WWW.BENEDUSI.IT

I MIEI POST PREFERITI

COMMENTI RECENTI

archive

  • Gennaio 2019
  • Novembre 2018
  • Settembre 2018
  • Agosto 2018
  • Giugno 2018
  • Aprile 2018
  • Febbraio 2018
  • Gennaio 2018
  • Dicembre 2017
  • Novembre 2017
  • Settembre 2017
  • Agosto 2017
  • Luglio 2017
  • Maggio 2017
  • Aprile 2017
  • Marzo 2017
  • Febbraio 2017
  • Dicembre 2016
  • Novembre 2016
  • Ottobre 2016
  • Settembre 2016
  • Luglio 2016
  • Maggio 2016
  • Aprile 2016
  • Marzo 2016
  • Febbraio 2016
  • Gennaio 2016
  • Dicembre 2015
  • Novembre 2015
  • Ottobre 2015
  • Settembre 2015
  • Agosto 2015
  • Luglio 2015
  • Giugno 2015
  • Maggio 2015
  • Aprile 2015
  • Marzo 2015
  • Febbraio 2015
  • Gennaio 2015
  • Dicembre 2014
  • Novembre 2014
  • Ottobre 2014
  • Settembre 2014
  • Agosto 2014
  • Luglio 2014
  • Giugno 2014
  • Maggio 2014
  • Aprile 2014
  • Marzo 2014
  • Febbraio 2014
  • Gennaio 2014
  • Dicembre 2013
  • Novembre 2013
  • Ottobre 2013
  • Settembre 2013
  • Agosto 2013
  • Luglio 2013
  • Giugno 2013
  • Maggio 2013
  • Aprile 2013
  • Marzo 2013
  • Febbraio 2013
  • Gennaio 2013
  • Dicembre 2012
  • Novembre 2012
  • Ottobre 2012
  • Settembre 2012
  • Agosto 2012
  • Luglio 2012
  • Giugno 2012
  • Maggio 2012
  • Aprile 2012
  • Marzo 2012
  • Febbraio 2012
  • Gennaio 2012
  • Dicembre 2011
  • Novembre 2011
  • Ottobre 2011
  • Settembre 2011
  • Agosto 2011
  • Luglio 2011
  • Giugno 2011
  • Maggio 2011
  • Aprile 2011
  • Marzo 2011
  • Febbraio 2011
  • Gennaio 2011
  • Dicembre 2010
  • Novembre 2010
  • Ottobre 2010
  • Settembre 2010
  • Agosto 2010
  • Luglio 2010
  • Giugno 2010
  • Maggio 2010
  • Aprile 2010
  • Marzo 2010
  • Febbraio 2010
  • Gennaio 2010
  • Dicembre 2009
  • Novembre 2009
  • Ottobre 2009
  • Settembre 2009
  • Agosto 2009
  • Luglio 2009
  • Giugno 2009
  • Maggio 2009
  • Aprile 2009
  • Marzo 2009
  • Febbraio 2009
  • Gennaio 2009
  • Dicembre 2008
  • Novembre 2008
  • Ottobre 2008
  • Settembre 2008
  • Agosto 2008
  • Luglio 2008
  • Giugno 2008
  • Maggio 2008
  • Aprile 2008
  • Marzo 2008
  • Febbraio 2008
  • Gennaio 2008
  • Dicembre 2007
  • Novembre 2007
  • Ottobre 2007
  • Settembre 2007
  • Agosto 2007
  • Luglio 2007
  • Giugno 2007
  • Maggio 2007
  • Aprile 2007
  • Marzo 2007
  • Febbraio 2007
  • Gennaio 2007
  • Dicembre 2006
  • Novembre 2006
  • Ottobre 2006
  • Settembre 2006
  • Agosto 2006
  • Luglio 2006
  • Giugno 2006
  • Maggio 2006
  • Aprile 2006
  • Marzo 2006
  • Febbraio 2006
  • Gennaio 2006
  • Dicembre 2005
  • Novembre 2005
  • Ottobre 2005
  • Settembre 2005
  • Agosto 2005
  • Luglio 2005
  • Giugno 2005
  • Maggio 2005
  • Aprile 2005
  • Marzo 2005
  • Febbraio 2005
  • Gennaio 2005
  • Dicembre 2004
  • Novembre 2004
  • Ottobre 2004
  • Settembre 2004
  • Agosto 2004
  • Luglio 2004
  • Giugno 2004
  • Maggio 2004
  • Aprile 2004
  • Marzo 2004
  • Febbraio 2004
  • Gennaio 2004
  • Dicembre 2003
  • Novembre 2003
  • Ottobre 2003
  • Settembre 2003
  • Agosto 2003
  • Luglio 2003
  • Giugno 2003
  • Maggio 2003
  • Aprile 2003
  • Marzo 2003
  • 15 Agosto 2011

    MILAN AUGUST IDROSCALO

    In last year’s August issue, for il corriere della sera, I set up a shoot taking portraits of people passing by corso Vittorio Emanuele, the city centre of Milan, using a white background, as if a small part of my studio was taken on the outside to isolate and highlight parts of reality.

    This year the contribution of my studio was a small flash head, which I used to tell a story of a remarkable reality, the idroscalo, Milan’s seaside: a place where they co-exist, within a few hundred meters, super cool tattooed dudes doing cable, rich elderly ladies, transvestites, olympians, young kids, windsurfers, peruvians tackling their barbecues… the more the merrier…

    To tell you all this I took two handfuls of Diane Arbus, a fistful of Martin Parr, and even a pinch (of the good stuff!) of Chico de Luigi and I spent two days at the idroscalo, photographing all that diverse world, trying to compose a single image made from many pieces of an imaginary puzzle.

    The result on a full page of today’s il corriere della sera, the 15th of August 2011:

    Here are some of my favourite photos, even some unpublished ones:

    For various reasons I converted them all to black and white (remember? two handfuls of Diane Arbus, a fistful of Martin Parr…) but I want to end it up with colour, as a tribute to the triumph of lines, but especially the white, red and green speedo of Mr. Vincenzo!

    1. Claudio Amadei ha detto:

      mi piace molto!

    2. Sofia ha detto:

      wow! mi è piaciuto un sacco!

    3. Stefano ha detto:

      voglio il costume a righe e le tette finte di Giuliana Netti!!!

      Molto meglio in B&W che a colori sul corriere, IMHO

    4. alfredo ha detto:

      la post produzione fatta cosi le ha rovinate tutte.

    5. Stefano ha detto:

      @Alfredo non sono daccordo, in primis perchè ha esplicitamente dichiarato di ispirarsi a piene mani alla Arbus e di conseguenza il B&W è d’obbligo, in secondo luogo guardando le foto sul corriere si vede Benedusi con la sua 1Ds, per cui le ha volutamente “rovinate” e il risultato è fantastico, molto surreale (e qui altro che aprire una parentesi, ci hanno scritto libri…), come può essere ferragosto all’idroscalo…

    6. rossano ha detto:

      wow che ambientino !!! ci sarebbe stata bene anche taratollo !!!! 🙂

    7. Lucutus ha detto:

      Caro Alfredo io sarò uno sciocco perchè “s”cado nel tranello di prendere in considerazione una sciocchezza di commento quale il tuo è …xò un dubbio sorge spontaneo: ma sai “leggere” un’immagine?Che diamine c’entra la postproduzione?Il significato cambierebbe?
      Saluti

    8. Max ha detto:

      Super!! Le belle foto mi ricordano un estate milanese passata con amici veramente divertente… adoro Milano ad Agosto!
      Ciao

    9. francesco rossi ha detto:

      Ciao Settimio. Perdonami, ma una fotografa ha appena scritto sul mio blog che certe foto con le alte luci bruciate che ho pubblicato sono oscene, che ti insegnano al primo giorno di scuola di fotografia che è un errore gravissimo, che si vergognava per me, e che si aspettava un ringraziamento per avermelo fatto notare lei anziché altri. Per cui rigiro il favore! Ma a me non mi devi ringraziare!! 😀 😀 😀

      Foto esageratamente belle, come spesso qui! Non dico che il tuo blog sia una “fonte di ispirazione” di vita, come un buon libro di ghirri o di Avedon, ma cazzo, a volte anche con pochi mezzi te ne esci con delle foto piene di fascino.

    10. marcella ha detto:

      bellissimo lavoro. ottimo OMAGGIO a Diana A.

    11. jurij ha detto:

      Lavoro interessante! volevo solamente chiederti per quanto riguarda alcuni scatti in particolare le foto : Claudio-Gianluca, Giancarlo Campari, laura e Mario Matera se il posizionamento della testa dei soggetti rispetto lo sfondo è casuale e se lo fosse, perche? Grazie Buon lavoro.
      Jurij

    12. Beppe ha detto:

      Milan l’è un grand Milan, anche d’estate. Bello, mi piace questo reportage.

    13. mario ha detto:

      se le avesse fatte chiunque altro sarebbero come minimo state ricoperte da una marea di critiche.
      bravo benedusi.

    14. Angelo ha detto:

      Ciao Settimio,
      volevo chiederti una cosa sul servizio: in questi casi serve la liberatoria dei soggetti ripresi per eventuali pubblicazioni?
      Grazie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *