MY BEST POST

COMMENTI RECENTI

  • october 2014
  • september 2014
  • august 2014
  • july 2014
  • june 2014
  • may 2014
  • april 2014
  • march 2014
  • febrary 2014
  • january 2014
  • december 2013
  • november 2013
  • october 2013
  • september 2013
  • august 2013
  • july 2013
  • june 2013
  • may 2013
  • april 2013
  • march 2013
  • febrary 2013
  • january 2013
  • december 2012
  • november 2012
  • october 2012
  • september 2012
  • august 2012
  • july 2012
  • june 2012
  • may 2012
  • april 2012
  • march 2012
  • febrary 2012
  • january 2012
  • december 2011
  • november 2011
  • october 2011
  • september 2011
  • august 2011
  • july 2011
  • june 2011
  • may 2011
  • april 2011
  • march 2011
  • febrary 2011
  • january 2011
  • december 2010
  • november 2010
  • october 2010
  • september 2010
  • august 2010
  • july 2010
  • june 2010
  • may 2010
  • april 2010
  • march 2010
  • febrary 2010
  • january 2010
  • december 2009
  • november 2009
  • october 2009
  • september 2009
  • august 2009
  • july 2009
  • june 2009
  • may 2009
  • april 2009
  • march 2009
  • febrary 2009
  • january 2009
  • december 2008
  • november 2008
  • october 2008
  • september 2008
  • august 2008
  • july 2008
  • june 2008
  • may 2008
  • april 2008
  • march 2008
  • febrary 2008
  • january 2008
  • december 2007
  • november 2007
  • october 2007
  • september 2007
  • august 2007
  • july 2007
  • june 2007
  • may 2007
  • april 2007
  • march 2007
  • febrary 2007
  • january 2007
  • december 2006
  • november 2006
  • october 2006
  • september 2006
  • august 2006
  • july 2006
  • june 2006
  • may 2006
  • april 2006
  • march 2006
  • febrary 2006
  • january 2006
  • december 2005
  • november 2005
  • october 2005
  • september 2005
  • august 2005
  • july 2005
  • june 2005
  • may 2005
  • april 2005
  • march 2005
  • febrary 2005
  • january 2005
  • december 2004
  • november 2004
  • october 2004
  • september 2004
  • august 2004
  • july 2004
  • june 2004
  • may 2004
  • april 2004
  • march 2004
  • febrary 2004
  • january 2004
  • december 2003
  • november 2003
  • october 2003
  • september 2003
  • august 2003
  • july 2003
  • june 2003
  • may 2003
  • april 2003
  • march 2003
  • 26 febbraio 2014

    Read portfolio

    Se stai leggendo questo post probabilmente lo fai perché ti ho mandato questo link in risposta a una tua richiesta di mia lettura del tuo portfolio.

    Ho pensato di scrivere queste righe così c’è la risposta pronta una volta per tutte! ;-)

    -è molto probabile che tu mi abba mandato una o più di una fotografia chiedendomi di giudicarla. io ti ho fatto allora una semplice domandina: “perché hai fatto quella fotografia”? a quel punto è MOLTO probabile che tu abbia risposto: “perché mi piace”. magari hai usato più parole, ci hai girato intorno, ma, stringi stringi, il succo è quello. e sai cosa? se quella è la tua risposta alla mia domanda esiste solo una possibilità, senza neanche andare a vedere le fotografie: le tue fotografie fanno cagare.

    -e comunque no, non ho tempo e voglia di guardare e soprattutto giudicare il tuo portfolio. È una cosa che, se fatta bene, richiede tempo ed energie. Mi spieghi per quale motivo dovrei fare (gratis!) una cosa che richiede tempo ed energia? Mettiamo il caso che tu faccia il meccanico, se io ti porto la moto per controllarla tutta, tu me lo fai? E me lo fai gratis? Io faccio già tantissime cose senza un compenso, non ultimo scrivo questo blog da più di dieci anni: ma la lettura portfolio per sconosciuti anche no!

    -eccezione della prima regola, il baratto: tu mandare a me mozzarella freschissima buonissima=io fare lettura portfolio ;-) (scherzo, ma neanche tanto)

    -se proprio vuoi però ecco la mia lettura del tuo portfolio: le tue fotografie fanno cagare. E già. Sarò stronzo e presuntuoso, però dato che il 90% delle fotografie del web (per quelle stampate la percentuale è già diversa) fanno inevitabilmente cagare, diciamo che la statistica non gioca a tuo favore, no?

    -non fare la vittima: se nessuno caga te e le tue foto è giusto così. Ho imparato una cosa: il mondo è stronzo ma anche meritocratico, non ci sono cazzi. Tutti quelli che pubblicano o lavorano in una certa maniera meritano di lavorare e pubblicare in quella certa maniera. Se non fai un cazzo, mi dispiace, ma meriti di non fare un cazzo.

    -se c’erano poche probabilità che io dessi un’opinione alle tue fotografie, queste probabilità sono definitivamente scomparse dopo aver letto le sconclusionate parole che le accompagnano. Ok, anche qui sono stronzo e presuntuoso a giudicare qualcosa che non è qui davanti ai miei occhi, ma anche in questo caso la statistica gioca a tuo sfavore: il 90% di coloro che mi scrivono lo fanno veramente in maniera spaventosa. Invece di accompagnare le vostre fotografie con “SALVE ,ECCO UN PÒ DI FOTO CHEO FATO .MI DICE CHE NE PENSI” forse sarebbe meglio “Buongiorno Settimio, le allego alcune fotografie. Sarebbe importante per la mia crescita avere un suo giudizio. La ringrazio. Buona giornata”. Vi devo dare questa notizia: se non sapete scrivere i casi sono due, o siete un grande artista o le vostre fotografie fanno cagare. E poi, cazzo!, ve lo volete mettere in testa che po’ si scrive con apostrofo, non con l’accento e no senza niente!

    -non ve la tirate con me con cose inutili tipo: mostra nel bar del paese, libro autoprodotto e venduto on line, redazionale gratis per rivista on line, test gratis a modelle…tutte cagate che non solo non dovreste fare ma che se mai avete fatto dovreste negare anche sotto tortura di avere fatto! e invece pure ve ne vantate!

    -NON mandate MAI foto con il vostro nome stampato bello grosso sopra. o anche piccolo. no, è una cosa che non dovete fare. anche perché se c’è il vostro nome sopra sarà poi dura dover convincere qualcuno che quelle fotografie NON le avete fatte voi.

    ecco questo è quanto.

    concludo con un mio backstage, dove forse si vede che fare fotografia non è andare in giro a fare click click, a volte è una cosina un po’ più complicata… ;-)

    Tag:

    1. Ale scrive:

      D’ora in poi prevedo riceverai centinaia di lettere di questo tenore: “Buongiorno Settimio, le allego alcune fotografie. Sarebbe importante per la mia crescita avere un suo giudizio. La ringrazio. Buona giornata”

    2. C’è un problema in questo post e in quelli dello stesso tipo. Non vengono capiti da chi li dovrebbe capire.
      Se dici che un fotografo deve farsi una cultura io (non per vantarmi), lo capisco, poiché mi piace leggere ed “investo” in libri. Ma quelli che dovrebbero capire continuano a fregarsene della cultura, al massimo usano la loro copia di Vogue come prop in qualche foto, così pensano di rendere la foto fashion.
      Se dici che una fotografia deve avere un significato, quelli che dovrebbero capire, pensano che la loro fotografia abbia un significato, ma solo perché se lo dicono da soli e non perché gli sia stato riconosciuto del talento da chi di competenza.
      Se dici che la fotografia è un linguaggio, “quelli” iniziaranno a dire (con citazioni o parole loro), che loro parlano con le immagini e bla bla bla..
      Se provi a spiegare dei termini che sono stati ormai “codificati” da decenni, non diranno: “ohhhh, grazie per avermelo spiegato!”, continueranno ad usare quei termini a modo loro, magari ricamandoci anche qualche considerazione filosofica. Due esempi su tutti, “fashion” e “glamour” usati come aggettivi e nei casi peggiori sostenere che una fotografia è “fashion” sol perché la modella è vestita e truccata bene e non perché si tratta di una foto commissionata destinata ad un utilizzo pubblicitario/commerciale.
      Se dici che dovrebbero imparare dai “maestri”, non capiscono che dovrebbero comprare qualche libro fotografico o andare a vedere qualche mostra, ma aprono la loro copia di Vogue e si guardano le fotografie delle insersioni e sono capaci di ignorare gli editoriali.
      ecc.. ecc.. ecc..

    3. Laura scrive:

      @Ale, almeno sarà riuscito ad insegnare l’italiano ed un pizzico di educazione. Per il rispetto ci vuole piú tempo, ma se non lo si è imparato da mamma e papà, la vedo dura…

    4. Alessandro scrive:

      Davvero c’è gente che manda a te foto da visionare?? Ma in che mondo siamo capitati?! :)

    5. loris scrive:

      PER FORT HO LETTO QST POST ORA SETTI’ TI STAVO GST MNDANDO IL MIO PORTFOLIO POSTPRODOTTO CON FOTOSCHIOP CON DELLE MODELLE IN AUTOREGGENTI CON MEZZA TETTA AL VENTO IN UNA FABBRICA ABBANDONATA PROPRIO ORA. PECCATO SARA’ PER LA PROSSIMA. TI LOVVO SETTI’

    6. Cristiano scrive:

      Gentilissimo dott. Benedusi,
      in allegato alla presente mi pregio trasmetterle copie delle mie fotografie onde ella possa sottoporle alla lettura.
      Certo di un sollecito riscontro porgo distinti saluti.
      :D

    7. Luca scrive:

      Salve Eccellenza,
      purtroppo (o per fortuna) il Suo backstage mi dimostra principalmente che ci sono ancora clienti con budget stratosferici.
      Ad ogni modo invierò presto il mio portfolio a V.E, cercando di scrivere in maniera forbita e grammaticalmente corretta.

      Anche se fino a 180 secondi fa non mi sarei mai sognato di romperti le balle.

      Saluti
      Luca

    8. Lupo scrive:

      Semplicemente RISPETTO per il tuo lavoro, Settimio!

    9. Irene scrive:

      Buongiorno Settimio,
      volevo sapere quanto costa una tua lettura del portfolio.

      Saluti,
      Irene

    10. Corrado A. scrive:

      Si dice che agratis, soprattutto oggi, tutti si è photographer.
      Forse è il momento che chi come te può, provi a chiedere un compenso anche per scrivere il blog.
      Non rischieresti richieste di lettura portfolio!
      ciao

      PS: il mio unico portfolio ha 25 anni ma è ancora vivo :)

    11. Ettone scrive:

      Persino chi legge le mani non lo fa a gratis… (ok questa me la potevo risparmiare)… ;)

    12. Simone scrive:

      Sei una persona generosa e soprattutto umile. È grazie a persone come te che si impara a crescere come fotografi. Grazie per tutto quello che fai, grazie per la condivisione della tua immensa conoscenza, grazie di esistere Settimio.
      Se non fosse per te ed Helmut Newton la fotografia non avrebbe senso di esistere.

    13. Domenico scrive:

      e jà Settì ma capitano tutte a te?
      Allora tu sì nà calamita!!
      :-)

    14. L'Andrea scrive:

      Bravo benedusi, fai anche immersioni! Beh da buon ligure dovresti averlo nel sangue.
      Io portfolii non te ne mando, anche perchè non sono un photographer ma un “Phatherographer”…nel senso che le foto le faccio solo ai miei due bimbi piccoli! Tiè

      magari ci si vede sott’acqua che l’è mei.

      Andrea

    15. Angela scrive:

      Che dire? Hai ragione. Le mie foto di solito finiscono su un quotidiano, non pago nulla per stamparle (danno, per ora, qualcosina a me). Le altre, per lo più si fermano a video. Da poco tempo, per svariate ragioni tra cui quella di poter continuare a mangiare (un passo prima di decidere di appendere la macchina), ho anche iniziato a “produrre” foto destinate alla stampa, anche solo per test. Beh, davanti alla prospettiva di stampare una cagata che ti costerà 50 euro (bontà dello stampatore) la selezione la fai a occhi chiusi e ti rendi conto di quante schifezze hai nell’hd. Ti risparmio quindi il lavoro. Ah… sono arrivata qui semplicemente scorrendo il blog, incuriosita dal titolo del post. Non potrei mai chiederti di leggere un portfolio perché non ce l’ho. “Male, malissimo” me lo dico da sola.

    16. raffaella scrive:

      grazie
      avevo proprio bisogno di farmi due risate.
      comunque se vuoi verdura fresca e qualche uovo in cambio della lettura contattami ;)

    17. zack scrive:

      La lettura del mio portfolio in cambio di una “stroscia” (dovresti conoscerla…), mi sembra una proposta onesta…

    18. vittorio scrive:

      E’ tutto tragicamente vero!
      Pero’,c’e’ sempre un pero’….e’ grazie a tutta la schiera di semplici appassionati che poi l’industria investe in tecnologia e progresso,sono loro che fanno il mercato delle macchine fotografiche,che creano interesse verso il mondo dell’immagine e che creando molta offerta diventi sempre piu’ difficile poi per il professionistaprovvisorio vendere fumo negli occhi ai clienti,insomma al bravo professionista non puo’ che far piacere tutta questa offerta mediocre.

    Leave a Reply