WWW.BENEDUSI.IT

I MIEI POST PREFERITI

COMMENTI RECENTI

archive

  • Gennaio 2019
  • Novembre 2018
  • Settembre 2018
  • Agosto 2018
  • Giugno 2018
  • Aprile 2018
  • Febbraio 2018
  • Gennaio 2018
  • Dicembre 2017
  • Novembre 2017
  • Settembre 2017
  • Agosto 2017
  • Luglio 2017
  • Maggio 2017
  • Aprile 2017
  • Marzo 2017
  • Febbraio 2017
  • Dicembre 2016
  • Novembre 2016
  • Ottobre 2016
  • Settembre 2016
  • Luglio 2016
  • Maggio 2016
  • Aprile 2016
  • Marzo 2016
  • Febbraio 2016
  • Gennaio 2016
  • Dicembre 2015
  • Novembre 2015
  • Ottobre 2015
  • Settembre 2015
  • Agosto 2015
  • Luglio 2015
  • Giugno 2015
  • Maggio 2015
  • Aprile 2015
  • Marzo 2015
  • Febbraio 2015
  • Gennaio 2015
  • Dicembre 2014
  • Novembre 2014
  • Ottobre 2014
  • Settembre 2014
  • Agosto 2014
  • Luglio 2014
  • Giugno 2014
  • Maggio 2014
  • Aprile 2014
  • Marzo 2014
  • Febbraio 2014
  • Gennaio 2014
  • Dicembre 2013
  • Novembre 2013
  • Ottobre 2013
  • Settembre 2013
  • Agosto 2013
  • Luglio 2013
  • Giugno 2013
  • Maggio 2013
  • Aprile 2013
  • Marzo 2013
  • Febbraio 2013
  • Gennaio 2013
  • Dicembre 2012
  • Novembre 2012
  • Ottobre 2012
  • Settembre 2012
  • Agosto 2012
  • Luglio 2012
  • Giugno 2012
  • Maggio 2012
  • Aprile 2012
  • Marzo 2012
  • Febbraio 2012
  • Gennaio 2012
  • Dicembre 2011
  • Novembre 2011
  • Ottobre 2011
  • Settembre 2011
  • Agosto 2011
  • Luglio 2011
  • Giugno 2011
  • Maggio 2011
  • Aprile 2011
  • Marzo 2011
  • Febbraio 2011
  • Gennaio 2011
  • Dicembre 2010
  • Novembre 2010
  • Ottobre 2010
  • Settembre 2010
  • Agosto 2010
  • Luglio 2010
  • Giugno 2010
  • Maggio 2010
  • Aprile 2010
  • Marzo 2010
  • Febbraio 2010
  • Gennaio 2010
  • Dicembre 2009
  • Novembre 2009
  • Ottobre 2009
  • Settembre 2009
  • Agosto 2009
  • Luglio 2009
  • Giugno 2009
  • Maggio 2009
  • Aprile 2009
  • Marzo 2009
  • Febbraio 2009
  • Gennaio 2009
  • Dicembre 2008
  • Novembre 2008
  • Ottobre 2008
  • Settembre 2008
  • Agosto 2008
  • Luglio 2008
  • Giugno 2008
  • Maggio 2008
  • Aprile 2008
  • Marzo 2008
  • Febbraio 2008
  • Gennaio 2008
  • Dicembre 2007
  • Novembre 2007
  • Ottobre 2007
  • Settembre 2007
  • Agosto 2007
  • Luglio 2007
  • Giugno 2007
  • Maggio 2007
  • Aprile 2007
  • Marzo 2007
  • Febbraio 2007
  • Gennaio 2007
  • Dicembre 2006
  • Novembre 2006
  • Ottobre 2006
  • Settembre 2006
  • Agosto 2006
  • Luglio 2006
  • Giugno 2006
  • Maggio 2006
  • Aprile 2006
  • Marzo 2006
  • Febbraio 2006
  • Gennaio 2006
  • Dicembre 2005
  • Novembre 2005
  • Ottobre 2005
  • Settembre 2005
  • Agosto 2005
  • Luglio 2005
  • Giugno 2005
  • Maggio 2005
  • Aprile 2005
  • Marzo 2005
  • Febbraio 2005
  • Gennaio 2005
  • Dicembre 2004
  • Novembre 2004
  • Ottobre 2004
  • Settembre 2004
  • Agosto 2004
  • Luglio 2004
  • Giugno 2004
  • Maggio 2004
  • Aprile 2004
  • Marzo 2004
  • Febbraio 2004
  • Gennaio 2004
  • Dicembre 2003
  • Novembre 2003
  • Ottobre 2003
  • Settembre 2003
  • Agosto 2003
  • Luglio 2003
  • Giugno 2003
  • Maggio 2003
  • Aprile 2003
  • Marzo 2003
  • 19 Maggio 2015

    YAMAMAY SPRING 2015

    Già uscita su giornali da un po’, ma qui, mi rendo conto, di non averla mai messa: la campagna primaverile di Yamamay.

    IMG_9400

    La location, nuda e cruda.

    Shooting realizzato in una grigia giornata di pioggia: un sacco di luci (queste solo una parte) per rendere primaverile il tutto...

    Shooting realizzato in una grigia giornata di pioggia: un sacco di luci (queste solo una parte) per rendere luminoso e primaverile il tutto…

    10352910_676123422495944_8462561126926940115_n

    Giusto io e lei, belli tranquilli… 😉

    DSC05637

    clamorosi effetti speciali…

    incredibili effetti speciali...

    gli incredibili effetti speciali in dettaglio: per attivarli con photoshop bisogna pigiare mela+F (che sta per flowers)

    DSC05665

    maiuscolo+mela+f se gli effetti speciali li volete dall’altro lato

    DSC05648

    si verifica che tutto funzioni…

     

    "polaroid"

    “polaroid”

    e infine la campagna:

    Schermata 2015-05-19 alle 13.28.37

    Schermata 2015-05-19 alle 13.28.05

    Schermata 2015-05-19 alle 13.28.50

    Schermata 2015-05-19 alle 13.29.09

    Schermata 2015-05-19 alle 13.30.35

    Schermata 2015-05-19 alle 13.30.45

    e alla fine di tutto ‘sto marasma avere una bella lettura sul Corriere quando si va dal barbiere…

    IMG_5497

     

    trucco: Jessica Nedza @ Close Up

    capelli: Franco Gobbi @ Streeters

    styling: Bettina Casanova

    1. Gaetano ha detto:

      Ciao, oltre i doppi faretti a fare da backlight il resto della luce da dove proveniva e quanta luce d’ambiente c’è nella foto?

    2. federica ha detto:

      Questi backstage sono piccole pillole di Fotografia (la maiuscola e` voluta )! Grazie di queste piccole lezioni !…quando penso alle mie foto mi rendo conto di fare scatti infantili…

    3. Con una modella del genere il fotografo da il meglio.

    4. Ahahaha, sono i soliti effetti speciali che applico anche io alle foto di matrimonio! Uguali! 😀

    5. Marchigiano ha detto:

      credo che quel “un sacco di luci” sia ironico…quelli sono gli unici due faretti usati…e credo che, nonostante la brutta giornata, il tetto della serra faccia da mega pannello “omogeneizzante”…però la vecchia fabbrica abbandonata non si batte! 🙂

    6. vittorio ha detto:

      Conuna modella del genere il fotografo non serve….:-))))

    7. Gaetano ha detto:

      Quindi quei due faretti da dietro servono per ricreare quello che Settimio intende come “ombra a perta verso nord”??

    8. Gaetano ha detto:

      Già che ci sono volevo sapere cosa ne pensava Settimio, dal punto di vista tecnico e artistico, di questo video girato da un fotografo internazionale: https://vimeo.com/12280336

      Ho trovato il video sul forum della RED, dove si discuteva che in generale un fotografo e meglio che non si occupi di fotografia per il video.

      Grazie

    9. Michele Rallo ha detto:

      Ciao Settimio… che dire… divertente il tuo “descrivere” ogni scatto presentato come parte del set! (ho riso quando scrivi “effetti speciali” 😀 )… E’ sempre meraviglioso e unico, osservare cosa c’è “dietro le quinte” di un lavoro, come è stato costruito il set, le immagini stesse, e anche la location “nuda e cruda” come dici tu, serve a capire come possa un luogo anche semplice trasformarsi attraverso delle fotografie… Complimenti davvero… Sei un riferimento da diverso tempo ormai per me!

    10. Cristian ha detto:

      Caro Settimio,
      commento qui anche se non è il posto giusto. Sono tornato per caso sul tuo blog dopo circa 3 anni che non lo facevo, più o meno dopo il fotometro, poiché pensavo tu fossi un egocentrico, stronzo, arrogante. Devo dire che penso ancora che tu lo sia, o almeno, fai finta di esserlo! ma credo anche molto intelligente. Mi sono riletto un bel po’ di vecchi post, e che dire? Su molte cose hai ragione.
      Mi ci sono voluti 3 anni per capirlo, tante foto (per divertimento, io no photographer), corsi (questo pochi, che costano, ma diciamo ben scelti), 37 libri di fotografia comprati (ma con quelli letti in biblio, supero i 50 del fotometro…).
      Probabilmente non te ne frega niente, ma mi andava di dirtelo.
      Un abbraccio,
      C.

    11. settimio ha detto:

      Caro Cristian, mi fa molto piacere!

    12. Cristian ha detto:

      Se questo fosse un film western, mi toccherei il cappello in segno di saluto e rispetto.
      Continuo (anzi riprendo) a seguirti.

    13. Marchigiano ha detto:

      @cristian: a proposito di corsi e libri, tu come ti regoli? per i primi farlo in base a cosa o dove abbia pubblicato chi si propone come docente mi sembra un buon parametro, ma per la seconda che facciamo, vediamo quanti workshop ha presieduto l’autore della pubblicazione? 🙂
      no, a parte gli scherzi, è una giungla in entrambi i casi, ultimamente farsi un’idea è difficile…

    14. cristian ha detto:

      @marchigiano. Hai ragione, è pieno anche di libri.
      No, facciamo il contrario: ogni fotografo dovrebbe mettere nella sua Bio oltre il cv, i 5 libri che gli sono piaciuti di più. Se ti piace il fotografo in questione, hai buone probabilità che ti piacciano (o ti servano) i suoi libri preferiti. Personalmente, da giovane leggevo i libri di tecnica (sempre i più recenti ovviamente, per essere aggiornato all’ultimo mega pixel!), poi col tempo ho trovato che libri più vecchi mi dicevano di più sul perché fotografare, invece del come fotografare. So che non è il luogo adatto questo, ma visto che mi hai tirato in causa… per me i primi sono stati i libri di Feininger, trovati in biblioteca, dato che credo non si trovino più. Poi i classici saggistici: la camera chiara (barthes) e sulla fotografia (sontang). E uno citato anche qui: educare lo sguardo. E poi, quelli di storia, del leggere la fotografia, le monografie di chi ti piace!

    15. Marchigiano ha detto:

      @cristian: potrebbe essere una soluzione quella che hai proposto. nel caso di questo blog basta fare una ricerca per trovare diversi riferimenti utili. a proposito di quelli di pura tecnica è un problema anche per me…il passaggio al digitale non è stato facile ed, ancora oggi, qualche dubbio su alcune cose mi viene. ho letto un commento a proposito di uno di questi che mi ha fatto pensare. si dice che, troppo spesso, sono gli informatici a scrivere di digitale e non fotografi che hanno approfondito la materia e resa più fruibile, facendo una sorta di “reinterpretazione” della fotografia, ma sempre con uno spirito “autoctono”!
      un amico, purtroppo non più in salute, mi ha fatto un bel regalo…di feininger la nuova tecnica della fotografia, il libro della fotografia, il libro della fotografia a colori e di oscar ghedina ottica fotografica fotometria illuminazione ed. hoepli

    16. dorian paderni ha detto:

      buon gg Settimio..sono sempre io l’idraulicher con reflex. non me ne voglia.. guardo e riguardo queste foto per Yamamay e mi convinco sempre di piu’ che sono di una banalita’ disarmante.. modella con manina sul fianco… modella con
      manina dietro la nuca..mah!!! ..credo che chiunque con una ragazza di pari bellezza come quella da Lei utilizzata e con un po’ di dimestichezza con tempi e diaframmi sarebbe in grado di realizzare scattucci come questi..si scattucci ..non certamente all’altezza della sua presunta fama..saluti..

    17. Chiara ha detto:

      Buongiorno Settimio, bellissimo servizio!
      Mi chiedevo dove fosse questa bellissima location. é possibile sapere il nome e luogo?
      Grazie mille e buon lavoro!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *