbraio 2004
  • Gennaio 2004
  • Dicembre 2003
  • Novembre 2003
  • Ottobre 2003
  • Settembre 2003
  • Agosto 2003
  • Luglio 2003
  • Giugno 2003
  • Maggio 2003
  • Aprile 2003
  • Marzo 2003
  • 6 Gennaio 2015

    YAMAMAY NATALE 2014

    Appena terminata la pianificazione della campagna pubblicitaria Yamamay per Natale.

    L’abbiamo realizzata nella suite dell’hotel Principe di Savoia di Milano.

    Le immagini:

    BI3U5696

    BI3U6480

     

    IMG_1785

    IMG_1793

     

    Qualche immagine backstage, di Pasquale Ettorre:

    DSC05719

    DSC05724

    DSC05725

    DSC05752

    DSC05761

    DSC05764

    DSC05797

    DSC05800

    DSC05803

    DSC05814

    Hair: Franco Gobbi

    Make up: Jessica Nedza

    1. marco ha detto:

      sempre bellissime…molto fini e mai volgari.
      mi chiedevo…tecnicamente..una giornata del genere viene pianificata sempre prima a tavolino? il fotografo improvvisa o ha già in mente prima gli scatti che deve fare o deve attenersi a seguire le “linee guida” di altre figure?

      marco

    2. Filippo ha detto:

      Settimio; tiratina d’orecchie per te, ma faccio piano.
      Tranquillo.
      Insomma, un genio come te, “the italian photographer dream”, dovrebbe avere, quantomeno, la portantina e non la scala da imbianchino plebeo, diamo un po’ di lustro a questi fotografi bistrattati.
      Per il resto le foto sono bellissime, modernissime, anche un po’ giallissime e di dubbio gustissime (perdona il neologismo, non lo userò mai più, ma dovevo fare la rima).
      Ti chiedo solamente una cosa: “Qual è lo scopo dell’alone rosso e magenta?”.
      Voleva essere il tocco un po’ matto per dare freschezza e modernità al servizio fotografico?
      Tipo le foglioline di menta piperita, fresca, nella pasta fredda d’estate; esatto, quel tipo di freschezza.
      Vedo che ci capiamo al volo.
      Comunque, non ti voglio far perdere del tempo, sarai tutto indaffarato tra brunch, briefing, conference call tramite Skype e quindi niente; via, ci si sente.

    3. settimio ha detto:

      Caro Filippo, scrivi bene, sei caustico e tagliente. E probabilmente dici anche cose giuste. Ma: -perchè non metti tuo nome e cognome?!? Faccio così paura?!? -credi nelle scie chimiche?!? Ok, NON voglio sapere il tuo nome e cognome…

    4. vittorio ha detto:

      Di sicuro non potrei mai fare il fotografo professionista,son troppo legato alla Fotografia per produrre immagine,da un certo punto di vista mi sento un previlegiato, di sicuro il servizio soddisfa le esigenze della committenza,quindi qualsiasi discorso e’ solo aria fritta.

    5. settimio ha detto:

      a Filì, perché non metti la tua mail vera? tipo ad esempio info@filippogual……………..

    6. Antonio ha detto:

      Complimenti per gli scatti, sono molto accattivanti! Ottimo lavoro!

    7. Luigi V ha detto:

      Guarda che puoi dirlo che ti è uscita una cacata eh.

    8. Claudio ha detto:

      Non sono solito scrivere commenti ma è mattina presto e forse sono un po’ più debole, Filippo.
      Cosa ti spinge a voler rigurgitare 14 linee di commento su di una scaletta da imbianchino e un alone che, se non sei daltonico, si capisce in un 1/125º di secondo che segue il colore istituzionale di Yamamay nonché il diffusissimo rosso natalizio per il periodo alla quale si riferisce la campagna?
      Anche a me non piace l’alone rosso, ma non è che ne ho proprio fatto una questione personale. Che poi bisognerebbe capire se lo ha pensato Settimio o l’Art Director o la responsabile marketing o la direzione (dimentico qualcuno, ne sono certo).
      Semmai mi girano i coglioni che non ero lì a vedere la Rapakowski seminuda (o come cazzo si scrive). Ecco, forse quello sì che mi spingerebbe a scrive anche 15 righe di commento. Ma credo di avere comunque qualcosa di meglio da fare.

    9. Sara sonnessa ha detto:

      Porca troia , ogni volta che leggo questo blog , devo evitare i commenti . Possibile davvero
      Che alla gente possa roder così tanto il didietro ?
      Se la scaletta fosse stata in cristallo e ametista cosa cambiava?
      Io rifletterei sullo smacco di vedere agire un fotografo professionista su un set VERO , che utilizza “cose ” come una scala normale e un tessuto .
      Meno male che ci sono i nuovi photographers con attrezzatura da “top” e fanno cacate allucinanti , almeno vi sentite a vostro agio .
      Non son una modella di moda , tuttavia giusto ieri sono entrata in un negozio Yamamay e mi sono soffermata sui cartelloni , non capisco lo scalpore letto spesso a proposito di questa
      Campagna , quasi le grida allo scandalo perché a voi non piacciono / non esaltano(manco le aveste commissionate
      E pagate voi quelle cacchio di foto …)

    10. vittorio ha detto:

      Sara,qui non si tratta di scala in ferro ,oro o ametista,si tratta solamente di scala sicura,ergo sicurezza sul lavoro,hai presente la legge 626?
      Immagina per un’attimo Benedusi che cade rovinosamente sulla modella ed eventuali conseguenze,immagina l’assicurazione che non risponde perche’ non vi sono norme in fatto di sicurezza,immagina….se puoi!

    11. Alfons ha detto:

      Mi piace molto il fatto che hai utilizzato la scala da imbianchino per realizzare qualcuna di queste foto stupende.

    12. pier ha detto:

      Le foto del backstage sono più belle del servizio vero e proprio!
      PS: la mail è vera!

    13. pier ha detto:

      PS”: per sara “lilith” Sonnesa: Porca troia, possibile che ogni volta uno che critica lo fa sempre e solo per invidia o ignoranza? Benedusi è uno dei migliori nel suo settore, ma stavolta ha prodotto immagini sotto il suo elevatissimo standard, e sono sicuro che lui stesso ne sia consapevole, anche se per moltissimi ottimi motivi, a partire dal suo ego a finire al suo committente, non lo ammetterebbe mai!

    14. pier ha detto:

      PS3: Per esempio il lavoro con la Emily Ratajkowski, sempre per YAMAMAY, è di un altro livello e spessore. Possiamo cogliere l’occasione per chiedere a Settimio, se c’è un motivo per cui alcuni set sono così “evoluti” e studiati e altri così “minimali”, al netto del mio odio profondo per il flash a slitta usato in quel modo. A me la luce così dura piatta e alla selfie da iphone non piace per niente, e non è solo uan questione di gusti perché cmq l’altro set è molto più “profondo” e stimolante… Magari ci sono anche tempistiche diverse!

    15. Andrea Carli ha detto:

      togliti i pantaloni mimetici e quel cazzo di cappello che sei ridicolo. dove vai in guerra?

    16. settimio ha detto:

      Esatto: guerra.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *