WWW.BENEDUSI.IT

I MIEI POST PREFERITI

COMMENTI RECENTI

archive

  • june 2018
  • april 2018
  • febrary 2018
  • january 2018
  • december 2017
  • november 2017
  • september 2017
  • august 2017
  • july 2017
  • may 2017
  • april 2017
  • march 2017
  • febrary 2017
  • december 2016
  • november 2016
  • october 2016
  • september 2016
  • july 2016
  • may 2016
  • april 2016
  • march 2016
  • febrary 2016
  • january 2016
  • december 2015
  • november 2015
  • october 2015
  • september 2015
  • august 2015
  • july 2015
  • june 2015
  • may 2015
  • april 2015
  • march 2015
  • febrary 2015
  • january 2015
  • december 2014
  • november 2014
  • october 2014
  • september 2014
  • august 2014
  • july 2014
  • june 2014
  • may 2014
  • april 2014
  • march 2014
  • febrary 2014
  • january 2014
  • december 2013
  • november 2013
  • october 2013
  • september 2013
  • august 2013
  • july 2013
  • june 2013
  • may 2013
  • april 2013
  • march 2013
  • febrary 2013
  • january 2013
  • december 2012
  • november 2012
  • october 2012
  • september 2012
  • august 2012
  • july 2012
  • june 2012
  • may 2012
  • april 2012
  • march 2012
  • febrary 2012
  • january 2012
  • december 2011
  • november 2011
  • october 2011
  • september 2011
  • august 2011
  • july 2011
  • june 2011
  • may 2011
  • april 2011
  • march 2011
  • febrary 2011
  • january 2011
  • december 2010
  • november 2010
  • october 2010
  • september 2010
  • august 2010
  • july 2010
  • june 2010
  • may 2010
  • april 2010
  • march 2010
  • febrary 2010
  • january 2010
  • december 2009
  • november 2009
  • october 2009
  • september 2009
  • august 2009
  • july 2009
  • june 2009
  • may 2009
  • april 2009
  • march 2009
  • febrary 2009
  • january 2009
  • december 2008
  • november 2008
  • october 2008
  • september 2008
  • august 2008
  • july 2008
  • june 2008
  • may 2008
  • april 2008
  • march 2008
  • febrary 2008
  • january 2008
  • december 2007
  • november 2007
  • october 2007
  • september 2007
  • august 2007
  • july 2007
  • june 2007
  • may 2007
  • april 2007
  • march 2007
  • febrary 2007
  • january 2007
  • december 2006
  • november 2006
  • october 2006
  • september 2006
  • august 2006
  • july 2006
  • june 2006
  • may 2006
  • april 2006
  • march 2006
  • febrary 2006
  • january 2006
  • december 2005
  • november 2005
  • october 2005
  • september 2005
  • august 2005
  • july 2005
  • june 2005
  • may 2005
  • april 2005
  • march 2005
  • febrary 2005
  • january 2005
  • december 2004
  • november 2004
  • october 2004
  • september 2004
  • august 2004
  • july 2004
  • june 2004
  • may 2004
  • april 2004
  • march 2004
  • febrary 2004
  • january 2004
  • december 2003
  • november 2003
  • october 2003
  • september 2003
  • august 2003
  • july 2003
  • june 2003
  • may 2003
  • april 2003
  • march 2003
  • 4 maggio 2012

    FILIPPA FOR CBM

    When filippa asked me to give her a hand with the social campaign for the blind mothers of Africa I got involved without a shadow of a doubt, both for the natural sympathy I have for her and for ensuring that her seriousness gave me the initiative.

    Not too long ago she came into my studio.

    Seeing that we had some time to kill before the hair and make up artist arrived, I took a portrait of her in black and white, just like that, for fun. Which I then took again with the iPhone:

    Then we got serious:

    In the end the campaign was launched:

    Here very very big filippa is photographed on the street with very very small filippa:

    And this is it.

    But because when one does things for charity there is always the doubt that they do it to look cool more than anything else (which is true!) I thought that (at least!) it was proper to make (a small!) donation to the CBM. And this is my invoice:

    1. piernicola ha detto:

      Volendo anche il versamento di 100 euro sono un modo per far eil figo, ma per me è solo il motivo per cui ti cancellerò dai miei contatti e d’ora in poi è come se non fossi mai esistito. Il che comporterà il rinunciare a farmi quattro risate leggendo il tuo blog, unico posto al mondo dove sia amatori che profesisonisti producono post stile comicità di nino frassica. Mi costa tanto, ma è una rinuncia che sento di dover fare.

    2. settimio ha detto:

      @piernicola: no ti prego, non ci abbandonare!!!

      cosa avrei dovuto fare?!?
      non dire niente? (“benedusi, sei uno stronzo!!! fai il figo con la beneficenza!!!”)
      dire che avrei fatto senza far vedere la ricevuta? (“benedusi, sei uno stronzo!!!! non ci crediamo!!!!”)
      dire e mettere ricevuta? (“benedusi sei uno stronzo!!!)

      ecco, io ho scelto quest’ultima, così avete risparmiato parole! 😉

    3. hoaru ha detto:

      A me Frassica piace.

    4. Stefano ha detto:

      io non ci vedo questo dramma. Ognuno sarà libero di fare che cazzo vuole con i propri soldi, che poi Benedusi voglia farsi passare da stronzo figo snob ed altri appellativi del genere è una libera scelta.
      Posso solo dire che da quando seguo il suo blog la mia visione della fotografia è cambiata radicalmente e di questo gliene sono grato.
      Che poi sia stronzo come uomo, questo lo può dire solo chi lo conosce di persona.

    5. maxilloss ha detto:

      la cosa importante e’ che sti soldi giungano a buon fine ..stronzo o no lui qualcosa ha fatto , noi leggiamo e basta !

    6. maria grazia ha detto:

      Uè, relax, ragazzi…. 🙂 E bravo Settimio che hai versato: lo ho fatto anch’io. E brava Filippa che fa da testimonial a CBM.
      Con sentimento,
      Maria Grazia

    7. max ha detto:

      Per me la cosa più di beneficenza che fa Set è tenere il blog, scrivere di se, essere stronzo, essere gentile, parlare di un cazzo e parlare di fotografia, fare i suoi ritrovi in videoweb, e molte altre cose. Si fa pubblicità per far vedere quanto è bravo-bel-bambino-chirichetto-senza-peccati? Chissenefrega. Forse lo fa per far vedere a chi non sa che c’è anche sta cosa e forse qualcuno metterà due cazzo di euri a sta cosa. E forse anche no. Chissenefrega ugualmente.
      Ma se ora non ci fosse il suo blog a me mancherebbe. Grazie Set.

    8. Barbara Taurua ha detto:

      Mi sembra che la ricevuta sia fatta con PS,non credo che lei abbia versato veramente.
      Voglio vedere la copia vidimata da un notaio.
      :-))

      Ps1 ormai Lei e’ in preda a delirio,irreversebile
      Ps2 Piernicola for President
      Ps3 Per una causa benfica magari Filippa,la testimonial sarebbe stata piu’ credibile senza photoshoppate
      Ps4 ma fatemi il piacere !!

    9. ALESSANDRO ha detto:

      @ gli acidoni che commentano:
      scopate di più.

    10. Barbara Taurua ha detto:

      …….pensa per te, zerofuoco

    11. cate ha detto:

      Le provocazioni servono a mantenere alto il livello di partecipazione,no?Adoro quelle di Settimio, che ci posso fare?

    12. Simone Lomuoio ha detto:

      Penso di poter dire la mia perché penso di aver criticato Settimio un sacco di volte (Martina a Forma compresa).

      Però questa volta non vedo nessun problema relativo a questo post. Ha dato il suo contributo (chissenefrega dell’importo). Ha dato visibilità alla campagna; se ognuno che segue questo blog facesse come lui sarebbe raccolta una buona sommetta, no?
      Che cosa c’entra se Filippa è Photoshoppata? Secondo questo ragionamento non dovrebbe neanche truccarsi e avere il mocciolo al naso?? Ma che ragionamento è?

      Saluti a tutti.

      P.S. Settimio cerca di far qualcosa in modo tale che posso insultarti altrimenti il mio equilibrio ne risente 🙂

    13. Matteo Oriani ha detto:

      1,10€ di commissioni per un bonifico on line sono troppi. Arrabbiati con la banca.

    14. Andrea ha detto:

      Mi aggiungo a Matteo dicendo, che 1,10euro di commissioni per un conto che va in beneficienza sono da LADRI. Basterebbe poco alle Banche partecipare anche loro alle inziative!

    15. Stefano ha detto:

      Un blog di fotografia, un’operazione a scopo benefico, insulti a chi fa una donazione, insulti che arrivano a invitare a scopare di più, insulti alla testimonial ritoccata.
      Ma è meglio di benny hill questo blog per distrarsi e farsi due risate.
      Settimio Benedusi meglio di un comico (e mi scuso perchè ci ho visto la buona volontà a supportare un’operazione benefica)

    16. herbert ha detto:

      la benificenza si fa non va sbandierata. Altrimenti si rischia di cadere nell’ipocrisia Faccio beneficenza perchè mi va non perchè fa figo 😉

      3 punti in meno!

    17. Anna ha detto:

      Spero QUANTOMENO che nè tu nè Filippa siate stati pagati per questo lavoro. Farsi pagare per fare beneficenza è a dir poco abominevole!

    18. Cecopato ha detto:

      Niente da dire. Settimio, sei un ambizioso di talento. E come diceva De Gaulle: “Una caratteristica tipica dei veri ambiziosi è quella di farsi portare dalle onde senza curarsi della schiuma”…
      Per il resto, l’immagine del preset, quella con l’Iphone è davvero tosta!

      P.S. A chi ha davvero bisogno della beneficenza importa una sega se chi gli ha donato qualcosa lo dice oppure no. Basta che si doni.
      Tutto il resto sono seghe mentali di chi non ha bisogno di ricevere beneficenza.
      Parere personale, ovviamente 😉

    19. Alessandro ha detto:

      @Barbara Taurua
      grazie, è la frase più carina ed educata che mi dicono da tempo.

    20. settimio ha detto:

      @anna: ma secondo te?!? seriamente, secondo te mi sono fatto pagare per fare una foto per una onlus?!?

    21. Anna ha detto:

      c’è chi lo fa

    22. Matteo Oriani ha detto:

      L’intervento di Anna è il più volgare che mi sia capitato di leggere su questo blog. Sia ben chiaro che non sono qui per difendere Settimio che non ne ha bisogno e spesso si tira dietro qualche insulto. Ma questa violentissima affermazione mi ha scosso. Anna mette in dubbio, in una forma subdolamente sospettosa, cioè senza dichiararlo apertamente, l’integrità morale e l’onestà di una persona: valori fondamentali per una donna e un uomo. Un attacco veramente osceno. Inoltre, alla richiesta di Settimio di avere una spiegazione, striscia via viscidamente senza rispondere alla domanda in modo diretto. Molto brutto.

    23. Anna ha detto:

      Intanto ti pregherei di tenere i tuoi insulti gratuiti per te. Non sono una persona subdola e il mio intervento diceva semplicemente quello che molti sicuramente avranno pensato leggendo.
      Conosco persone che si fanno pagare per fare beneficenza e dato che Settimio si pavoneggia di aver fatto un bonifico da 100 euro ho semplicemente chiesto se era stato pagato, da volontaria, precaria e persona onesta, ok?

    24. Anna ha detto:

      Certo che è PAZZESCO: una persona fa 7 anni di volontariato nel commercio equo-solidale, va in Romania a fare volontariato negli orfanotrofi, sentendosi dire di tutto “Ipocriti, lo fate x farvi vedere, chissà chi ci guadagna dietro” e poi arrivano Settimio Benedusi che dà 100 euro di elemosina (100 euro, eh, roviniamoci) e il suo amichetto di merende Matteo Oriani e tu fai una semplice obiezione – non velata, ma solo una domanda – e diventi “volgare, oscena, viscida”. Ma:
      1) andate a lavorare
      2) aveva ragione Brecht quando diceva che chi addita continuamente il male evidentemente il male ce l’ha in sè.

      ADDIO

    25. Matteo Oriani ha detto:

      Proviamo a ribaltare la questione. Anna dice di essere volontaria e onesta, ci tiene a farlo sapere, e io non lo dubito di certo. Non mi passa lontanamente nella mente che forse, magari, si mette in tasca i soldi dei bambini orfani. Non mi permetterei mai. Dice che in verità, nella sua esperienza, le capita di sentirsi dire da qualcuno che quello che fa lo fa per interesse personale. Non stento a crederlo: c’è in giro un sacco di gente stupida e cattiva. Sono sicuro che questi sospetti la feriscono profondamente perché subisce un’ingiustizia intollerante e un insulto violento. Eppure lei si comporta nello stesso modo insinuando (non chiedendo o affermando) che Filippa e Benedusi forse sono stati pagati per una azione di volontariato. Perché? (questa è una domanda).
      Lasciamo stare il livello di beneficenza o volontariato, cosa è meglio o peggio, chi fa di più o di meno, che 100€ sono una miseria, che la foto è brutta, che Benedusi è antipatico e Filippa ha il sorriso troppo smagliante. Non stiamo facendo la gara a chi è più solidale. Rimaniamo sul concetto e sul concreto. Qui si sta cercando di tirare su dei soldi per qualcuno che ne ha bisogno.  
      Anna ha il sospetto (sennò non ci sarebbe stata la insinuazione) che questa iniziativa sia sporcata dalla disonestà. Benedusi si sente colpito da una insinuazione pesante (non una domanda ma una insinuazione: una insinuazione é subdola per sua natura perché non é esplicita) che offende la sua onestà e integrità morale (non la sua simpatia o bravura), chiede spiegazioni ma non ottiene una risposta chiara. La risposta è “c’è chi lo fa”. Troppo ovvio e troppo sfuggente. Qui si sta parlano di due persone reali, Filippa (che non sapevo chi fosse perché non guardo la TV) e Settimio (che avrò incontrato 4 o 5 volte nella mia lunga vita). È di loro che stiamo parlando, non di “qualcuno che lo fa”. È ancor più grave l’intervento di Anna proprio perché lei stessa si occupa di volontariato e dovrebbe avere una sensibilità speciale sull’argomento. Trovo avvilente vedere una donna che si sbatte per il prossimo sospettare, insinuare,  che “gli altri” siano (molto) probabilmente disonesti. Una modella non è probabilmente una meretrice perché alcune lo sono e un uomo con il SUV nero non è probabilmente un lenone perché alcuni lo sono. Credo che le insinuazioni, il sospetto, siano il frutto di una attitudine verso il prossimo semplicemente sbagliata, che avvelena la vita e la società civile in cui tutti dovrebbero essere puliti fino a prova contraria. 
      Non conoscevo la frase di Bertold Brecht (che non credo sia testuale) citata da Anna: “chi addita continuamente il male evidentemente il male ce l’ha in sé”. Mi sembra pericolosamente calzante con le stesse insinuazioni di Anna: “Spero QUANTOMENO che nè tu nè Filippa siate stati pagati per questo lavoro”. 
      Conosco però un’altra citazione di Bertold Brecht:  “Hilf dir selbst, indem du uns hilfst: übe Solidarität”. (Aiuta te, mentre ci aiuti: pratica la solidarietà). Credo che questo concetto sia, più o meno, quello a cui si riferiva Benedusi, sicuramente con un altro linguaggio. Fare del bene al prossimo, fa bene a noi stessi.
      Inoltre Anna, oltre ad insinuare che Benedusi abbia ricevuto soldi, lo accusa (e questa è una accusa chiara e lampante) di essere un taccagno perché versa una “elemosina” di miseri 100€. Ebbene: proviamo ad immaginare che Benedusi non abbia ricevuto un penny dall’associazione e fa questa foto per solidarietà, soddisfazione personale, gratificazione, comunque gratis. Quanto tempo, impegno ci mette? Quali risorse personali usa per realizzarla? Quanto vale il suo tempo e il suo impegno? Quanto valgono le sue risorse? Anna dovrebbe farsi queste domande, trovare un risultato vago (1.000, 2.000€?, butto lì una cifra a caso) e sommarlo ai miseri 100€ versati  (più 1,10€ di commissioni di quei ladri, quelli si, della banca) e fare il grande totale. Poi guardare quanti soldi (che è il fine ultimo, la sola cosa importante in questa storia) si raccolgono grazie all’impegno di Settimio e Filippa. Solo qui, Maria Grazia ha fatto un versamento. Ma sarà congruo? E, piuttosto, sarà vero? 
      Ah, mi è venuta un’idea. Settimio: perché non stampate un tot di ritratti di Filippa, li autografate e li vendete? Magari tirate su ancora qualche soldo per l’associazione. Pace e bene.

    26. Ross ha detto:

      @Piernicola Anna Huber
      Settimio ha donato voi non lo so !!! 🙂 e per un eventuale giudizio finale lasciamolo a qualcuno più in alto di noi !!! P&L 🙂

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *